Home articoli Societa Articolo

Come riscaldare facilmente il bagno

Superare l'inverno senza avere freddo in bagno non deve costare una fortuna. Tenete conto di questi consigli per mantenere una temperatura confortevole. Se, nonostante i sistemi di riscaldamento di cui disponete, il vostro bagno tende a essere freddo, non fatevi prendere dal panico!
del 04/07/22 -

Ci sono modi per risolvere questo problema senza ridurre i costi di riscaldamento. La prima cosa da fare è capire perché il bagno non ha la stessa temperatura del resto della casa. Questo può accadere per una serie di motivi:

- Difetti di isolamento di porte e finestre
- Il bagno è rivolto al riparo dal sole (in modo da non accumulare calore).
- Pavimenti freddi in piastrelle o marmo.

In queste situazioni, ecco i nostri consigli rapidi, comodi ed economici su come riscaldare il bagno.

Procuratevi un radiatore con portasciugamani.
Non è necessario che sia molto grande per offrire calore e funzionalità impeccabili. Quando si è in bagno, emette la temperatura giusta per rendere confortevole il soggiorno e riscalda l'asciugamano con cui ci si asciuga. Quando si esce, asciuga l'asciugamano umido appena lasciato e mantiene il clima ideale lasciato dal vapore dell'acqua calda. Oggi è possibile scegliere tra un'ampia gamma di scaldasalviette. Ci sono quelli elettrici, da collegare alla rete elettrica, o quelli a gas, più complicati da installare, ma più economici a lungo termine. Questo sistema, che sta guadagnando sempre più seguaci, si evolve allo stesso ritmo dei consumatori. Quindi, ora è possibile trovarne a basso consumo, controllabili via wi-fi dal proprio smartphone, dotati di sensori di presenza o di allarme in caso di incendio.

Nascondere il riscaldamento del bagno.
Il bagno è di solito la stanza più piccola di una casa, per cui questo tipo di soluzione temporanea rappresenta una soluzione rapida. Lo svantaggio principale è la spesa che questo tipo di pratica genera. Si tratta di un investimento che dura poco, perché il riscaldamento elettrico è tanto costoso quanto difficile da mantenere. Come misura di contenimento, possiamo optare per un riscaldatore ad alte prestazioni, con classe energetica A o superiore.

Diventa un Dylan Winter.
Qualche anno fa, il giornalista britannico Dylan Winter ha proposto al mondo un sistema di riscaldamento domestico che prometteva di riscaldare una stanza fino a 20 metri quadrati per soli 30 centesimi al giorno. Allora perché non fare di quella stanza il vostro bagno freddo? Per rendere operativo il Metodo Inverno, tutto ciò di cui abbiamo bisogno è:

Un vassoio
3 vasi da fiori (che possono stare uno dentro l'altro)
4 luci da tè
1 supporto per griglia
1 rondella
1 moneta

Se non avete questi materiali, potete procurarveli per circa 12 euro. Un contenitore di 100 candele da tè costa meno di 4 euro e durerà per molti giorni, se lo si usa solo per riscaldare un bagno.

Tutto pronto? Cominciamo. Prendiamo un vassoio, mettiamo 4 candele da tè all'interno, le accendiamo e mettiamo la griglia sopra. Se le dimensioni corrispondono, può bastare quello in dotazione al microonde.

Quindi, aggiungere uno dei vasi capovolti e coprire il foro della base con la moneta. Se lasciamo il foro scoperto, l'aria uscirà attraverso di esso senza riscaldarsi.

Quindi, aggiungiamo il secondo vaso a testa in giù, questa volta senza coprire il foro. Si tratta di una rondella spessa, che servirà da supporto affinché l'ultimo vaso, quello più grande, non si sposti dalla sua posizione.

Questo metodo, sebbene economico e funzionale, non è molto rapido all'inizio. È necessario attendere 4 ore prima di iniziare a sentire bene il calore. Ma non appena si avvia, è possibile aumentare la temperatura del bagno di 2 gradi all'ora.

Si raccomanda di non toccare il sistema a meno che non si indossino guanti isolanti per la temperatura, in quanto ci si potrebbe scottare. E se lo si appoggia su un mobile, proteggerlo con un supporto che non conduca il calore.

Lo svantaggio, ovviamente, è che questo sistema di riscaldamento domestico, oltre a non essere eccessivamente sicuro, non è molto estetico.

Se vogliamo investire un po' di più, sia in termini di risorse che di tempo, ci sono soluzioni più durature e fattibili. Indubbiamente, se volete sapere come riscaldare il bagno in modo più efficace, anche se meno economico, è installare un riscaldamento elettrico a pavimento e rivestirlo con ceramica, pietra naturale o porcellana, che conducono bene la temperatura e mantengono il calore, oppure ancora si può optare per una stufa elettrica, come quelle che trovi su https://www.stufe-elettriche.com.

Inoltre, il sistema può essere dotato di un termostato con programmatore di temperatura, ideale per anticipare le mattine fredde quando alzarsi dal letto per andare in bagno è una sfida.

Inoltre, negli ultimi tempi questi sistemi sono diventati più efficienti ed economici, per cui l'investimento iniziale non è così elevato e l'uso dell'energia è più responsabile e conveniente.



Licenza di distribuzione:
INFORMAZIONI SULLA PUBBLICAZIONE
Universal Strategy srl
Responsabile account:
Maria Carmela Trovato (Publisher)
Contatti e maggiori informazioni
Vedi altre pubblicazioni di questo utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Contatta il responsabile o Leggi come procedere
Stampa ID: 362887