Home articoli Societa Articolo

Orto sul balcone tutto il necessario e i consigli su come crearlo

Queste prime settimane di primavera, vogliamo dedicarle tutte alla cura dei nostri spazi all’aperto. Dunque, dopo avervi dato dei consigli su come arredare il balcone o il vostro terrazzo con il recupero di oggetti di vario tipo e, dopo aver capito cosa piantare in primavera, è ora arrivato il momento di passare alla pratica. Quest’oggi vogliamo dedicarci alla realizzazione di un piccolo orto. Vediamo allora insieme cosa serve e come creare un orto sul balcone della propria casa. Punti da valutare per creare un orto sul balcone Prima di passare all’acquisto del materiale che vi occorre per la realizzazione del vostro orticello è fondamentale chiarire alcuni punti:
del 26/04/22 -

Lo spazio a disposizione

primo fra tutti, dovete organizzare il vostro orto in base allo spazio a disposizione, ovvero, se avete un balcone piuttosto piccolino, scegliete le piante di cui più necessitate in cucina.

Ad esempio, una pianta di basilico, una di rosmarino, delle carote, delle cipolle e delle patate saranno più sufficienti.

È inutile affollare il balcone di troppe piante diverse. Otterreste per ogni categoria, un raccolto davvero misero. Ricordate che non tutti i semi attecchiscono, dunque, se non avete molto spazio è sempre consigliabile piantare più semi tutti della stessa pianta.

L’esposizione del balcone

Altro punto fondamentale da considerare nella realizzazione di un orto è l’esposizione del vostro balcone. Considerate che la maggior parte delle piante ortive, necessitano di una buona esposizione al sole, dunque, se siete posizionati a nord, vi consiglio di optare per coltivazioni che non hanno bisogno di molto calore.

Cosa piantare se il balcone è esposto a nord?

Se il vostro balcone è esposto a nord, per non rischiare di vanificare tutti i vostri sforzi e dunque di attendere inutilmente la fioritura delle vostre piantine è fondamentale scegliere le piante giuste.

Le piante che necessitano di meno luce solare per crescere sono: cavoli, spinaci, bietole, ravanelli, patate, insalate e legumi come fagioli e piselli.

Se oltre a qualche ortaggio, desiderate sfoggiare anche dei fiori profumati e colorati, le begonie e le calle sono le più indicate.

Al contrario se il vostro balcone è esposto a sud, non avrete che l’imbarazzo della scelta.

Inferriate e muretti e del balcone

Ultimo fattore da valutare è se il vostro balcone anche se è esposto a sud ha delle inferriate che consentono di far passare la luce del sole anche dal basso, oppure, se è circondato da muretti.

Una volta valutati tutti questi fattori, passiamo all’elenco di cosa serve per creare un orto in casa.

Cosa serve per creare un orto in casa

Oltre naturalmente ai semi delle piante e dei fiori che si vogliono coltivare, per allestire un piccolo orto sul balcone o sul terrazzo della propria abitazione ecco di seguito tutto quello che vi occorre di base:

semenzai;
terriccio universale;
vasi alti;
vasi bassi;
sottovasi;
argilla espansa (evita i ristagni d’acqua);
teli in plastica (per proteggere le piante da improvvise gelate);
guanti;
spruzzino;
trapiantatoio in acciaio a punta manuale;
sostegni (canne o ramoscelli).

Questi sono gli accessori necessari per la cura del vostro orto. Ad ogni modo, non tutti i balconi sono uguali, pertanto anche i vostri orti saranno tutti diversi.

Come già fatto presente, molto dipenderà dallo spazio a disposizione. La maggior parte dei balconi hanno in genere dimensioni ridotte. Per sfruttare allora al meglio lo spazio a disposizione, optate per un orto verticale. In tal caso vi occorrono:

fioriere verticali;
vasi sospesi;
fioriere con ganci per ringhiera.

Se invece, volete contribuire alla salvaguardia dell’ambiente, potete riciclare le bottiglie di plastica per realizzare un orto sul balcone.

Se il vostro balcone è dotato di ringhiere, per sfruttare ogni spazio, potete posizionare i vostri vasi anche per terra, se al contrario è caratterizzato da muretti che ostacolano il passaggio della luce, procuratevi delle alzatine sui quali posizionare i vostri vasi.

Nella scelta dei vasi, per una migliore organizzazione dello spazio, vi consigliamo sempre di optare per quelli di forma quadrata o rettangolare, vi sarà più facile posizionarli.

Alcuni consigli per la gestione delle piantine

Se vi siete procurati tutto quello che vi occorre, è giunto il momento di passare alla semina.

Prendete i vostri vasi e sul fondo di ognuno, posizionare una manciata di argilla espansa.
Dopo l’argilla, prendete un pochino di terriccio, riempite il vaso per metà ed inumiditelo un pochino con lo spruzzino.

Ora passiamo alla scelta delle piante da seminare. Prediligere tutte quelle piante che più vi occorrono in cucina. Ad esempio:

Come coltivare aglio e cipolle

Le colture che non hanno bisogno di molto spazio, ma riescono ugualmente a dare molti frutti sono aglio e cipolle. Per piantarli vi occorreranno dei vasi bassi e dunque non troppo profondi. Vanno piantati a circa 5 cm di profondità ad una distanza di circa 15 cm.

Come coltivare pomodori e peperoncini

Non possono poi mancare nel proprio orto pomodori e peperoncini. Per piantarli vi occorrerà un vaso piuttosto profondo, infatti, i semi vanno posizionati ad una profondità maggiore, a circa 35, 40 cm e ad una distanza di 50 cm una dall’altra.

Per chi ha degli spazi limitati, consigliamo di piantarli in vasi diversi, o meglio nelle bottiglie di plastica da appendere al muro.
Probabilmente per aiutarle a crescere, dovrete posizionare nel terreno anche dei sostegni.

Come coltivare odori e le piante aromatiche

Non devono poi mancare in ogni orto sul balcone, odori e le piante aromatiche come prezzemolo, basilico, sedano, salvia, rosmarino e menta. Questo tipo di piante, non hanno bisogno di molto spazio e una volta sviluppatesi, danno molta soddisfazione.

Iniziate col posizionare i semi nei semenzai in modo che, in caso di gelate improvvise, risultano più riparati. Ricordate di posizionare il basilico in un punto del balcone piuttosto soleggiato. Questo tipo di pianta ha infatti bisogno di molta luce.

Le piante di rosmarino e della salvia invece, resistono in modo ottimale al freddo, sono infatti in grado di ricrescere ogni anno senza necessità di ripiantarle.

Come coltivare le patate

Altro ortaggio indispensabile in cucina sono le patate. Prima di piantare le patate nel terreno, disponetele su un vassoio o in un contenitore piano, in un punto fresco del vostro balcone dove non batte il sole, per circa 3-6 settimane.

Una volta germogliate, piantate i tuberi in vasi piuttosto capienti in filari paralleli ben distanziati. Annaffiare le patate regolarmente alla sera senza eccedere.

Come coltivare l'insalata

Se vi avanza ancora un pochino di spazio, danno molta soddisfazione sul proprio balcone anche delle piantine di insalata. È un ortaggio molto semplice da coltivare, cresce rapidamente e non richiede cure particolari.

L'insalata ha però bisogno di sole, dunque, posizionatela in un punto piuttosto caldo del vostro balcone. Attenti alle improvvise gelate. In tal caso copritela con un telo o spostatela in un luogo più protetto.

Per coltivare l’insalata in casa, potete anche utilizzare i cespi delle insalate. Se invece utilizzate i semi, coltivateli prima nei semenzai. In questo modo, considerate che le piantine, prima di sbucare impiegheranno circa un mese in più.

Una volta seminati tutti i vostri semi, ricopriteli con il terriccio. Inumidite ancora un pochino con il vostro spruzzino. Non ci resta che attendere ora che le  piantine facciano finalmente capolino.

Qualche accorgimento per coltivare l'orto

Consigliamo di non piantare piante diverse tutte nella stessa fioriera, ma se proprio non avete spazio, è raccomandabile tenerle a dovuta distanza.

Infine per coltivare l’orto sul balcone, è necessario annaffiare le piante nel modo giusto.

Al mattino presto o dopo il calar del sole;
Evitate ristagni d’acqua, se nei sottovasi vi accorgete che c’è troppa acqua allora è il caso di limitarsi.
Prima di annaffiare la pianta toccate il terreno, se è ancora umido rimandate al giorno successivo.

Come avete visto, allestire un orto sul balcone non richiede doti particolari, ma poche e semplici accortezze e sicuramente tanta pazienza.

Photo by: Depositphotos



Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
Photo credits: Depositphotos
INFORMAZIONI SULLA PUBBLICAZIONE
Cityweb Italy di Luca Caponi
Responsabile account:
Luca Caponi (Titolare)
Contatti e maggiori informazioni
Vedi altre pubblicazioni di questo utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Contatta il responsabile o Leggi come procedere
Stampa ID: 359082