Il nuovo volto del web marketing aziendale

October 21 2015
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Qual è il modo migliore di fare pubblicità sul web? E soprattutto in termini economici come possiamo minimizzare la spese e massimizzare il profitto? Meglio una pubblicità tradizionale attraverso i banner oppure attraverso il web marketing 2.0? Scopriamolo in questo breve articolo.

Stiamo vivendo l'evoluzione nel modo di fare pubblicità sul web, ossia stiamo passando dall'era del web marketing on-line tradizionale, in cui la pubblicità era fatta attraverso banner, e il nuovo modo di fare pubblicità, il web marketing 2.0, basato sui social network il quale ci apre le porte ad un nuovo modo di fare pubblicità interattivo.

Perché sempre più aziende adottano le strategie del web marketing 2.0?

La motivazione principale che spinge a cercare forme di pubblicità alternative è il costo, perché acquistare spazi pubblicitari su portali a visibilità nazionale ha costi elevati, e i risultati alquanto deludenti, specie se commisurati ai costi.

Questa strategia può funzionare se il prodotto è studiato per la massa e la concorrenza contenuta, ma invece se è di nicchia e la concorrenza elevata i risultati saranno piuttosto scarsi.

Perché non funziona?

Concorrenza e mancanza di targettizzazione degli utenti.

In pratica, se il prodotto è di nicchia, bisogna cercare di individuare il target di potenziali utenti interessati al suo utilizzo e di conseguenza mirare a fare pubblicità su portali specializzati.

Ma ancora non funziona, specie se la concorrenza è elevata. Già perché se la concorrenza è elevata, anche la domanda di acquisto di spazi pubblicitari lo sarà, e di conseguenza anche il singolo spazio avrà costi più alti.

Alla fine quando saremo arrivati ad avere il nostro spazio, quanti saranno gli utenti che cliccheranno sul banner? E quanti fra questi compreranno il nostro prodotto?

Cosa propone il web marketing 2.0?

Basandosi sui social network, permette di avere un filo diretto coi nostri potenziali clienti perché da loro la possibilità di effettuare delle azioni. Li rende parte attiva della nostra campagna pubblicitaria.

I costi sono nulli. Aprire un profilo social ha costo zero. Il costo è unicamente in termini di tempo da parte nostra nel darci da fare a postare, a creare contenuti interessanti da pubblicare sul blog e condividere.

In questo modo riusciamo ad instaurare un dialogo con gli utenti. A loro volta se trovano interessanti i nostri contenuti li condivideranno coi loro contatti facendo pubblicità gratuita a noi stessi.

Vi siete convinti dell'efficacia di questo modo nuovo di fare pubblicità? Siete pronti a partire con la vostra campagna? Allora non esitata a contattarmi per avviare i vari profili aziendali social!!!

Link:


POTREBBE INTERESSARTI
Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
Alessio Arrigoni
Responsabile pubblicazioni - Alessio Arrigoni
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere