Couperose: cos'è e come prevenirla

Il termine couperose indica un arrossamento del viso che interessa naso e guance, da non confondersi con la rosacea...
del 30/05/22 -

Il termine couperose indica un arrossamento del viso che interessa naso e guance, da non confondersi con la rosacea.

Non sono poche le persone, soprattutto di sesso femminile, che presentano parti del viso arrossate; gli arrossamenti del viso possono essere di varia natura, così come le cause alla base della loro comparsa. Oltre alla classica pelle sensibile, che tende ad arrossarsi facilmente in varie condizioni climatiche, possono essere presenti cause di tipo genetico oppure legate allo stile di vita. In base alle cause scatenanti e alle caratteristiche che presenta, l'arrossamento della pelle può essere classificato in vari modi; tra le manifestazioni più comuni troviamo la couperose che, per le sue caratteristiche, può essere confusa con la rosacea.

Per ridurre gli arrossamenti e prevenirne la ricomparsa è possibile utilizzare una crema viso per couperose o altri prodotti specifici di tipo lenitivo; queste soluzioni, pur essendo molto utili ed efficaci, non eliminano il problema alla radice. Per trovare una soluzione definitiva è necessario scoprire qual è la causa del problema.

Couperose: che cos'è

La couperose non è una patologia, ma una semplice condizione della pelle causata da una dilatazione dei capillari sanguigni sottocutanei. Oltre all'arrossamento di naso e guance, chi ne soffre può avvertire una sensazione di calore nelle zone colpite.

In alcuni casi, la couperose può essere il campanello d'allarme di una patologia che colpisce la pelle: la rosacea.

Cosa può causare la comparsa della couperose

La couperose può essere provocata da numerosi fattori e per trovare una soluzione definitiva è molto importante riuscire a individuare la causa scatenante.

Seppure molto spesso entri in gioco la predisposizione genetica, questa è di solito associata ad altre cause; tra le più comuni vi sono la pelle sensibile, naturalmente predisposta agli arrossamenti, l'eccessivo consumo di alcolici, lo stress, il fumo e i cibi piccanti. Anche una inadeguata protezione dai raggi solari e dalle basse temperature può provocare la comparsa di arrossamenti della pelle e couperose.

In alcuni casi l'arrossamento può essere causato da una reazione allergica, da patologie, in particolare legate al fegato, e dall'assunzione di alcuni farmaci.

Come prevenire arrossamenti della pelle e couperose

Per prevenire gli arrossamenti della pelle e la couperose è fondamentale per prima cosa identificare la causa del problema.

Nel caso in cui si temesse la presenza di patologie secondarie a carico del fegato o un principio di rosacea, sarebbe necessario evitare il fai da te e rivolgersi immediatamente al proprio medico curante.

Laddove l'arrossamento fosse causato da pelle sensibile, sarebbe possibile intervenire con creme specifiche in grado di ridurre il rossore, proteggere dai raggi UV e limitare i danni causati dal freddo e dagli sbalzi di temperatura.

Chi consuma alcool, fuma o mangia abitualmente cibi molto piccanti, potrebbe riuscire a ridurre la comparsa di couperose limitando questi comportamenti e imparando ad adottare uno stile di vita più sano. Ridurre lo stress e seguire una dieta equilibrata, in grado di apportare la corretta quantità di sostanze nutritive, può essere di grande aiuto per combattere questo fastidioso problema.
Photo by: Foto di Andrea Piacquadio

Licenza di distribuzione:
Photo credits: Foto di Andrea Piacquadio
INFORMAZIONI SULLA PUBBLICAZIONE
Freeonline
Responsabile account:
Diana Cecchi (Capo redattore)
Contatti e maggiori informazioni
Vedi altre pubblicazioni di questo utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Contatta il responsabile o Leggi come procedere
Stampa ID: 361036