Home news Internet Comunicato

Dal programma B4i Bocconi for Innovation nasce aMuse: la piattaforma gratuita per visitare le città italiane

May 18 2021
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

aMuse è un progetto che è stato selezionato per partecipare al programma di pre-accelerazione B4i Bocconi for Innovation - che ha accolto 15 start-up su oltre 280 candidature. Il programma si pone come obiettivo quello di intercettare idee innovative e supportare giovani team nello strutturarsi e nel creare prodotti e servizi da proporre al pubblico.

A partire dal 01 giugno a Milano si potrà effettuare gratuitamente un tour del centro della città con le audioguide all’aperto di aMuse.
In Piazza Duomo durante il mese di giugno, un gruppo di giovani studenti/imprenditori, proporrà di seguire uno dei loro itinerari, nel centro città.

Dal sito internet www.tryamuse.it si potrà accedere agli itinerari proposti che copriranno oltre 4 chilometri di percorsi, con oltre 25 luoghi di interesse e approssimativamente 60 minuti di audioguide. Gli itinerari saranno:
1. Dal Duomo di Milano al Castello Sforzesco, passando per Piazza dei Mercanti e Palazzo Imperiale.
2. Dal Duomo di Milano al Castello Sforzesco, passando per la Galleria Vittorio Emanuele II e il quartiere di Brera.
3. Un itinerario circolare generato dall’unione dei due itinerari precedenti.

L’idea nasce dalla determinazione di tre giovani che hanno come obiettivo quello di portare innovazione nel settore del turismo.
Il progetto prevede di creare un virtuale compagno di viaggio che ogni turista potrà raggiungere grazie a un’unica applicazione per smartphone.
Un canale diretto per trovare informazioni e acquistare biglietti per i musei delle città; itinerari personalizzati e personalizzabili per visitarle; audioguide per i musei e per gli angoli più interessanti, pensate per essere memorizzate: prive di tecnicismi e ricche di aneddoti e curiosità. Lo scopo è imparare a conoscere le città attraverso divertenti aneddoti e storie.

Per giugno sarà disponibile la versione MVP (Minimum Viable Product) o “prodotto minimo funzionante” per misurare le risposte del mercato e il grado di apprezzamento dell’offerta. Sfruttando gli itinerari, un visitatore non solo godrà una visita completa e divertente ma aiuterà anche moltissimo nello sviluppo del prodotto vero e proprio.

I prossimi passi
Lo scopo del progetto è creare un’applicazione che includa in un unico strumento tutto ciò di cui un turista può avere bisogno visitando una città, offerto in maniera altamente personalizzabile e in un’app intuitiva.

Nei prossimi due anni il progetto ambisce a sviluppare le audioguide per diverse città italiane, come Milano, Venezia, Firenze e Roma e negli anni successivi aspira ad espandersi in molte città europee.

Tre intraprendenti ragazzi dietro il progetto aMuse
Il team è composto da tre studenti 22enni che condividono la passione per i viaggi e desiderano valorizzare il patrimonio culturale italiano ed europeo fornendo ai turisti un’applicazione che aspira ad avere tutto ciò di cui un turista ha bisogno (per maggiori dettagli sulla missione vedere https://it.tryamuse.it/about-us).
Laura Taranto: 22enne nata e cresciuta a Merano, ha frequentato il liceo scientifico all’IISS Gandhi dove si è maturata con 100/100. E’ ora studentessa al terzo anno del corso in inglese “Bachelor in International Economics and Management” presso l’Università Bocconi di Milano ed è stata selezionata per partecipare al prestigioso double degree CEMS - Master in International Management sempre in Bocconi. Durante le scorse estati ha svolto due tirocini, presso la Cassa Raiffeisen di Lagundo e presso la sede di Wuerth Italia a Egna.
Lorenzo Mattei: 22enne nato e cresciuto a Milano, frequenta anche lui il terzo anno del corso in inglese “Bachelor in International Economics and Management” in Bocconi ed è stato selezionato per partecipare al prestigioso double degree CEMS - Master in International Management, sempre in Bocconi. Lorenzo ha inoltre svolto un tirocinio estivo presso il financial advisory group D.G.P.A. & Co. Appassionato di storia, desidera aiutare i turisti ad apprendere il più possibile mentre viaggiano incentivando un turismo più consapevole.
Ravi Francesco Srinivasan: 22enne nato a Philadelphia, dove ha vissuto i primi anni della sua vita, e cresciuto a Milano, frequenta il terzo anno al Politecnico di Milano dove sta conseguendo la laurea in ingegneria informatica. Oltre ad essere stato selezionato per continuare i suoi studi all’ETH, a Zurigo, dove studierà Computer Science, sarà anche recipiente della prestigiosa scholarship ETH-D, assegnata a 30 studenti su merito. La forte passione per tecnologia e per i viaggi lo spinge ad integrare l’innovazione e il turismo culturale.



Licenza di distribuzione:
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere