Incontri d'estate

Risorse correlate
Incontri
Testi e Frasi pronte
Comunicare
Mare
Navi e traghetti
Serate e locali
Testi simili in...
Tempo libero
Web al femminile

Estate, almeno fino a quando si è giovani, è anche sinonimo di incontri... magari brevi, ma non necessariamente meno intensi...

Copertina Che bella l'estate: sole, mare, vacanze e... incontri. Sì, proprio così, perché in estate, si sa, è la stagione in cui si fanno le maggiori conoscenze, un po' perché si è in vacanza e con la mente più libera, un po' perché si esce di più, un po' perché, forse, è la stagione in cui si è più predisposti, visto che siamo tutti più di buon umore. Praticamente ad ognuno sarà capitato di avere i cosiddetti "amici del mare" e di aver conosciuto almeno una persona dell'altro sesso con cui si è instaurata una relazione, anche se quasi mai duratura; eppure...
Rispetto agli altri mesi dell'anno, l'estate ha il grosso vantaggio di far sentire tutti a proprio agio: pochi vestiti, libertà di movimento, l'abbronzatura che rende più bello il nostro corpo, i capelli che possono tranquillamente rimanere scompigliati e, per le donne, anche la possibilità di non truccarsi... Insomma, si finisce sempre per pensare: "tanto è estate!", e tutto ciò ci rende più sicuri e disponibili a nuove avventure. Considerando, inoltre, che la maggior parte delle volte le vacanze si passano in posti dove non si conosce praticamente nessuno, non esiste neanche il classico freno del "chissà cosa pensano gli altri". Gli incontri che si fanno d'estate, poi, è una sensazione comune a tutti, hanno un fascino molto particolare e sono in grado di suscitare emozioni che non hanno nulla da invidiare a quelle che si vivono normalmente durante il resto dell'anno con gli amici di vecchia data. Probabilmente la causa è da ricercare nel fatto che il rapporto si instaura tra persone consapevoli del fatto che il tempo che passeranno insieme sarà limitato al periodo della vacanza, e difficilmente, salvo rare eccezioni, ci saranno altre occasioni per rivedersi: questo, in un certo senso, fa sì che, in un lasso di tempo piuttosto ristretto, si concentri un turbinio di emozioni che normalmente sarebbe diluito nell'arco di più anni. Ecco perché, alla fine, sebbene consapevoli delle scarse possibilità di costruire una relazione duratura, si finisce per rimanere sempre coinvolti: ci si lascia trasportare e un banale incontro può arrivare a far sentire le proverbiali farfalle nello stomaco e a far vivere attimi intensi ed emozioni forti che verranno riposti in valigia assieme ai souvenir e alle proprie cose.
Ma quali sono le reali possibilità che queste storie possano avere un futuro? In realtà non molte; generalmente il desiderio di proseguire la relazione esiste veramente, ma le circostanze fanno accadere il contrario. L'elemento che più fa danni è la distanza: se è vero che è possibile sentirsi tutti i giorni (esistono diverse opportunità: un sms, una telefonata, una email, una videochiamata su Skype, anche tramite Facebook...) manca comunque il contatto fisico, quel passare i momenti della giornata insieme che è fondamentale in una relazione. Anche se le possibilità sono ridotte, comunque, questo non esclude affatto che la storia possa proseguire, se lo si vuole veramente: "volere è potere", come si suol dire. Basta fidarsi ciecamente dell'altro anche a tanti chilometri di distanza e, soprattutto, fissare il prima possibile un nuovo incontro da qualche parte, perché il sapere con certezza che ci si rincontrerà il tale giorno nel tale posto è sicuramente uno stimolo a sopportare la difficile situazione causata dalla distanza.
Citando il film "Le pagine della nostra vita" di Nick Cassavetes, "gli amori estivi finiscono per i motivi più disparati", ma presentano tutti lo stesso elemento in comune: "sono stelle cadenti, un attimo di splendore luminoso nel cielo, un lampo fugace di eternità che in un istante svanisce". L'importante, quindi, è lasciarsi andare e non rifiutare a priori un amore nato da un incontro estivo: la storia può proseguire o finire, ma non è questo che conta: per concludere con un'altra citazione tratta da un film, questa volta da "Notte prima degli esami" di Fausto Brizzi, infatti, "l'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa... L'importante è quello che provi mentre corri!".

SITI CORRELATI CONSIGLIATI

Edarling.it
eDarling è un portale di incontri online per single seri ed esigenti tra i più famosi all’estero, con numerosi riconoscimenti in Germania, Francia e Spagna. Il sito offre agli utenti la possibilità di registrarsi gratuitamente ed effettuare il test psicologico in base ai cui risultati si viene indirizzati verso gli altri utenti. Un servizio clienti è attivo dal lunedì ...
URL: http://www.edarling.it/

Pubblicato il 20/07/2012
POTREBBERO INTERESSARTI