Covid: benzina “in saldo”, prezzi come a luglio del 2009 ma le auto sono ferme

April 17 2020
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Prezzi economici per gli effetti del Coronavirus, ma pochi possono approfittarne...

Prezzo del carburante al ribasso, è l’effetto della domanda e dell’offerta dovuto al coronavirus. Pochi circolano, la domanda di greggio scende ed i prezzi calano. Sul sito di LivornoPress dal quale abbiamo preso questo estratto potrai trovare i grafici completi dell'andamento dei pressi della benzina

Il prezzo del petrolio crolla sotto i 30 dollari al barile in una seduta disastrosa in cui il Wti perde circa il 20% e arriva a 21 dollari al barile e il Brent cala del 10% a 27 dollari al barile.

La benzina costa poco, ma in pochi possono sfruttare questa opportunità, pertanto, la benzina costa poco, proprio perché circolano meno auto.

Fare oggi un pieno per un serbatoio da 50 litri di benzina rispetto al mese di gennaio 2020 (1,586 euro per litoro) costa a Livorno 12 euro in meno.

In Toscana però oggi sempre secondo Prezzi Benzina, la top ten dei 10 distrubutori meno cari riporta prezzi ancora inferiori rispetto a quelli della nostra città.

Per i fortunati che vivono a Grosseto, Lucca ed Altopascio il prezzo della benzina e addirittura sotto 1,3 euro a litro.

Per ritrovare un prezzo così basso in Italia bisogna addirittura tornare al luglio del 2009

1,267 euro a litro è il prezzo oggi più economico e lo possiamo trovare in due distributori a Grosseto. Il risparmio per un pieno di 50 litri è addirittura di 16 euro (15,96 per precisione)



Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere