Home news Motori ricerca Comunicato

SEO 2020, La link building non è più elemento di ranking. Vero o Falso?

May 27 2020
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Sono passati molti anni da quando i links erano la base della SEO. Ed oggi? Cerca ma trovi poco in rete.

Ciao a Tutti,
Eccomi qui a scrivere un guest post su un account di un mio amico.
Mi Chiamo Federico Gavazzi e mi occupo di Digital Marketing da molti e molti anni. Nel mezzo mi sono divertito con altre tecnologie, 3d, character animation, Siti Web, Nanoparticelle ecc.
Ma non e' il motivo per cui scrivo.
Da 10 anni, ma ho perso il conto, vediamo... siamo nel 2020, no forse sono 14 o 16... mi occupo anche di SEO.
Ho condiviso soddisfazioni importanti, con diverse aziende a livello nazionale, come banche e compagnie, e multinazionali... ma conta poco...
Oggi e' tutto rivoluzionato, e mi stava a cuore scrivere 3 cazzate sulla link building, qui su Comunicati Stampa.

Cosi, tanto per vedere se a qualcuno interessa l'argomento e vuole capirne qualcosa di piu.

LA LINK BUILDING, e' per molti inefficace anzi, per motivi controversi, che spesso traggano le proprie origini proprio dai software per misurare la qualita' di un link, in molti decretano ad alta voce che la link building e' uguale alla negative SEO, se lo avesse (avesse non lo ha mai detto) Matt Cutts, SPAM!.

Ecco Ti invito pertanto a leggere un mio piccolo post controcorrente, o corrente ad onde convogliate, nel quale, cerco di descrivere e districare i punti salienti. Non e' un libro, non e' un minibook da scaricare... e' solo un piccolo, semplice post su un wordpress.

A te la prima parte... pian piano andro sempre piu in profondita' ... nel frattempo accontentati.
Saluti F. Gavazzi

https://federicogavazzi.com/strategie-link-building-per-marketers-professionisti-parte-1/



POTREBBE INTERESSARTI
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere