In che modo lavare i cuscini?

In lattice, in fibra cava, imbottiti con piuma o in memory foam: sono molti i materiali con cui si fabbricano i cuscini, e per mantenerne intatte le proprietà occorre pulirli spesso. Ma come si lavano i cuscini senza danneggiarli? Abbiamo fatto qualche domanda in merito agli esperti di Mondoflex, che dal 1999 in Lombardia realizzano e vendono materassi, cuscini e sistemi letto di alta qualità.
del 17/06/22 -

Milano, giugno 2022. Un buon riposo notturno passa anche attraverso la scelta del cuscino, che deve assicurare alle vertebre cervicali un perfetto allineamento sostenendo testa e collo, oltre che garantirci la corretta respirazione.

Ma proprio perché vi poggiamo sopra la nostra testa, un cuscino va pulito di frequente, per rimuovere pelle morta, capelli, ma soprattutto polvere e acari, che si annidano facilmente nelle fibre tessili.

Come possiamo perciò avere cura dell’igiene del nostro cuscino senza danneggiarlo?

Gli incaricati di Mondoflex ci hanno suggerito a questo proposito di distinguere prima di tutto i materiali con cui di norma si fabbrica un cuscino, che sono:

- memory-foam
- lattice
- fibra cava
- piume
- i cosiddetti materiali misti, ossia una miscela di fibre come ad esempio la piuma e il lino.

Fatto ciò, possiamo dare alcune indicazioni di base per poter lavare ciascun cuscino in maniera corretta e sicura.

Per quanto riguarda i cuscini in lattice e memory-foam, bisogna stare attenti a non lavare il rivestimento interno, che solitamente è protetto da una fodera esterna in cotone o tessuto tecnico.

Quest’ultima è lavabile in lavatrice a 30 gradi, o comunque secondo le istruzioni riportate sull’etichetta; mentre per l’anima interna del cuscino si consiglia di esporla semplicemente all’aria e all’ombra.

I cuscini in fibra cava (materiale sintetico simile all’ovatta, antibatterico e antiacaro) invece si prestano a lavaggi in lavatrice, anche ad alte temperature, che possono rimuovere efficacemente germi, batteri e allergeni. L’importante è utilizzare un programma di lavaggio delicato e dei detersivi neutri. I cuscini possono poi essere asciugati lasciandoli all’aria aperta.

Come possiamo invece lavare un cuscino di piume? Oltre ad esporlo periodicamente all’aria aperta, è anche possibile procedere con il lavaggio a mano o in lavatrice, trattandolo come capo delicato. Scegliendo la seconda opzione, per prima cosa è bene utilizzare temperature non superiori a 40 gradi e un detergente neutro, successivamente è fondamentale un abbondante risciacquo, per poi far asciugare del tutto le piume all’aria aperta, sprimacciando il cuscino per cercare di farle separare tra loro.

I cuscini in materiale misto vanno infine lavati a secco, al fine di preservare le caratteristiche delle fibre. Per una manutenzione quotidiana si consiglia di esporre questa tipologia di guanciali all’aria aperta e utilizzare il battipanni.



Licenza di distribuzione:
INFORMAZIONI SULLA PUBBLICAZIONE
Kotuko
Responsabile account:
Carmine Fabrizio (Responsabile pubblicazioni)
Contatti e maggiori informazioni
Vedi altre pubblicazioni di questo utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Contatta il responsabile o Leggi come procedere
Stampa ID: 362087