Test rapido Covid: cosa fare in base all’esito

Tutte le indicazioni di come comportarsi in base all'esito di un test Covid-19, e per utilizzarlo per il tuo Green Pass.
del 16/02/22 -

Come ormai sappiamo, per individuare la presenza o meno del virus occorre effettuare test specifici, in particolare un test rapido antigenico o un test molecolare. Potendosi muovere solo se in possesso di green pass come decretato dalle più recenti direttive, sono molte le persone che ogni giorno effettuano un test rapido Covid valido per il green pass nei diversi punti presenti sul territorio. Questo test che consiste in un tampone naso-faringeo posto nelle narici per prelevare materiale organico che viene poi analizzato tramite le apposite strumentazioni, consente di poter avere l’esito in tempi molto brevi.
Ma quali sono le operazioni successive da effettuare in base all’esito finale del test?

Cosa fare in caso di esito positivo del test rapido

Prima di tutto è bene specificare che un test rapido raramente può produrre esiti di falsi positivi, poiché nel momento in cui il test rileva la presenza di componenti virali all’interno del campione organico analizzato, vi è poi una effettiva corrispondenza di positività. Ad ogni modo, nel momento in cui un test antigenico rapido risulta positivo, la prima cosa da fare è dunque sottoporsi alle norme di segnalazione attualmente vigenti e prepararsi al periodo di isolamento e quarantena essenziale a contenere il virus stesso. Tuttavia, per accertarsi di aver ricevuto un esito di positività realmente affidabile, potrebbe essere utile anche effettuare un secondo test molecolare; questo è più attendibile e in grado di confermare o meno l’esito del tampone rapido con assoluta certezza.

Cosa fare in caso di esito negativo del test rapido

Anche in questo caso, la prima cosa da sottolineare è che la capacità del test rapido antigenico di rilevare con assoluta esattezza la presenza o meno del virus Covid-19 è decisamente inferiore rispetto a quella di un test molecolare, soprattutto se la persona presenta nel materiale organico analizzato ridotte quantità di componenti virali. In caso dunque di esito negativo del test rapido in alcune situazioni questo può non essere considerato del tutto attendibile, poiché poterebbe trattarsi di un cosiddetto falso negativo. Da questo si deduce che con un test rapido antigenico non sia possibile escludere con assoluta certezza la presenza del virus Covid-19. Per poter ottenere il green pass, attualmente essenziale per muoversi liberamente, basta un semplice test rapido antigenico con esito negativo, tuttavia per avere la certezza che l’esito sia esatto, l’esame più affidabile rimane senza dubbio il molecolare.

Dove fare un test rapido Covid-19
Ogni regione del nostro territorio presenta diversi punti organizzati appositamente per effettuare test igienici rapidi Covid e poter ottenere in tempi brevissimi l’esito: tra questi strutture ambulatoriali, strutture sanitarie private, drive through e walk through. Attualmente sono molte anche le farmacie su tutto il territorio nazionale che offrono questo servizio tramite prenotazione e permettono a chiunque di poter effettuare tale test in ogni momento. Il test può essere prescritto dal proprio medico di medicina generale, dal Dipartimento di prevenzione o da altra struttura del sistema sanitario regionale in maniera gratuita indicando il punto d’esame predisposto.
Oppure può essere effettuato a discrezione del paziente prendendo appuntamento autonomamente, ma in questo caso il test è a pagamento.



Licenza di distribuzione:
INFORMAZIONI SULLA PUBBLICAZIONE
associazione swj
Responsabile account:
Roger Pagini (web marketing)
Contatti e maggiori informazioni
Vedi altre pubblicazioni di questo utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Contatta il responsabile o Leggi come procedere
Stampa ID: 355601