Home news Spettacolo Comunicato

La Festa del Cinema di Roma al Teatro Tor Bella Monaca dal 3 al 5 novembre

October 30 2017
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

La FESTA DEL CINEMA quest’anno approda al TEATRO TOR BELLA MONACA. Dal 3 al 5 novembre il palcoscenico del teatro diretto dal felice sodalizio Alessandro Benvenuti-Filippo D’Alessio ospita 5 film della FESTA DEL CINEMA 2017.

Si comincia venerdì 3 novembre alle ore 21 con SARA di Stefano Pistolini e Massimo Salvucci, scritto da D. Autieri, S. Pistolini, G. Scarpa, presentazione a cura di Maria Vittoria Pellecchia, a seguire incontro con l’autore Stefano Pistolini (Italia, 2017, 62’). “Mai visto un delitto così efferato” dice Luigi Silipo, comandante della Squadra Mobile di Roma. Si riferisce all’omicidio di Sara Di Pietrantonio, la ragazza romana uccisa dall’ex fidanzato nel 2016, ennesimo anello della catena di femminicidi. SARA ricostruisce i fatti e individua le motivazioni, senza cedimenti scandalistici.

Si prosegue sabato 4 novembre alle ore 19 con TRACCE DI BENE di Giuseppe Sansonna (Italia, 2017 56’) con Carmelo Bene, Flavio Bucci, Franco Citti. A seguire incontro con l’autore Giuseppe Sansonna e con Barbara Caruso. Una confessione perduta di Carmelo Bene riemerge dall’oblio. È una voce confidenziale, capace di evocare memorie intime ed universali, frammenti di vita e di cinema. Un flusso di coscienza da cui emerge un Salento sorvolato da santi in estasi.

A seguire, alle ore 21, DEL RESTO FU UN’ESTATE MERAVIGLIOSA , di Luciano Michetti Ricci, con Roberto Benigni, Carlo Verdone, Giancattivi 1977 (Italia, 1977, 117’). Le improvvisazioni e le provocazioni di un gruppo di comici nuovi in una zona semideserta per le vacanze. Un happening girato senza sceneggiatura, spesso prendendo lo spunto dai giornali del mattino.

Anche per domenica 5 novembre sono in programma due film. Alle 17 MA L’AMORE C’ENTRA? di Elisabetta Lodoli, (Italia, 2017, 52’) presentazione a cura di Maria Vittoria Pellecchia e a seguire incontro con Elisabetta Lodoli regista e Federica Iacobelli co-sceneggiatrice. Tre uomini si raccontano: hanno compiuto violenza contro la compagna ma hanno avuto paura e hanno deciso di provare a cambiare. Tre storie quotidiane e sconvolgenti che indagano la nostra educazione sentimentale e si incrociano nel luogo in cui i protagonisti hanno cercato aiuto. A chiudere la giornata alle 19.30 sarà DIECI STORIE PROPRIO COSì, di Emanuela Giordano e Giulia Minoli con Antonio Bannò, Daria D’Aloia, Vincenzo D’Amato (Italia, 2017, 58’) presentazione a cura di Maria Vittoria Pellecchia e a seguire incontro con le autrici Emanuela Giordano e Giulia Minoli.

Dieci storie proprio così racconta un paese funestato da corruzione e malaffare ma capace di sorprendere. È un viaggio nell’Italia che cambia. Protagonisti sono le associazioni culturali, le aziende agricole, le radio e i ristoranti che nascono in beni confiscati alle mafie, sono scuole, teatri ed imprese che diventano riferimento unico e indispensabile in quartieri dove regna l’abbandono e il degrado più assoluto, sono professori, giornalisti, amministratori che non sentono nella parola “impegno” l’eco del disincanto. “Dieci storie proprio così” ha debuttato al Teatro San Carlo di Napoli nel 2012 come una “quasi” opera contemporanea. Lo spettacolo è divenuto strumento di indagine ma anche di trasformazione sociale. Autori, regista, attori hanno coinvolto professori, studenti e detenuti delle carceri minorili in un processo di cambiamento.
Il documentario mostra uomini e donne consapevoli dei rischi che corrono ma capaci di non fermarsi davanti alla paura. Dalla Lombardia alla Sicilia, gli attori incontrano i protagonisti delle storie e in scena restituiscono il senso delle loro scelte.

INGRESSO GRATUITO



Licenza di distribuzione:
Maddalena Rizzi
Ufficio Promozione - Teatro Tor Bella Monaca
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere