Cosa scrivere nella biografia di Instagram

July 23 2021
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Per far decollare il tuo profilo Instagram non bastano solo foto ben prodotte. Hai mai pensato all’importanza di una Bio ben scritta?

Se pensiamo a come migliorare il nostro profilo Instagram probabilmente la prima cosa che ci viene alla mente sarà il un piano editoriale ben strutturato oppure contenuti creativi che colpiscano l’occhio. La biografia invece è uno degli elementi che spesso sottovalutiamo commettendo un grave errore.

Considerare la nostra bio in maniera rapida e poco accurata, pensarla solamente come un elemento secondario che non conta poi molto ai fini della nostra promozione personale è davvero un passo falso, vediamo insieme perché.

Perché avere una buona bio su Instagram è così importante?
Troviamo lo spazio per la nostra biografia proprio sotto il nostro nome sul profilo Instagram: qui possiamo parlare di noi stessi o della nostra attività, valorizzandola al meglio. Qui possiamo veicolare un primo assaggio del nostro valore, uno step importantissimo che ci aiuta ad aumentare i nostri followers soprattutto se hai intenzione di diventare un Influencer.

Utilizziamo la nostra bio come un punto di partenza per farci conoscere, scrivendo un testo che non sia solamente qualcosa di creativo e accattivante: gestiamolo con cura, attenzione ed efficienza. Ne abbiamo tutte le possibilità.

In questo modo contribuiremo ad ottimizzare il nostro profilo Instagram che ne guadagnerà in performance, per arrivare a ottenere gli obiettivi di business e marketing che ci siamo prefissati.

Cosa puoi modificare sulla tua Bio di Instagram?
L’intera struttura dello spazio dedicato alla tua bio su Instagram si compone di diversi elementi:

Nome
Nome Utente
Sito web
Categoria
Informazioni di contatto
Spazio per la bio

Ovviamente scriveremo il nostro nome o quello del nostro brand cercando di tenere a mente che questi due elementi vengono inclusi nelle ricerche di Instagram, quindi ponderiamo attentamente eventualmente anche la possibilità di usare nick o pseudonimi.

L’area dedicata al sito web è l’unica che può accogliere un link che porti all’esterno del profilo, magari a un canale Youtube oppure a una landing page creata per questo scopo.

La categoria e le informazioni di contatto si legano strettamente ai profili brand, dove è bene inserire tutte le informazioni pratiche e legate al notro business, un modo ufficiale e immediato per farci trovare e raggiungere da eventuali contatti.

In ultimo troviamo lo spazio per la bio vera e propria. Abbiamo a disposizione 150 caratteri per raccontarci e presentarci al meglio e per far capire al nostro pubblico tutte le nostre potenzialità: è fondamentale perciò sfruttarla al meglio usando le parole giuste.

Come sfruttare la biografia per raccontare il vostro brand o il vostro business
In questo spazio dobbiamo cercare di concentrare tutti i nostri punti di forza e le informazioni necessarie per comunicare al meglio l’identità del nostro brand o della nostra azienda, con l’obiettivo di scrivere un testo che sia accattivante e spinga l’utente a cliccare sul bottone “segui”.

Cerchiamo di presentare la nostra personalità, riportando le informazioni essenziali della nostra attività e allo stesso tempo comunicando chi siamo davvero, utilizzando un tono di voce omogeneo e in linea con tutti i nostri profili social, qualcosa che sia unicamente e intimamente nostro.

La bio aiuterà il nostro ipotetico pubblico target a comprenderci meglio e a capire quella che è la nostra proposta di valore, a valutare se effettivamente affidarci a noi e ai nostri servizi, a capire se siamo la realtà giusta per il suo progetto: se la risposta sarà sempre sì molto probabilmente si rivolgerà a noi nel lungo o breve termine e avremo guadagnato un nuovo cliente.

L’importanza di una buona Call to Action
Importante inserire nella bio una buona Call to Action, capace di catturare e soprattutto convertire, specie se siamo un’azienda o un brand con prodotti che vuole promuovere e far conoscere sul mercato.

Invitare l’utente a compiere un’azione può anche essere un modo per continuare a fargli esplorare il nostro mondo all’interno del profilo, magari possiamo proporre una Call to Action che inviti a guardare le stories o lanciare un Hashtag legato a campagne specifiche: abbiamo anche la possibilità di cambiare struttura e informazioni in base a necessità temporanee. Tutti questi piccoli accorgimenti ci aiutano a mantenere sempre curato il nostro profilo Instagram e ad aumentarne le performance.

Per fortuna Instagram ci mette a disposizione tantissime funzionalità da integrare con la bio e da sfruttare a seconda delle nostre esigenze comunicative, una buona padronanza di questi strumenti ci aiuterà a creare un profilo sempre in linea con il nostro brand e capace di trasmettere correttamente la nostra identità.



Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere