Business Intelligence: ecco a cosa serve

Sempre di più nel mondo aziendale si sente parlare di Business Intelligence, ma di cosa si tratta esattamente?

Copertina

Sempre di più nel mondo aziendale si sente parlare di Business Intelligence, ma di cosa si tratta esattamente?  

Per Business Intelligence si intendono una serie di teorie, metodologie e architetture che hanno lo scopo di trasformare dati grezzi in informazioni utili per scopi aziendali. In altre parole si tratta di interpretare dati non strutturati e renderli comprensibili.


Le principali funzioni delle piattaforme di Business intelligence sono:

  • Reportistica
  • Data mining
  • Analisi dati
  • OLAP (Online Analytical Processing e cioè l’analisi interattiva online di grandi quantità di dati)
  • CEP (Complex Event Processing e cioè il trattamento di eventi complessi come ad esempio le relazioni tra una serie di elementi).

Le applicazioni di Business Intelligence utilizzano dati raccolti nei cosiddetti data warehouse e cioè dei magazzini che contengono copie di dati analitici per facilitare i processi decisionali aziendali.

La Business Intelligence è infatti spesso utilizzata per analizzare e valutare oltre al proprio contesto aziendale, anche quello in cui vi partecipano per incrementare così il loro vantaggio competitivo.

Una delle soluzioni più diffuse in Italia è Pentaho , una piattaforma di Business intelligence open source che racchiude al suo interno altri famosi progetti open source come JFreeReport, Kettle, Mondrian, ecc. e che rappresenta un’evoluzione dei tradizionali sistemi di BI.

La struttura di Pentaho è infatti una struttura ibrida e cioè unisce le prestazioni ROLAP (Relational Online Analytical Processing) a quelle dei moderni motori MOLAP (Multidimensional Online Analytical Processing).

Pentaho permette di:

  • Individuare e monitorare gli indicatori chiave di performance (KPI);
  • Unire e uniformare i database di dipartimenti diversi per una migliore condivisione delle informazioni;
  • Indirizzare le decisioni aziendali in maniera corretta;
  • Avere a disposizione dati certificati senza dover inoltrare richieste ai singoli dipartimenti di un’azienda.

In breve, possiamo dire che la Business Intelligence ha rivoluzionato i processi aziendali aumentando enormemente la produttività e l’accesso alle informazioni da parte di tutti coloro che ne hanno la necessità anche nel caso di personale non tecnico.

Pubblicato il 31/03/2014
POTREBBERO INTERESSARTI