Home articoli Varie Articolo

Quando si pianta l’avocado

Se acquisti spesso avocado al supermercato, potresti aver pensato di piantare il tuo albero per raccogliere i frutti freschi. Anche se ci vuole molta pazienza per coltivare un albero di avocado (possono essere necessari almeno cinque anni prima che inizi a produrre frutti), avrai tutto ciò di cui hai bisogno per avviarne uno la prossima volta che taglierai un avocado. Ecco come coltivare il tuo albero di avocado, partendo dal grosso seme marrone dal centro del frutto. Puoi coltivare la pianta all’interno o all’esterno se vivi in Italia specialmente nel sud della nostra penisola.
del 06/06/22 -

Quando si pianta l’avocado e come si coltiva un albero di avocado
Se sei un fan, sai che la maggior parte dei piatti può beneficiare dell’aggiunta di alcuni avocado cremosi. E mentre puoi facilmente prendere gli avocado nel tuo negozio di alimentari locale, potresti esserti fermato a chiederti quanto sarebbe difficile coltivare il tuo albero di avocado.

La cattiva notizia è che possono essere necessari almeno cinque anni prima che un albero di avocado inizi a produrre frutti; la buona notizia è che con un singolo seme di avocado marrone, alcune semplici forniture e la comprensione di alcuni suggerimenti per la cura di base, puoi imparare a coltivare un albero di avocado in casa senza troppi sforzi.

Continua a leggere se sei pronto a provare questo progetto di giardinaggio!

Come coltivare un albero di avocado in casa
Salva un nocciolo di avocado (senza tagliarlo o romperlo) e lava via tutti i residui. Lascia asciugare, quindi inserisci 3-4 stuzzicadenti a circa metà del lato del nocciolo.
Sospendere la fossa con l’estremità larga della fossa in un bicchiere o un barattolo. Riempi il contenitore con acqua a sufficienza per immergere il terzo inferiore del seme, consiglia il giardino botanico del Missouri .
Metti il bicchiere in un luogo caldo, lontano dalla luce solare diretta e cambia l’acqua regolarmente. Le radici e un germoglio dovrebbero apparire in circa 2-6 settimane. In caso contrario, inizia con un altro seme.
Quando il germoglio raggiunge un’altezza di circa 6 pollici, taglialo a circa 3 pollici per incoraggiare una maggiore crescita delle radici.
Una volta che lo stelo cresce di nuovo, pianta la fossa in un vaso da 10 pollici riempito con un ricco terriccio. Ora è il momento di far crescere, crescere, crescere il tuo albero di avocado!

Come prendersi cura di un albero di avocado
Metti la pentola in un luogo soleggiato all’interno e annaffia leggermente ma spesso. L’obiettivo è mantenere il terreno umido ma non fradicio. Puoi posizionare la tua pentola all’aperto in estate purché le temperature rimangano sopra i 8°C. Occasionalmente pota la tua pianta (ogni 15 cm circa) per incoraggiare la pienezza.

Suggerimenti per coltivare un albero di avocado all’aperto
Gli avocado sono piante tropicali (sono originari del Messico meridionale), quindi puoi anche piantare alberi di avocado nel terreno all’esterno nelle zone sud dell’Italia, alias, regioni senza gelo. Si comportano meglio in terreni ricchi e ben drenati con pieno sole e umidità medio-alta. Idealmente, ti consigliamo di piantarli tra Marzo e Giugno.

Dai loro molto spazio durante la semina, soprattutto se stai coltivando più alberi, poiché possono raggiungere ovunque da 12 a 24 metri di altezza e fino a 12 metri di larghezza nelle giuste condizioni.

Inoltre, gli alberi di avocado hanno radici molto poco profonde che crescono principalmente nei primi 15 cm del terreno. Per questo motivo, la pacciamatura ( scegli un’opzione grossolana) è fondamentale dopo la semina. Innaffia 2-3 volte a settimana inzuppando accuratamente il terreno e poi lasciandolo asciugare prima di annaffiare nuovamente.

Il mio albero di avocado produrrà frutti?
Prima di iniziare a coltivare il tuo albero di avocado, c’è una cosa importante da tenere a mente: questi alberi in genere impiegano dai cinque ai 13 anni per produrre frutti. È anche piuttosto difficile che ciò avvenga all’interno, motivo per cui a volte sono piuttosto costosi nei negozi.

Note

1. Colpisci il seme con gli stuzzicadenti
Infila uno stuzzicadenti al centro del seme, circa dove si troverebbe l’equatore su un globo, infilando solo 1 cm nel seme. Quindi infila altri due o tre stuzzicadenti nel seme in modo che gli stuzzicadenti siano equamente distribuiti.

2. Metti il seme sull’acqua
Posiziona il cerchio di stuzzicadenti su un barattolo o bicchiere pieno d’acqua, con l’estremità larga o piatta (inferiore) del seme di avocado sospeso in circa 1,5 cm di acqua. Lascia l’estremità superiore aperta all’aria. Se gli stuzzicadenti oscillano e non reggono il seme, basta infilarli un po’ più in là nel seme.

3. Lascia che le radici crescano
Posiziona il bicchiere in un luogo caldo ma lontano dalla luce solare diretta, aggiungendo acqua in modo che ci sia sempre circa 1,5 cm d’acqua che copre l’estremità inferiore del seme. Ogni quattro o cinque giorni, cambia completamente l’acqua nel barattolo per eliminare i batteri che potrebbero crescere. Le radici cresceranno dal fondo del seme e una piantina sottile dovrebbe emergere dall’alto in circa otto settimane. Se non succede nulla dopo otto settimane, ricomincia con un altro seme. (Hai davvero messo l’estremità giusta nell’acqua?)

4. Taglia lo stelo
Quando la piantina raggiunge i 15 o 20 cm di altezza, taglia lo stelo a metà, o circa 7 cm di altezza. Questo può sembrare controproducente per coltivare effettivamente un albero, ma consente alla pianta di iniziare a mettere le sue energie in una nuova crescita.

5. Pianta il seme nel terreno
Quando la piantina ha diverse foglie e radici spesse, pianta il seme nel terriccio in un vaso largo 25 cm con fori di drenaggio. Non aggiungere ghiaia, pezzi di terracotta rotta o altro materiale sul fondo della pentola; trattengono troppa umidità. Lascia la metà superiore del seme esposta al di sopra della linea del suolo. Innaffia il terreno finché l’acqua non esce dal fondo della pentola. Non lasciare la pentola in un piattino d’acqua; troppa acqua può marcire le radici e far ingiallire le foglie. Controlla i livelli di umidità mettendo un dito nel terreno fino alla prima nocca. Innaffia in profondità ogni volta che il terreno si sente asciutto al tatto. Se la tua pianta ha foglie gialle e terreno umido, stai annaffiando troppo. Lascia asciugare il terreno tra un’annaffiatura e l’altra.

6. Metti la pentola al sole e annaffia bene
Metti il vaso in una finestra soleggiata all’interno o spostalo all’esterno in qualsiasi momento quando la temperatura è di 8° C o più calda. Innaffia più frequentemente quando la pianta viene tenuta all’aperto con tempo caldo e secco. Tieni i giovani alberi di avocado in vaso in parziale ombra; le foglie possono scottarsi se ricevono troppo sole diretto mentre si stanno ancora stabilizzando.

7. Pota l’albero mentre cresce
Pota l’albero regolarmente. Ogni volta che cresce di altri 15 cm di altezza, taglia le prime due serie di foglie. Quando la pianta raggiunge i 45 cm, tagliala a 15 cm. Quando raggiunge i 45 cm, taglialo di nuovo a 30 cm e così via. Questo incoraggia una crescita più folta. Man mano che l’albero cresce, rimuovilo delicatamente e mettilo in vasi successivamente più grandi, salendo di diametro di due pollici alla volta.

8. Fertilizzare settimanalmente in estate
In estate concimare settimanalmente con un concime azotato. Gli avocado hanno anche bisogno di una piccola quantità di zinco, quindi cerca un fertilizzante con quel componente. Evitare di concimare durante l’inverno quando la crescita è minima.


Photo by: https://it.freepik.com/



Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
Photo credits: https://it.freepik.com/
INFORMAZIONI SULLA PUBBLICAZIONE
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Contatta il responsabile o Leggi come procedere
Stampa ID: 361393