Come scegliere la giusta piattaforma per ecommerce

October 8 2019
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Sei interessato ad aprire un sito ecommerce? Sei insoddisfatto delle prestazioni della tua attuale piattaforma di eCommerce e cerchi una nuova soluzione? Vuoi modificare la tua strategia online e vuoi rimodellare il tuo futuro nella vendita online?

Quando si tratta di selezionare la propria piattaforma di ecommerce, la decisione comporta un lungo processo di valutazione. Scegliere tra diverse piattaforme di eCommerce è complesso e non è semplice definire i confini dell’area operativa. Molte piattaforme sono diventate obsolete, alcune non si sono sviluppate a dovere, altre non soddisfano le esigenze dei venditori di oggi.
Una situazione che rappresenta un alto grado di incertezza, quando è in gioco il futuro a lungo termine del tuo ecommerce, visto che la piattaforma è la spina dorsale della tua attività.

Cose molto importanti da tenere in mente per evitare rischi.

1 – Costo totale della proprietà ecommerce.
Costi di hosting, cosi aggiuntivi, fee addizionali, assistenza (non è manutenzione), manutenzione (non è assistenza), minacce alla sicurezza; è difficile determinare il costo totale della proprietà. Di sicuro non lesinare sull’hosting, perché le fondamenta della tua costruzione stanno in hosting affidabili e sicuri, proporzionati al valore del tuo investimento.

2 – Generare vendite e gestire contenuti.
Molti ecommerce pronti all’uso non offrono potenti funzionalità di gestione del contenuto. Valuta con attenzione la generazione dei tuoi contenuti originali e la loro organizzazione; calcola anche il costo della integrazione con terze parti.

3 – Incertezza sul supporto
Senza la garanzia di supporto e di aggiornamenti continui, metti a rischio il tuo business. Il mondo è pieno di ottime soluzioni che si sviluppano su alcuni mercati, ma non attecchiscono altrove. Una valutazione di opportunità è sempre doverosa prima di aderire con entusiasmo a offerte di cui potresti pentirti.

4 – Regolarità di aggiornamenti.
Spesso tra due versioni del software ci sono pause lunghe di riflessione. Il problema è che le pause lunghe si traducono in problemi quando aggiorni da una versione precedente molto datata.

5 – Funzionalità di ricerca limitate.
Non sottovalutare d integrare una potente funzione di ricerca nel tuo shop online per il tempo e l’investimento necessario. Hai bisogno di terze parti che non sono tutte uguali e che hanno caratteristiche solo apparentemente simili. Evita errori in fase di selezione, solo se sai esattamente quello di cui avrai bisogno.

6 – Dropshipping
Non siamo fan del dropshipping straccione e fatto male.
Implementare funzioni commerciali complesse, può essere costoso. Ma se hai i contatti giusti, la disposizione adatta e non pensi che sia un’attività a costo zero, vale la pena investire nel dropshipping.

Come fare la scelta giusta.

Investire in una piattaforma di ecommerce è una impresa significativa perché obbliga a scegliere e la scelta deve portare ad un ritorno sull’investimento.
Nel processo di selezione della piattaforma le aziende perdono di vista i loro obiettivi, seguono la moda e la folla, oltre ad essere attratte da specchietti e cose inutili.
Oppure perdono tempo a confrontare le piattaforme mettendo in una tabella una caratteristica dopo l’altra.

Segui M101 per avere una guida efficace alla scelta della tua nuova piattaforma di ecommerce.



POTREBBE INTERESSARTI
Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere