Guida ad Ubuntu

di Ubuntusemplice.org

Una breve introduzione al Sistema Operativo Linux Ubuntu con il link al download gratuito in formato PDF della guida completa realizzata da Ubuntusemplice.org.

Guida ad Ubuntu 1.1 Cosa è Ubuntu
Tutti sappiamo riconoscere un PC, o Personal Computer: un macchinario pieno di elettronica in grado di farci fare cose mirabolanti, spesso complicato da usare, ma per molti di noi irrinunciabile.Tutti, inoltre, abbiamo sentito parlare di Windows, e sappiamo che Windows è una famiglia di Sistemi Operativi, ovvero dei software molto complessi che permettono al PC di funzionare e a noi di utilizzare numerosi programmi, come ad esempio Internet Explorer, Microsoft Word e altri.
Pochi, invece, sanno che esistono altri sistemi operativi, meno diffusi ma altrettanto validi: uno di questi prende il nome di Linux, è un sistema operativo “libero” e gratuito, utilizzato in tutto il mondo sia per “gioco” che per lavoro,
con ottimi risultati. In realtà, il termine Linux si riferisce alla componente centrale del Sistema Operativo, detta Kernel, ma nel vocabolario comune ormai Linux abbraccia come significato l’intero Sistema Operativo.
Esistono diverse versioni di Linux, e una di queste si chiama Ubuntu. Ubuntu è una parola africana che significa “umanità verso gli altri”, ed è stato creato
da un giovane miliardario sudafricano, Mark Shuttleworth, con lo scopo di renderlo un Linux “per esseri umani”, ovvero molto facile da usare.
Questa guida cerca di spiegare con termini chiari e, appunto, semplici come usare Ubuntu.

1.2 Perché usare Ubuntu?
Ubuntu porta con sè molti vantaggi rispetto ad altri sistemi operativi: è stabile, praticamente immune ai virus, richiede poche risorse per funzionare, è gratuito e si aggiorna con molta facilità. In Ubuntu sono inoltre disponibili, sempre gratuitamente, moltissimi programmi software. Nel mondo ci sono milioni di PC che funzionano con Ubuntu.
Lo scopo di questa guida è aiutare a capire qualcosa di più di Ubuntu, per poi poterlo eventualmente installare e utilizzare e poter così godere dei vantaggi. Attenzione:
Ubuntu non è SEMPRE necessariamente la scelta migliore, vi sono situazioni in cui è preferibile rimanere col proprio sistema operativo (Windows, ad esempio), perché ci sono dei fattori che limitano tale scelta. Se, ad esempio, si utilizza il PC sul lavoro, difficilmente si riuscirà a convincere la propria azienda a installare Ubuntu nel PC in uso.

1.3 Un piccolo suggerimento
Cercate di dedicare qualche minuto alla lettura di questa guida; se pensate che faccia per voi, che spieghi le cose in maniera chiara e semplice, forse è giunto il momento di lanciarsi in una nuova piccola avventura, la scoperta di nuovi software che potrebbero cambiare in positivo il vostro approccio con l’informatica.

1.4 Perché passare da Windows a Ubuntu
Windows è il sistema operativo più diffuso nel pianeta, presente su oltre il 90% dei PC in circolazione. Questo risultato è il frutto di un prodotto rela- tivamente semplice ed economico, di accordi commerciali intelligenti, di un marketing efficace. Se, però, vogliamo davvero usare il nostro PC per quello che è, ovvero un ottimo strumento informatico, è bene iniziare a valutare con onestà le alternative a Windows, come Mac OS X o Ubuntu. Ecco quelli che a nostro parere sono i vantaggi per chi decide di passare a Ubuntu, abbandonando Windows oppure semplicemente affiancandolo a Ubuntu nello stesso PC.

VANTAGGI
1. Ubuntu è molto stabile. Ciò significa che il nostro computer si bloccherà meno spesso, rendendoci la vita più facile.
2. Ubuntu è gratuito. Non ci sono costi di licenza per utilizzare Ubuntu e inoltre è già compresa nell’installazione di base la suite per ufficio OpenOffice.org, un’ottima alternativa a Microsoft Office. Tutto questo non costa un centesimo.
3. Ubuntu si aggiorna facilmente. A differenza di Windows o di altri sistemi, l’aggiornamento di Ubuntu (per correggere falle di sicurezza o per installare nuove versioni dei programmi installati) avviene con una facilità e una stabilità impareggiabili. Un gran vantaggio per chi non vuole perdere tempo ad aggiornare il PC, o vuole evitare i consueti problemi legati all’aggiornamento del software.
4. Ubuntu mette a disposizione molto software. Tramite uno strumento grafico facile e intuitivo (Synaptic), è possibile cercare tutti software disponibili (egratuiti) per Ubuntu per nome o per categoria. È possibile, ad esempio, installare un software per fare grafica(Gimp), per ascoltare musica (vlc), per creare oggetti 3D (blender), per gestire le proprie fotografie (F-spot) e tanto altro ancora, con grande facilità e senza spendere soldi.
5. Ubuntu è "abbastanza" sicuro. Attenzione: nessun PC, se non messo a punto in maniera particolare, può considerarsi sicuro.Ubuntu, tuttavia, già nella sua installazione di base, garantisce un livello di protezione sufficiente per la maggior parte degli utenti. Moltissimi malware, spyware, adware, virus, worm e trojan (sono diverse categorie di minacce informatiche) non riescono a penetrare il sistema di Ubuntu, mentre sono un pericolo per altri sistemi. I motivi di questo elevato livello di sicurezza sono due: in primis Windows è molto più diffuso,quindi i malintenzionati si concentrano su di esso; in secondo luogo Ubuntu è impostato in maniera da dare grande importanza alla sicurezza...

Scarica la guida completa in formato PDF
Offerta da Ubuntisemplice.org


UTILITA' E LINKS CORRELATI:

- Freeonline: Linux Zone
- Directory: Linux
- Notizie su Open Source e Linux

AUTORE DEL TESTO
Ubuntusemplice.org

Pubblicato il: 23/10/2008
POTREBBE INTERESSARTI