Perché viene sottovalutato il backup dati?

October 20 2015
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Numeri alla mano è un aspetto spesso trascurato o comunque ritenuto secondario quello del backup dati, ma invece è di fondamentale importanza per qualsiasi azienda, dalla pmi al grande marchio.

I danni dovuti alle perdite di dati in questi ultimi anni sono andati aumentando, ma nonostante ciò le attenzioni rivolte alle procedure di backup e verifica dati sono ancora trascurate e ritenute un aspetto secondario, c'è sempre la credenza "tanto non capiterà di certo a me".

Nel corso della conferenza AWS reinvent svoltasi negli Stati Uniti, è stato fatto un questionario su un campione di professionisti IT che lavorano in imprese le cui dimensioni variano dalle pmi ai grandi marchi.

Dalla ricerca è emerso che l'88% degli intervistati ha subito la perdita di dati aziendali per svariate ragioni come guasti hardware, l'attacco di virus, la presenza di malware, ecc…
Ma nonostante ciò, il 38% di questi non ha mai testato la recuperabilità dei propri dati e il 47% aspetta fino a un mese prima di effettuare il backup dei dati.

Un'altra statistica afferma che il 32% del campione non è a conoscenza del fatto sei i propri dati aziendali sono protetti, ne se i backup sono adeguatamente protetti. Il dato è ancora più allarmante per le reti domestiche, in questo contesto gli interessati semplicemente si dimentica di fare il backup.

Per chiudere coi numeri, circa il 50% degli intervistati pensa che il grosso delle informazioni digitali sono conservate su piattaforme cloud, ed il 93% è convinto che entro pochi anni questo fatto accadrà anche per i dati aziendali.

Questi numeri ci fanno capire quanto sia sottovalutata la salvaguardia dei dati digitali aziendali e quanto sia fondamentale avere una adeguata procedura di backup e archiviazione dati progettata ad hoc da personale qualificato.

Le soluzioni sono molteplici e variano dalle dimensioni della rete aziendale e dalla quantità di informazioni da conservare. Quello che posso solo anticipare è che in una intranet aziendale, anche se piccola, non può non essere presente un server in grado di fornire molteplici servizi di rete.

Ecco quindi una ragione valida per affidarsi a professionisti IT qualificati e non al fai da te. Spesso mi capita di vedere realtà che hanno una rete di pc senza server e usano spazi in cloud gratuiti come soluzione di condivisione e archiviazione dati per risparmiare.

Niente di più sbagliato, una adeguate infrastruttura di rete è un investimento per la propria attività che non va trascurato, che alla lunga ci farà risparmiare tempo e denaro.



Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
Alessio Arrigoni
Responsabile pubblicazioni - Alessio Arrigoni
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere