Home news Societa Comunicato

Il calo del mercato dei libri scolastici a causa dell'incertezza

July 31 2020
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

A causa delle informazioni ancora incerte sulla ripartenza dell'anno scolastico 2020/2021, molte famiglie aspettano di acquistare i nuovi libri di testo.

Il Governo ha chiarito che il prossimo 14 settembre 2020 la scuola riprenderà regolarmente, al netto di altre emergenze da coronavirus, che potrebbero mettere a rischio la ripartenza. Proprio questo punto ha creato un rallentamento rispetto agli anni scorsi delle vendite dei libri di testo, le cui liste sono già state pubblicate dal Miur e disponibili online per ogni classe ed istituto.

C'è il rischio che anche a settembre ci possano essere dei problemi legati alla sicurezza ed al distanziamento sociale, tali da non permettere il regolare svolgimento delle lezioni. Per questo molte famiglie attendono ed aspettano prima di acquistare tutti i libri di testo per il nuovo anno scolastico, che sono comunque una spesa notevole, intorno ai 300 euro a famiglia secondo le stime degli anni scorsi.

Nonostante da alcuni anni sia più facile acquistare libri di testo nuovi od usati, grazie alle piattaforme online, da Amazon a le librerie online, che mettono a disposizione le liste per tutto il territorio italiano, le famiglie quest'anno non stanno acquistando i testi scolastici. Manca poco più di un mese alla partenza dell'anno scolastico, con i trend degli ultimi anni che evidenziano come gli acquisti inizino già dal mese di giugno in condizioni di normalità. Bisognerà vedere come evolve la situazione legata al Covid-19, con lo stato di emergenza che è stato rinnovato nelle ultime ore fino ad ottobre e dunque in piena partenza scolastica.



POTREBBE INTERESSARTI
Licenza di distribuzione:
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere