Idee milionarie: il quattordicenne della confettura

Vorresti avere idee imprenditoriali vincenti? Fatti ispirare dalla incredibile vicenda del ragazzino della confettura biologica.
del 18/07/13 -

Vuoi avere idee milionarie? Prendi ispirazione dalla storia del ragazzo della marmellata fatta in casa.

Gli imprenditori di maggior successo per guadagnare creano siti web. Un giovanissimo scozzese ha creato invece la propria attività tramite un modo decisamente più classico. Fraser Doherty cominciò agli inizi del 2000, quando era appena quattordicenne, a fare confetture facendo uso delle ricette dell'amata nonna nella cucina dei suoi genitori in Scozia.

L'adolescente cominciò la sua attività proponendo vasetti di confettura ai vicini di casa e dopo aver ricevuto risposte incoraggianti, ampliò le sue fatiche producendo e vendendo marmellata biologica alla festa della chiesa locale.

Ad appena sedici anni, Fraser lasciò gli studi per impegnarsi a tempo pieno nel proprio nuovo business. 5 anni dopo, tale normalissimo adolescente trasformò il proprio impegno casalingo di produzione di marmellata in una attività da un milione di dollari che ha voluto chiamare “SuperJam” (Marmellata Super).

Qualcosa che era iniziato come un divertimento si è trasformato in un'attività molto lucrativa della confettura e tutto ciò ha reso il ragazzo uno degli imprenditori di maggior successo in Scozia.

SuperJam è pienamente apprezzata per l'utilizzo di ingredienti naturali. Questo è sicuramente stato uno degli elementi principali del successo dell'azienda. Le persone cercano difatti sempre di più cibo naturale e genuino. L'attività fattura per circa 400 mila euro all'anno. Questo costituisce circa il 10% del mercato della marmellata della Gran Bretagna. 5 anni fa SuperJam è perciò diventata una delle industrie principali del mercato della confettura della Gran Bretagna e ora sta pensando al mercato statunitense.

Dal 2012, "marmellata super" si è espansa nella maggior parte dei continenti ed ha anche ricevuto parecchi riconoscimenti. La creazione dell'azienda è anche presente nel Museo Nazionale di Scozia dove è presentata come una delle icone del marchio della cucina scozzese. Davvero niente male per qualcosa che avrebbe dovuto restare solo uno svago di un giovane studente.

L'attività iniziata da un giovane con le ricette di sua nonna è valutata adesso milioni. Il ragazzo ha anche investito in parecchi progetti di beneficenza. In particolare organizza degli incontri del te per persone anziane sole. Ha scritto inoltre due libri. Uno contiene delle ricette di marmellate biologiche e dolci da fare in casa. Il secondo è una guida in cui racconta nei particolari come ha dato vita al suo business e come è arrivato al successo.

Ma tutto ciò può succedere in Italia? Se un giovanissimo si mettesse a fare marmellata o qualcos'altro, qui in Italia verrebbe visto come un svago che non deve comunque distogliere dagli studi. Non che sia sbagliato, ma la mentalità di dare una possibilità ad un'idea ha permesso di costruire un impero da una semplice idea.



Licenza di distribuzione:
INFORMAZIONI SULLA PUBBLICAZIONE
Fabrizio Mardegan
Responsabile account:
Fabrizio Mardegan (Responsabile pubblicazioni)
Contatti e maggiori informazioni
Vedi altre pubblicazioni di questo utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Contatta il responsabile o Leggi come procedere
Stampa ID: 206426