Home articoli Turismo Articolo

DOLOMITES Val Gardena: la valle delle Dolomiti per eccellenza

October 4 2019
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Una vacanza invernale in Val Gardena riserva a ognuno di noi esperienze uniche: dalle sciate itineranti sulla leggendaria Sellaronda alle velocissime discese sulla famosa pista Saslong di Coppa del Mondo, le piacevoli escursioni gourmand sul Seceda fino alle passeggiate all’insegna del relax nel Parco naturale Puez-Odle.

Con oltre 300 giorni di sole all’anno, gli ospiti potranno godersi uno spettacolare panorama montano a 360° sulle Dolomiti e il connubio fra tradizioni e attività sportive all’aperto, siano esse impegnative o non competitive, ma sempre immersi nell’atmosfera alpina. Considerata una delle regioni montane più ricche di tradizioni al mondo, la valle conquista anche per la modernità della sua popolazione ladina, amante dello sport e della natura e che parla quattro lingue. L’unicità della Val Gardena nasce quindi dalla fusione tra leggende tuttora esistenti, infinite possibilità per vacanze attive e innovazione. La valle delle Dolomiti per eccellenza offre un’incomparabile esperienza in montagna per tutto l’anno. Immersa nell’incontaminato Parco naturale Puez-Odle e dichiarata Patrimonio mondiale dell’umanità dall’UNESCO, la Val Gardena promette soggiorni indimenticabili anche per chi cerca attività quotidiane alternative allo sci. Ciò che rende unica una vacanza nella soleggiata Val Gardena è lo straordinario panorama sulle bellissime vette delle Dolomiti altoatesine e la vista sul simbolo della valle, il maestoso Sassolungo. Ogni giorno il suggestivo paesaggio naturale diventa protagonista della valle con i suoi tre Paesi Ortisei (1.236 metri), Santa Cristina (1.428 metri) e Selva Val Gardena (1.563 metri), entusiasmando i visitatori con massicci spettacolari come il Gruppo del Sella o l’inconfondibile Sassolungo, che svettano sopra la località ladina degli sport invernali rendendola unica al mondo. I tanti giorni di sole consentono ai grandi così come ai più piccoli, di ammirare quotidianamente il sensazionale panorama di una valle incontaminata, patria del leggendario alpinista Luis Trenker. Suggerimento per la prenotazione: potete comodamente organizzare in anticipo la vostra vacanza invernale in Val Gardena visitando il sito www.valgardena.it.

500 chilometri di piste e collegamento al carosello sciistico più grande del mondo

La stagione sciistica nel comprensorio più volte decretato come il migliore delle Dolomiti e d’Italia si aprirà il 5 dicembre e si concluderà a Pasqua il 14 aprile 2020. Rilievi tranquilli, ma anche ripide pendenze e discese di Coppa del Mondo: il 5 dicembre segnerà l’inizio della stagione sciistica nella rinomata Val Gardena. Oltre 500 km di piste perfettamente preparate attendono gli appassionati dello sci nel comprensorio Val Gardena/Alpe di Siusi, compresa la Sellaronda. È stato soprattutto dopo i Campionati mondiali di sci alpino tenutisi nel 1970, che la Val Gardena è diventata famosa in tutto il mondo come una delle principali località per gli sport invernali. Fino al termine della stagione invernale, il 14 aprile 2020, potrete trovare le piste in perfette condizioni, poiché nel 98% dei tracciati è possibile sparare la neve artificiale. La Val Gardena e l’area circostante vantano tra le loro piste alcuni gioielli famosi: famosi come l’affascinante Sellaronda nota in tutto il mondo che, in un percorso per sciatori di 40 chilometri, si snoda intorno al Gruppo del Sella attraversando quattro valli ladine e tre regioni italiane. Il circuito dagli scorci mozzafiato, offre divertimento senza confini su sci e snowboard a qualsiasi livello e, grazie gli impianti di risalita di Dolomiti Superski, è collegato al comprensorio sciistico più grande del mondo, a cui si accede con un unico skipass. La Saslong è invece una vera leggenda tra le piste alpine: lunga 3,4 chilometri e con 839 metri di dislivello, ogni anno poco prima di Natale diventa il palcoscenico di una delle più importanti discese libere nel circo internazionale della Coppa del Mondo di sci. Impressionante è anche la vista sul Passo Gardena: incastonato tra il Gruppo del Sella con i suoi bizzarri fianchi rocciosi a sud e il Gruppo del Cir a nord, offre un panorama da sogno sulla valle e sull’antistante Sassolungo. Qui si trova anche la “Cir”, la pista per la discesa libera femminile dei Campionati mondiali di sci alpino del 1970 su cui, oltre 100 anni fa, si svolse la prima gara ufficiale di sci in Val Gardena. Altre piste attendono gli ospiti nell’escursione giornaliera sugli sci “Piste mondiali 1970”. In un giorno solo, gli appassionati di questo sport potranno percorrere tutte le piste su cui si sono svolti i Campionati mondiali di sci alpino del 1970. Chi invece desidera una giornata sugli sci all’insegna del relax e combinata con piacevoli momenti gastronomici, troverà ampie e soleggiate piste sui vasti pendii esposti a sud nell’area di Col Raiser/ Seceda. Qui 16 rifugi serviti (nel comprensorio sciistico della Val Gardena ne esistono ben 65 rustici e confortevoli rifugi) propongono specialità gastronomiche per deliziare il rientro dalle piste e tanto relax sulle terrazze solarium. Infatti, non il fast food, ma le specialità altoatesine come mezzelune, canederli in innumerevoli varianti, formaggi strepitosi e dolci irresistibili completano il divertimento sugli sci. Da qui parte anche “La Longia” che, con i suoi 10,5 km di lunghezza e i 1.273 m di dislivello
dal Seceda a Ortisei, è in assoluto la pista più lunga dell’Alto Adige con tanti cambi di scena, dagli ampi pendii fino a un canyon naturale con la sua cascata ghiacciata.

La tecnologia in montagna: nuovi concetti per una mobilità sostenibile

A Plan de Gralba in Val Gardena è stata installata la novità mondiale di Leitner Ropeways: si tratta della cabina Symphony 10 designed by Pininfarina, l’azienda di progettazione delle Ferrari. La cabinovia “Sassolungo” conquista l’attenzione con nuovi standard in materia di comfort, sicurezza e prestazioni. La cabina da 10 persone offre molto più spazio e un’ampia zona d’ingresso che evita lo stress della salita a bordo. Le 81 cabine con i sedili Premium riscaldabili di Leitner raggiungono una capacità di 3.450 persone per ora. Igor Marzola, direttore della funivia Piz Sella, spiega: “La cabinovia appena installata nel comprensorio del Sassolungo e del Sella rappresenta un concetto innovativo di mobilità sostenibile. Grazie al nuovo impianto e alla seggiovia da 8 posti con sedili riscaldati “Gran Paradiso”, si arriva in soli 25 minuti dal parcheggio Plan de Gralba al Passo Sella. In questo modo, da oggi si può comodamente raggiungere il Passo Sella anche senz’auto”.

Impianti nuovi inverno 2019/2020

Nuova seggiovia ad agganciamento automatico DOPPELMAYR con veicoli a 6 posti “Bamby” sull’Alpe di Siusi sostituisce l’omonima seggiovia ad agganciamento fisso. Lunghezza 350 m, dislivello 67 m. Revisione generale e restyling estetico della seggiovia a sei posti “Comici 1” al Piz Sella con nuove seggiole a carenatura, rinnovo stazioni a valle e monte. www.valgardena.it

La magia dei rifugi

Il divertimento sugli sci si trasforma in piacere allo stato puro negli accoglienti 65 rifugi che punteggiano le piste della Val Gardena. Quasi tutti sono a gestione familiare da generazioni. Ogni rifugio propone un’offerta unica che spazia dai piatti tradizionali fino alla cucina più sofisticata, con la possibilità di ordinare dalle bistecche alla griglia fino ai frutti di mare. Il menu è completato da un’ampia selezione di vini prevalentemente altoatesini.

Un menu di stelle

In Alto Adige mangiare bene non è difficile: la cucina locale vanta una ricca tradizione regionale con ingredienti tipici dal gusto intenso come il saporito speck, le salsicce affumicate, i golosi formaggi e il croccante pane duro di segale. Si può provare la buona cucina in un gran numero di ristoranti tradizionali, pizzerie e locali gourmet che hanno conquistato stelle Michelin e cappelli da cuoco di Gault Millau. I menu sono caratterizzati dall’incontro tra tipicità alpina e leggerezza mediterranea. In Val Gardena sono due gli indirizzi che promettono le massime gioie per il palato: l’Alpenroyal Grand Hotel a Selva di Val Gardena con Mario Porcelli, cuoco stellato e l’Anna Stuben dell’Hotel Gardena a Ortisei con chef (stellato) Reimund Brunner. Entrambi i cuochi interpretano e fondono la cucina delle due culture con risultati di grande raffinatezza. www.valgardena.it

Le tante sfaccettature di una vacanza invernale attiva in Val Gardena

Una vacanza invernale può dirsi un successo per grandi e piccini solo se non è limitata alla neve: 300 giorni di sole all’anno, possibilità di praticare gli sport invernali a ogni livello, buona raggiungibilità e zone a traffico limitato fanno della Val Gardena una meta per vacanze attive, ma senza stress. E questo non solo per gli sciatori. In inverno, infatti, chi cerca lo svago lontano dalle piste non tarderà a trovare in Val Gardena tutte le soluzioni che fanno al caso suo. Ad esempio 115 chilometri di piste attendono i fondisti. Un suggerimento solo per voi: il Centro fondo Monte Pana sopra Santa Cristina, perché qui l’alta quota assicura la qualità dei complessivi 35 chilometri di piste progettate pensando sia agli skater, sia a chi predilige la tecnica classica. I fondisti dilettanti beneficeranno di condizioni ideali sul moderno anello di otto chilometri fino al prato di “Palusc”. Per chi invece preferisce salite impegnative e vertiginose discese, la soluzione è il Monte Pana con il suo collegamento alle piste di fondo dell’Alpe di Siusi. Le alternative sono tante perché, grazie alla dettagliata segnaletica, è possibile in qualsiasi momento modificare a piacere il percorso e ritornare al punto di partenza.
La Vallunga è la meta ideale non solo per gli escursionisti invernali e i ciaspolatori, ma anche per i fondisti. Questa valle intatta, che ha preso forma in epoca glaciale, offre agli amanti della natura un pittoresco panorama alpino con ripide pareti di roccia sul versante destro e sinistro. Su un meraviglioso sentiero si percorre una Via Crucis con le sue 15 stazioni, poi si oltrepassano le rovine di Castel Wolkenstein fino ad arrivare in Vallunga. Tutte le stazioni sono state intagliate in ceppi grezzi di pino cembro e offrono un esempio dell’artigianato artistico gardenese noto nel mondo. Divertimento assicurato anche per i fan dello slittino su varie piste della Val Gardena, tra cui anche la pista per slittino più lunga delle Dolomiti. Conla modernissima funicolare Resciesa si sale in solo otto minuti da Ortisei a 2.200 m di altitudine sull’Alpe
Resciesa. Qui si trova non solo l’ingresso al Parco naturale Puez-Odle, ma anche il punto d’inizio
della pista per slittino più lunga delle Dolomiti che si snoda per ben sei chilometri. Gli slittini possono essere noleggiati sul posto a tariffe convenienti. Infine, ci sono Special Alpine Nights, un’iniziativa della Val Gardena che propone notti davvero uniche tra gennaio e aprile 2020. Sci di fondo al chiaro di luna, passeggiata con ciaspole e cena in rifugio, tour serale in FatBike, slittata notturna o cena a lume di candela in rifugio; sono queste alcune delle proposte per trascorrere una serata e una notte davvero speciale in Val Gardena, sotto le vette delle
Dolomiti. Centro fondo Monte Pana Con le ciaspole sotto le Odle
Passeggiata invernale www.valgardena.it

“Val Gardena Active”: emozioni garantite

Il programma settimanale “Val Gardena Active” vi invita a vivere attivamente la natura della Val Gardena anche in inverno e a creare un programma su misura per la vostra vacanza. Ciaspolate, itinerari con discesa in slittino, fiaccolate, serate nei rifugi, escursioni per vedere l’alba con discesa sulle fatbike o corsi di cucina: ogni giorno vengono proposte esperienze particolari con guide locali e partenza dai tre centri principali. Il pezzo forte è “Here comes the sun”: partenza al mattino verso le 7:00 per salire al Dantercepies Mountain Lounge, dove potrete ammirare il sorgere del sole gustando una fantastica colazione a buffet. Seguirà la discesa con gli sci su una pista ancora incontaminata. Le attività proposte sono gratuite o a prezzo scontato per gli ospiti degli esercizi membri di Val Gardena Active (segnalati da un simbolo specifico). www.valgardena-active.com

Uso gratuito di tutti gli autobus in Val Gardena: un impegno per le DOLOMITI, Patrimonio mondiale dell’UNESCO! In Val Gardena l’auto può restare in garage. In esclusiva per gli ospiti degli esercizi membri di un’associazione turistica della Val Gardena, è previsto l’uso gratuito di tutti gli autobus con la Val Gardena Mobil Card. La Mobil Card sarà consegnata gratuitamente all’arrivo nella struttura prenotata (se fa parte di un’associazione turistica della Val Gardena).

Un calendario ricco di imperdibili eventi invernali

Dal 5 dicembre, data di apertura della stagione invernale, fino all’ultimo giorno di sciate, il 14 aprile 2020, il calendario degli eventi in Val Gardena propone manifestazioni di alta caratura. Dal 1° dicembre al 6 gennaio 2020 la Val Gardena si trasformerà nella “Valle di Natale delle Dolomiti”. All’atmosfera contribuiscono numerose attrazioni che la renderanno ancora più suggestiva nel periodo dell’Avvento: il Paese di Natale a Ortisei con circa due dozzine di rustiche casette di legno, la “Magic Town” e lo zoo delle carezze con gli alpaca per tutta la famiglia a Santa Cristina e, infine, il “Mountain Christmas” a Selva Val Gardena dove la montagna si trasferisce in paese. La stagione delle competizioni inizia ufficialmente il 20 e 21 dicembre con la Coppa del mondo FIS Ski maschile che ha in programma il Super G e la discesa libera sulla leggendaria “Saslong”. Dal 27 al 30 dicembre 2019 saranno invece realizzate ed esposte sculture bianche sovradimensionate al Concorso di sculture nella neve organizzato a Selva Val Gardena. In più, dal 13 gennaio, la zona pedonale di Ortisei sarà ornata da sculture di ghiaccio. Gli ospiti e gli abitanti locali festeggeranno il 31 dicembre 2019 ai vari party di San Silvestro organizzati all’aperto in tutti e tre i centri principali della Val Gardena. Il 9 gennaio gli ospiti possono partecipare con i maestri di sci alla fiaccolata più lunga delle Dolomiti sulla pista “La Longia” di 10,5 km. Segue una festa divertente in baita. Il 1° febbraio, a Selva Val Gardena si svolgerà la competizione “Xtreme Up” con arrivo al Ciampinoi. L’obiettivo è conquistare la cima nel minor tempo possibile percorrendo la pista “3” in salita. Con un dislivello di 720 metri su uno sviluppo di 2.320 metri, si tratta di un’impresa ai limiti delle forze umane.
Val Gardena Ski Cashing è la novità del programma: il 18 gennaio le squadre di 2 sciatori scelgono i tracciati sulle piste da sci cercando di trovare il maggior numero possibile di punti di controllo per poi documentarli con Selfies. Sono richieste abilità tattiche, buon orientamento e buon umore. In palio ci sono premi molto allattanti! A Carnevale sport e divertimento saranno i protagonisti assoluti: il 20 febbraio con il grande corteo carnevalesco e, il 24 febbraio, con il Big Carnival Skishow delle tre scuole di sci tradizionali della Val Gardena. Il 15 marzo segnerà l’inizio del periodo “Sun & fun” in Val Gardena con il Winter Open Air Party a cui seguirà, dal 21 al 29 marzo, il festival musicale “Rock the Dolomites”. Varie band si esibiranno nei rifugi e nei bar Après-ski per accompagnare in musica gli ultimi giorni della stagione sciistica in Val Gardena. Appuntamento imperdibile il 21 marzo: lo Spring Race Party con una divertente corsa a ostacoli sugli sci che porterà i partecipanti dal Seceda fino a Ortisei. A fine stagione, lo spirito sportivo tornerà alla ribalta con la 25° Sellaronda Ski Marathon il 27 marzo e con l’evento clou Gardenissima. Gli appassionati di sci provenienti da tutto il mondo si ritroveranno il 4 e 5 aprile in Val Gardena per la leggendaria Südtirol Gardenissima 2020, la gara di slalom gigante a partecipazione popolare più nota e più lunga in assoluto con i suoi sei chilometri di pista.

Vantaggiosi pacchetti invernali

Dal 5 dicembre (data di apertura della stagione) fino al 21 dicembre 2019, con l’offerta Dolomiti Super-Première gli ospiti che prenotano almeno tre pernottamenti con skipass e attrezzatura riceveranno in omaggio una notte in più, sempre comprensiva di skipass e attrezzatura. Prenotando soggiorni con una durata minima di sei giorni, due giorni sono in omaggio. Dal 5 al 25 gennaio 2020, il calendario della Val Gardena ha in programma le settimane bianche con vantaggiosi pacchetti di pernottamenti e skipass. L’offerta Dolomiti SuperSun, valida dal 21 marzo al 14 aprile 2020, propone invece soggiorni di sette giorni negli esercizi partecipanti al prezzo di sei, nonché sei giorni di skipass e noleggio sci al prezzo di cinque.

Una vacanza per famiglie nel Paese delle meraviglie invernali

Nelle 6 premiate scuole di sci – tra cui anche quella di Selva Val Gardena, più volte riconosciuta come la migliore d’Italia – più di 500 maestri preparano i bambini in modo che, già dopo una sola settimana di corso, possano superare la gara conclusiva in piena sicurezza e conquistare addirittura un posto sul podio. In Val Gardena lo spirito sportivo accompagna i bambini fin dalla culla, poiché lo straordinario paesaggio naturale è già di per sé un fattore che favorisce la pratica dello sport. La valle può quindi andare giustamente orgogliosa del suo nutrito palmarès di titoli mondiali e olimpici, ovviamente e soprattutto negli sport invernali. Numerosi funslope, snow e funpark per non annoiarsi mai! Gli attrezzati hotel per famiglie, primo fra tutti il Cavallino Bianco di Ortisei che TripAdvisor ha più volte premiato come migliore struttura per famiglie al mondo, ma anche numerosi appartamenti e pensioni offrono sistemazioni adeguate alle esigenze specifiche di questo target. Valida dal 21 marzo al 14 aprile 2020, l’offerta Val Gardena Family Special propone le seguenti condizioni per soggiorni di una settimana: sette pernottamenti al prezzo di sei, sei giorni di skipass al prezzo di cinque, sei giorni di noleggio sci al prezzo di cinque e 10% di sconto sulla prenotazione di un corso di sci di una settimana in gruppo per bambini fino a 12 anni. Le sistemazioni contrassegnate con Single & Kids offrono condizioni speciali per genitori single con figli. Tutte le informazioni su pacchetti e prenotazioni sono disponibili sul sito www.valgardena.it

Val Gardena: lingua, usanze e cultura

In Val Gardena la tradizione dell’intaglio del legno affonda le sue radici in un passato lontano: intorno al 1600, durante i mesi invernali le famiglie iniziarono a fabbricare utensili, statuette di carattere religioso e giocattoli per bambini che avrebbero successivamente venduto ai mercati di primavera. Nel tardo XVIII secolo, da questo lavoro svolto collettivamente nelle case si sviluppò un’attività molto significativa per l’economia locale. Alla base di un’industria moderna che stava nascendo si ponevano le nuove scuole d’arte e di formazione professionale.
Gli intagliatori della Val Gardena scoprirono nuovi procedimenti di lavoro e diedero vita a un artigianato artistico versatile e innovativo, esprimendo una maestria difficilmente superabile. La Val Gardena si distingue anche per il mix equilibrato tra modernità e tradizione: qui la vita tranquilla delle Dolomiti si fonde armoniosamente con l’impronta del lifestyle contemporaneo. La Val Gardena trasmette un’immagine autentica perché nulla ha perso della sua cultura, della sua lingua e del suo fascino unico al mondo. Le tradizioni e le usanze della popolazione ladina – come la lavorazione artistico-artigianale del legno e l’inconfondibile costume tipico gardenese – sono un patrimonio vivente della zona come testimoniano le numerose usanze e feste che si svolgono nel corso dell’anno. La Val Gardena (assieme alla Val Badia) è una valle ladina della provincia di Bolzano dove si parlano tre lingue: ladino, tedesco e Italiano.

LET’S TALK LADIN

Bënunì te Gherdëina! Benvenuti in Val Gardena! Sulle strade di accesso alla Val Gardena e alla Val Badia colpiscono i cartelli scritti in tre lingue: gardenese, italiano e tedesco. I comuni ladini hanno nomi in tre lingue come per esempio Urtijëi – Ortisei – St. Ulrich. I gardenesi sono particolarmente portati per le lingue: oltre alle tre ufficiali parlano anche inglese e qualche altra lingua straniera. Il ladino fa parte della famiglia delle lingue romanze, ma evidenzia anche influssi del tedesco e della lingua retica. Nonostante nel corso dei secoli abbia vissuto vari momenti di difficoltà, il ladino si è conservato nelle valli laterali ed è tuttora la lingua madre di oltre il 90% della popolazione gardenese, ovvero poco meno di 10.000 persone (sulle 45.000 totali che vivono nell’area ladina delle Dolomiti). Una stazione radio dedicata, il settimanale “La Usc di Ladins”, i telegiornali alla televisione e varie pubblicazioni in ladino contribuiscono a tenere viva questa lingua. Per i bambini gardenesi in età scolare ladino, italiano e tedesco e, più avanti negli studi, anche l’inglese sono lingue obbligatorie. Alcune parole e frasi in ladino: Per favore Prëibel Grazie De gra Si/No Sci / No Come ti chiami? Co esa inuem? Non comprendo.
Ne ntënde nia.

Guest Info App

L’app gratuita della Val Gardena per Apple e Android può aiutare gli ospiti nell’organizzazione della vostra vacanza, sia sul posto sia da casa, e vi offre una funzione di ricerca delle disponibilità in tutti gli alloggi, una lista di eventi, notizie, informazioni e dati meteo in tempo reale, webcam, una panoramica degli impianti di risalita aperti e una galleria di foto e video.
Download APP Android
Download APP iOS



POTREBBE INTERESSARTI
Licenza di distribuzione:
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere