Quale console comprare: XBOX ONE o PS4?

L'articolo che risponde a tutte le vostre domande sulla nuova generazione di console: meglio PS4 o Xbox One? Quale comprare per le vostre esigenze?

Copertina Sony ha rilasciato un video per prendere in giro il blocco dell'usato di Microsoft e al sottoscritto, è piaciuto davvero tanto anche se non può essere preso come riassunto della prossima Console War dicendo, “PS4 ha vinto”. Non potevo non condividere però questa geniale operazione di marketing ad opera di Sony che, ad avviso di chi vi scrive, ha assolutamente capito che il successo della sua macchina non dipende da chi consumerà sulla stessa “TV” e “Sport” (ogni riferimento è puramente casuale), ma dipende dai noi, dai gamer! Gente disposta a spendere 70€ per un gioco e 400 / 500 per una nuova console, in barba ad ogni cazzo di crisi che vige sul pianeta terra, o sbaglio?
Percepire questo non significa vincere in anticipo una battaglia non ancora cominciata ma, ovviamente, significa partire avvantaggiati: ma procediamo con ordine, diciamoci le cose come stanno, vi va? Partiamo dai giochi, cioè le cose più importanti viste in questo E3!

La guerra delle esclusive
E’ innegabile che se dovessi consigliarvi una console sulla base delle esclusive mostrate all’E3 2013, non potrei consigliarvi PS4. No, non potrei. In Microsoft l’avevano detto “all E3 vi mostreremo i giochi”; hanno mantenuto la parola. Xbox One ha frecce al suo arco che non è proprio possibile ignorare. Io sono letteralmente impazzito per Dead Rising 3 (per me potevano mostrare solo quello) ma TitanFall, Ryse e il nuovo gioco di Remedy, Quantum Break, e 30 secondi del nuovo Halo next gen hanno letteralmente infiammato la platea. Non solo: Below, dai creatori di Sword & Sworcery, e il mitico Killer Instinct, sono la ciliegina su una torta davvero già stracolma di ingredienti (anche se su quest’ultimo bisogna diradare alcune ombre). Ah, e non dimentichiamoci, Metal Gear 5 è praticamente un’esclusiva Microsoft o quantomeno una vittoria della casa di Redmond: finalmente Snake è stato strappato dalle grinfie dei rivali giapponesi ed è diventato multipiattaforma.
Dall’altra parte abbiamo poco che non fosse già stato presentato e di cui non avessimo già parlato. Gran Turismo, Infamous, Killzone, ok… e poi? Destiny, che non è esclusivo, Assassin’s Creed 4 e Watchdogs, che non sono esclusivi, Final Fantasy XV e Kingdom Hearts III, che probabilmente non saranno esclusivi… e la lista potrebbe continuare. Sembra di vedere un film già visto: al lancio di PS3 furono mandati avanti titoli che, da soli, difficilmente potevano convincere un utente ad acquistare la console sulla rivale Xbox 360. Poi, piano piano come un buon diesel, sono arrivate le killer application: quelle esclusive per cui DEVI avere una PS3 in casa, ma ci sono voluti anni.
Va aggiunto un dettaglio, a mio avviso importantissimo: mentre Microsoft sembra completamente focalizzata sul futuro e sulla nuova console, Sony è invece molto attiva sul fronte esclusive PS3 ancora da lanciare. L’imminente, capolavoro annunciato, The Last Of Us è solo un misero esempio, ma ce ne sono tanti altri. Su Xbox 360, invece, il deserto: da qui al lancio di Xbox One usciranno SOLO multipiattaforma (e qualche live arcade esclusivo…). Lasciatemi dire che questa filosofia è davvero segno di un grande rispetto verso la propria utenza presente (e non quella, ipotetica, futura); da utente di Xbox 360 non posso che fare un bell’applauso a Sony, da qui a fine anno accenderò solo PS3 credo

“La mia è più potente della tua e legge i giochi usati” ”Si ma la mia… deve stare online ogni 24 ore altrimenti non la uso”

Passiamo alla parte tecnica ed al rapporto con gli utenti
Partiamo dalla presunta superiorità di PS4 rispetto a Xbox One: onestamente, nei filmati mostrati degli stessi giochi, questa superiorità non si è vista. Ovviamente però bisogna aspettare: è normale che uno sviluppatore non conosca a menadito una macchina così nuova. Le caratteristiche tecniche comunque non possono essere travisate: PS4 è più potente di Xbox One, di poco ma lo è (DDR5 vs DDR3). Statece. Così come è sicuro che la versione di Battlefield 4 mostrata sulle console appena citate sembra abbastanza lontana a quella PC, mostrata ad Aprile. Anche su questo, statece. Alla faccia di chi diceva che “PS4 e Xbox One saranno più potenti del più potente PC”. Cazzate.

Ed ora è venuto il momento del rapporto con gli utenti. Anzi, del rispetto, verso gli utenti. Microsoft, bisogna dirlo, ne ha avuto davvero poco. La console dovrà essere connessa ogni 24 ore far partire i giochi: è una notizia ufficiale, il tempo delle balle è finito. O tornano indietro e cambiano questa cosa, o sarà così fino a Xbox Two (o come diavolo si chiamerà). Non solo. Nonostante ci abbiano tenuto molto a precisare che lasceranno la scelta ai publisher, Microsoft ha inventato un sistema anti usato e anti persone-normali-che-prestavano-i-giochi-tra-amici che è abominevole. Avete letto bene: la mia opinione è che questo sistema sia abominevole! Non riesco a concepire qualcosa di simile e lo sberleffo di Sony, col video postato in apertura, colpisce davvero un nervo scoperto (che Microsoft ha anche non ribadito in sede di E3… coda di paglia?) dell’avversario e di tutti noi gamer.

Poi però ci sono i rovesci della medaglia, da entrambe le parti. Sony ti presenta come “una figata colossale” il fatto che per giocare online dovremo essere iscritti al Plus, annullando un vecchio vantaggio che aveva nella passata generazione (l’online che non si paga). Microsoft invece ci narra di un modo per riscattare le licenze dei giochi senza dirci il prezzo: e se quel prezzo fosse conveniente? Se fosse 30€? Se potessi rivendere quindi un gioco ad un privato ad un prezzo migliore di quello del Gamestop (che lucra come un assassino sull’usato, acquistando a 10 e rivendendo a 40)?
Chi vivrà vedrà ma, per ora, 1 a 1 – giochi a Microsoft, il resto a Sony.

Tanto alla fine è una questione di soldi
Ed eccoci all’ultimo punto del nostro confronto, quello più importante. Sono stati annunciati all’E3 2013 i prezzi di lancio delle console di nuova generazione di Microsoft e Sony.

Playstation 4 costerà 399€
Xbox One costerà 499€


Sono 100€ di differenza.
CENTO EURO! Non cinquanta, non 30, non due spiccioli.

A fronte di una minore potenza, di un blocco usato e di un always online, ma di un Kinect incluso in ogni confezione, Microsoft si permette di lanciare il suo gioiello tecnologico a 100€ in più dell’avversario diretto, Sony appunto. Che poi, parliamoci chiaro, sono contento mi sia dato un Kinect per carità, ma se poi non lo devo usare come adesso non sto usando il Kinect che ho in casa, sarei più contento di poter scegliere, voi no? Con Kinect 499, senza 399… e saremmo pari e patta, 1 a 1 eterno.
Così invece no, mi spiace, ritengo che Microsoft si sia veramente data la proverbiale zappa sui piedi e aggiungo che, nonostante le partite a scacchi non si vincano con le aperture, Sony sta partendo davvero avvantaggiata sulla mia personale classifica di “Quale console acquistare nella prossima generazione”. Si aggiunga un supporto agli indipendenti (per ora dichiarato ma non spiegato) e un Playstation Plus che regala addirittura i giochi senza dover dire “a” e il quadro è completo.
E ve lo dice uno che ha sempre pensato che la console war si vincesse con i giochi e non con altro.

Tirando le somme, Sony esce veramente vincitrice da questo E3, come le più importanti pubblicazioni mondiali stanno scrivendo, 2 a 1 è il risultato di Inside The Game ma ricordate che la partita è ancora lunga, lunghissima.
Almeno un’altra intera generazione

- See more

SITI CORRELATI CONSIGLIATI

Pubblicato il 13/06/2013
POTREBBERO INTERESSARTI