Rischi e pericoli della Rete

February 20 2014
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Internet è un potente mezzo do comunicazione che permette di fare tante cose, ma ha è anche pieno di insidie. Ecco a cosa dobbiamo fare attenzione.

Internet è diventato un mondo parallelo, ricco di informazioni, dove si possono fare anche nuove amicizie grazie ai social network, ma come il mondo reale è pieno di insidie a cui dobbiamo fare attenzione tutti indistintamente.

Per i nostri figli è sicuramente uno strumento utile per fare ricerche scolastiche, a differenza di come facevamo noi cercando sui libri in biblioteca, perché ha l’indubbio vantaggio di poter reperire informazioni più aggiornate e soprattutto senza spostarsi da casa, ma presenta anche un rovescio della medaglia, perché sicuramente i nostri ragazzi sono attratti anche da altro, e da quest’altro possono arrivare i pericoli, quindi in qualche modo dobbiamo tutelarli non lasciandoli soli a casa davanti al computer, o comunque anche se in nostra presenza non lasciarli isolati col computer.

Ma le insidie ci sono anche per noi adulti.
Primo fra tutti il phishing, tentativo fraudolento di carpire le credenziali di accesso ai nostri sistemi bancari.
Quindi quando riceviamo mail strane scritte in italiano sgrammaticato che ci invitano a cliccare da qualche parte richiedendoci delle credenziali diffidiamo sempre.
Curiamo al sicurezza delle nostre password, come scritto in un precedente articolo.

Per i nostri ragazzi abbiamo a disposizioni Windows Live Family Safety o anche SafesSearch di Google. Entrambi sistemi gratuiti per filtrare la navigazione, oppure sistemi più radicali, ma a pagamento, che consentono di avere il pieno controllo dell’utilizzo del pc che fanno i nostri figli.



Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
Alessio Arrigoni
Responsabile pubblicazioni - Alessio Arrigoni
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere