Home articoli Varie Articolo

Quando si pianta la mimosa

Gli alberi di mimosa (Albizia julibrissin) sono alberi decidui a crescita rapida e resistenti alla siccità che crescono fino a formare un baldacchino arioso a forma di ombrello. Sono noti per la produzione di una miriade di soffici fiori rosa profumati a forma di ventaglio che sono molto attraenti per le api mellifere. Sebbene originari della Cina, gli alberi di mimose sono stati naturalizzati in numerose aree degli Stati Uniti meridionali. Pianta un albero di mimosa lontano da stagni, piscine o fontane perché i suoi più piccoli (foglie e fiori) possono essere disordinati.
del 07/06/22 -

L’albero di mimosa (Acacia dealbata) è un albero sempreverde a crescita rapida, con foglie simili a felci e fiori giallo brillante che ricordano soffici palline e hanno un forte profumo. In Italia raggiunge un’altezza massima di circa 12 m, quindi è un eccellente albero da giardino, dove i suoi fiori primaverili forniscono un’esplosione di colore senza creare ombra.

Conosciuto anche come bargiglio blu o bargiglio d’argento, l’albero di mimosa è originario dell’Australia.

Quando si pianta la mimosa e come si pianta
Il momento migliore per piantare un albero di mimosa è il tardo inverno, dopo che il terreno si è scongelato ma prima che il tuo albero abbia rotto la dormienza. Posiziona il tuo albero in un’area di terreno ben drenante in pieno sole fino a mezz’ombra. Amano il terreno acido, quindi testa il terreno prima di piantare: un pH compreso tra 4,6 e 5 è buono.

Scava una buca larga il doppio della zolla del tuo albero e leggermente più profonda. Quando svasi il tuo alberello, controlla eventuali radici che circondano la zolla. Prendi in giro o eliminali, poiché possono cingere l’albero e ucciderlo nel tempo. Getta un po’ di compost nella buca prima di posizionare l’albero e riempila di nuovo, comprimendo mentre vai per eliminare le sacche d’aria.

Per le prime settimane, innaffia la tua mimosa ogni giorno. Riduci fino a quando non innaffi solo una volta alla settimana. Alla fine, l’albero dovrebbe andare bene senza annaffiature supplementari, a meno che tu non stia vivendo condizioni di siccità.

Come ottenere i massimi risultati
La sfida più grande per coltivare un albero di mimosa, chiamato anche albero di seta, è gestire il flusso apparentemente infinito di alberelli invasivi che cresceranno intorno ad esso e possono rapidamente sopraffare un orto. Per ottenere i migliori risultati con il tuo albero, dovrai posizionarlo con attenzione e stare in cima a tirare o tagliare gli alberelli mentre si verificano.

Irrigazione e sostanze nutritive
Una volta che si sono stabilizzati e crescono bene, non dovresti aver bisogno di annaffiare la tua mimosa a meno che il terreno non sia veramente arido. Monitora le precipitazioni: un pollice di pioggia ogni dieci giorni circa è sufficiente per far prosperare il tuo albero.

Le mimose crescono velocemente e non hanno bisogno di molti nutrienti extra per eccellere in giardino, ma un fertilizzante bilanciato a lenta cessione formulato per alberi e arbusti paesaggistici può essere applicato leggermente ogni sei settimane durante la stagione di crescita, se lo desideri.

Impollinazione
Le mimose fioriscono in modo prolifico e si riproducono con l’aiuto di colibrì e una varietà di piccoli insetti. In autunno, l’albero sarà ricoperto da baccelli di semi marroni che di solito rimangono sull’albero fino alla primavera. I semi germinano prontamente e, in alcune aree degli Stati Uniti meridionali, gli alberi di mimose sono considerati specie invasive non consigliate per la semina per questo motivo.

Potatura
Le mimose si potano meglio quando sono dormienti, a fine inverno o all’inizio della primavera, ma i rami spezzati possono essere tagliati in qualsiasi momento. I rami di mimosa sono molto suscettibili alla rottura ed è una buona idea monitorare regolarmente l’albero in modo da poter affrontare i danni non appena si verificano. Dovresti anche eliminare eventuali polloni che si formano alla base dell’albero, così come i rami che si sfregano l’uno contro l’altro.

Parassiti, malattie e animali
Gli alberi di mimosa sono soggetti a una malattia chiamata appassimento vascolare della mimosa. Ciò provoca foglie gialle appassite che alla fine cadono. Sfortunatamente non esiste una cura e alla fine ucciderà il tuo albero, ma il modo migliore per evitarlo è mantenere la tua mimosa sana annaffiando e nutrendo quando necessario. Raccogli sempre anche le foglie cadute e i detriti attorno al tronco dell’albero.

Alcuni dei parassiti che amano gli alberi di mimose sono gli acari, il verme della mimosa e la scaglia cotonosa del cuscino. Incoraggiare gli insetti utili può aiutare con le infestazioni, così come l’applicazione giudiziosa di insetticidi e miticidi.



Photo by: https://pixabay.com/it/



Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
Photo credits: https://pixabay.com/it/
INFORMAZIONI SULLA PUBBLICAZIONE
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Contatta il responsabile o Leggi come procedere
Stampa ID: 361394