Home news Hi-tech Comunicato

Start up innovative: in Lombardia crescono più che nel resto d’Europa

December 19 2017
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Le startup Ki nate in Lombardia tra il 2007 e il 2014 sono ben 15mila, più di Rhône-Alpes (14mila) e del Baden-Württemberg (11mila) e dietro alla Catalogna (quasi 20mila) e al Bayern (18mila).

Cresce il fatturato delle startup innovative (costituite secondo il D.L 179/12) che in Lombardia raggiunge un valore di oltre 286 milioni di euro su un totale nazionale di 700 milioni. Secondo i dati del Ministero dello sviluppo economico e Infocamere, tra il secondo e il terzo trimestre dell’anno, con riferimento rispettivamente ai bilanci 2015 e 2016, il valore medio alla produzione delle neo imprese è aumentato del 39,5 per cento, arrivando a circa 160mila euro per ciascuna.



LA DINAMICITÀ LOMBARDA NON HA EGUALI IN EUROPA

Se si guarda però alle “startup knowledge intensive“ (Ki), ovvero quelle che, pur non rientrando nei requisiti del D.L. 179/12, operano nei settori dei beni e servizi avanzati attraverso il contributo di capitale umano altamente qualificato, i numeri sono ancora più interessanti, sia nel confronto nazionale che con le altre regioni europee a maggiore vocazione produttiva (Baden-Württemberg, Bayern, Catalogna e Rhône-Alpes).

Dall’elaborazione del Centro studi di Assolombarda emerge che la Lombardia è in assoluto prima nel benchmark europeo per tasso di crescita di queste startup ogni 100mila abitanti: +14 per cento nel 2014 sul 2013 contro il +6,2 per cento di Rhône-Alpes, +2,5 per cento del Baden-Württemberg e variazioni poco superiori allo zero per Bayern e Catalogna, a testimonianza di una grande dinamicità dell’imprenditoria ad alto livello di conoscenza in regione.

Le startup Ki nate in Lombardia tra il 2007 e il 2014 sono ben 15mila, più di Rhône-Alpes (14mila) e del Baden-Württemberg (11mila) e dietro alla Catalogna (quasi 20mila) e al Bayern (18mila).

La maggior parte delle neo imprese Lombarde operano nei settori manifatturiero (17%) e dell’arte, cultura e attività creative (11,7%). Nel complesso le 15mila startup Knowledge intensive della regione realizzano un fatturato di 7 miliardi di euro, un terzo del totale nazionale e impiegano 72mila persone tra addetti e soci, un quarto del totale Italia.



LA MANIFATTURA TRAINA LE PERFORMANCE DI CRESCITA

Le startup lombarde reggono bene il confronto con i competitor europei anche per le performance di crescita. Se si considerano gli andamenti delle startup acquisite da società di capitali e quelle a crescita alta in regione si registra un andamento del +7,9 per cento, solo un punto in meno delle regioni tedesche e sopra il +5,7 per cento della Catalogna. Le performance di crescita migliori sono state realizzate dalle startup lombarde del manifatturiero (+13,3%) e dell’arte e della creatività (+12%).



Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere