Wirex, La Carta Prepagata Per Spendere Criptovalute

March 20 2020
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

La ricaricabile Wirex, emessa dall’omonima società fintech britannica, è una delle carte prepagate più apprezzate per chi detiene e vuole spendere criptovalute,

La ricaricabile Wirex, emessa dall’omonima società fintech britannica, è una delle carte prepagate più apprezzate per chi detiene e vuole spendere criptovalute, oltre che divise fiat. Fra i suoi vanti troviamo la semplicità d’uso e la convenienza economica dei tassi di cambio. Se vuoi conoscerla meglio, leggi oltre.

Carta prepagata Wirex: i vantaggi nei pagamenti quali sono?
Iniziamo con il rivelare le caratteristiche di Wirex che la distinguono dalle altre carte prepagate.

Questa innovativa carta ricaricabile opera sui circuiti Visa e viene gestita e personalizzata tramite app. Più in dettaglio, puoi impostare l’account in modo da pagare in euro, dollari, sterline o altre divise fiat. Al momento della richiesta della carta ricorda che puoi ottenerne fino a un massimo di 3, in modo da gestire più comodamente transazioni in valute diverse.

Oppure puoi scegliere di effettuare acquisti saldando in criptovalute. Come? Semplice: Wirex ti permette di convertire istantaneamente nella valuta selezionata alcune delle principali criptovalute: bitcoin, ethereum, litecoin e ripple fra le altre. Sono possibili, naturalmente, anche i pagamenti in WXT, che è il token emesso da Wirex. Il cambio avviene al tasso live.

Il grande vantaggio dell’opzione di cambio istantaneo è la possibilità di usare le monete binarie anche sui circuiti dove non sono accettate direttamente. Non è un dettaglio di poco conto: il problema della scarsa penetrazione delle criptovalute nei sistemi di pagamento tradizionali infatti è uno dei più lamentati dai possessori delle medesime.

In più, usando la prepagata Wirex per gli acquisti negli stores fisici, usufruisci automaticamente di un programma molto vantaggioso di cashback. O meglio, di cryptoback. Per ogni pagamento effettuato, ti viene accreditato sul tuo conto lo 0,5% della spesa totale – la percentuale sale se detieni WXT-.

Wirex però non ti rimborsa in euro, bensì in bitcoin/satoshi. Raggiunto un deposito di 100 satoshi, puoi scegliere di convertirli in una valuta fiat.

Le altre caratteristiche di questa carta prepagata
Esistono 2 versioni della carta ricaricabile Wirex: carta virtuale e carta fisica, sulla falsariga ad esempio di YAP. Se progetti di utilizzarla esclusivamente per gli acquisti e per convertire valute, è sufficiente la prima versione. In caso invece intendi anche effettuare prelievi di contanti agli ATM devi richiedere anche la seconda, che ti arriva comodamente a casa in pochi giorni lavorativi.

Dunque con Wirex puoi pagare ovunque nel mondo tramite i circuiti Visa e munirti di contante. E poi puoi disporre/ricevere bonifici SEPA, SWIFT e Faster Payments –ossia movimentazioni in sterline-, convertire una criptovaluta in un’altra fra quelle ammesse, oppure cambiare divise fiat in tokens.

Hai molti amici? Se la risposta è sì, sappi che per ognuno che apre un account e richiede una carta Wirex riceverai 10 $ in bitcoin.

Altra caratteristica interessante della carta Wirex è la sua sicurezza. Questa prepagata ti aggiorna in tempo reale sulle transazioni e, se temi una violazione, puoi bloccarla immediatamente dall’app. Dopodiché puoi scegliere se sbloccarla in un secondo momento oppure chiudere l’account e aprirne uno nuovo. In tal caso avviene in automatico il trasferimento dei fondi dalla vecchia alla nuova Wirex. Per quanto riguarda la carta fisica, puoi anche cambiare il PIN da qualunque sportello ATM.

Le fees di Wirex
L’apertura del conto Wirex è gratuita, ma se desideri disporre anche della carta fisica paghi la spedizione. Quanto? Dipende dall’opzione d’invio che scegli: la spedizione più lenta e non tracciabile costa 17 $, quella tracciabile 27. Se preferisci la consegna più rapida tramite corriere il costo sale a 50 $.

Altre commissioni da considerare sono:

gestione mensile: € 1,20
richiesta di carte successive alla prima, che è gratuita: € 3
cambio del PIN: € 0,80
prelievi agli sportelli ATM: € 2,25 in area UE e € 2,75 in area extra-UE
ricarica in criptovalute da altre carte: 1% dell’ammontare
bonifici SWIFT in uscita: € 13
Sono invece gratuiti gli acquisti online e fisici e le conversioni fra valute, fiat e digitali. Idem per i bonifici SEPA.

I massimali
Le movimentazioni su carta prepagata Wirex di criptovalute, sia in entrata che in uscita, hanno un tetto di 10.000 dollari ad operazione e 50.000 al giorno.

Per quanto riguarda gli acquisti, puoi spendere fino a 8.000 € per transazione e giornalieri.

Il prelievo di contanti è di massimo € 250 al dì, mentre il plafond della carta è di € 16.000 –nota bene: l’account invece non ha un tetto massimo-.

Per quanto riguarda le ricariche, il max consentito è di $ 5.000 al giorno.

Infine i bonifici: il limite massimo è di $ 50.000 per SEPA e SWIFT, mentre per le transazioni in sterline hai un limite giornaliero di 3.000 GBP.

In conclusione Wirex è una prepagata vantaggiosa per chi detiene criptovalute, con pochissime concorrenti. Se vuoi conoscerne un’altra, ecco Revolut.



POTREBBE INTERESSARTI
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere