Conclusa con successo la quarta edizione del Nishinippon Business Forum

December 5 2016
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Si è svolta come di consueto a Fukuoka, presso il Nishinippon Shimbun Building, lo scorso 30 novembre la quarta edizione del Nishinippon Business Forum.

Si è svolta come di consueto a Fukuoka, presso il Nishinippon Shimbun Building, lo scorso 30 novembre la quarta edizione del Nishinippon Business Forum.
Il forum ha il patrocinio del Ministero dello Sviluppo Economico (MISE), del Ministero degli Affari Esteri e il Ministero dell’Economia del Giappone e la Japan Business Federation (Confindustria b), e a partire da questa edizione la media partnership di AGI – Agenzia Giornalistica Italia.

L’omonimo Think Tank, il Nishinippon Business Forum è stato fondato da Japan Italy Economic Federation in modo da creare uno spazio dedicato all’analisi dei trend interazionali in atto nella regione e delle loro possibili conseguenze per tutti i paesi membri.
Il think tank ha quindi negli ultimi quattro anni utilizzato l’omonimo evento come riunione annuale, fornendo uno spazio di confronto e dialogo ai proprio membri.
La scelta di Fukuoka non e` casuale: il Kyushu, di cui Fukuoka è una delle citta più importanti, è uno dei punti di osservazione privilegiati per gli scenari e le prospettive scaturiti da nuove sinergie internazionali.
Il sud ovest del Giappone ha recentemente acquisito sempre più importanza data la propria posizione strategica in Asia Orientale.

L’obiettivo del Forum – che riunisce, solo su invito, rappresentanti di istituzioni e imprese giapponesi e italiani e ospiti internazionali – è quello di rafforzare la collaborazione, offrire occasioni di business e fornire una stretta interazione tra decisori di alto livello.
A questa quarta edizione sono intervenuti circa 200 presidenti e top executive di società giapponesi e italiane e 6 i paesi rappresentati dalle rispettive autorita`.

PROGRAMMA

Come da tradizione, il Forum si è aperto con la conferenza principale: “Scenari e prospettive per nuove sinergie internazionali: il ruolo del Nishinippon nelle dinamiche economiche mondiali”, in cui i vari relatori hanno dato il loro contributo e fornito interessati e nuove visioni e riflessioni.

Tra i relatori erano presenti figure dall’alto profilo istituzionale e rappresentati delle realtà imprenditoriali maggiormente presenti sul territorio italiano e giapponese.

La conferenza si è aperta con il saluto introduttivo del Presidente di Japan Italy Economic Federation e Fondatore del Forum Daniele Di Santo, e di seguito i relatori di istituzioni e imprese, tra i quali:
Osamu Akiyama, Direttore Generale della Banca del Giappone, divisione di Fukuoka-Kyushu, che ha sottolineato l’importanza del Kyushu, una regione con una particolare posizione strategica che permette di sostenere alti livelli di crescita ed essere un punto di contatto verso l’Asia e il resto del mondo, per poi concentrare il discorso sugli effetti delle recenti politiche economiche del governo giapponese (la cosiddetta Abenomics); Hiroshi Seki, Financial Advisor dell’Ambasciata Italiana a Tokyo e responsabile del nuovo Desk Investimenti di ICE, che ha illustrato al pubblico le eccellenze a livello mondiale presenti nella comunità imprenditoriale italiana e ha illustrato i vari strumenti con cui le istituzioni italiane possono assistere investitori stranieri qualora intendano investire nel nostro paese; Masanori Nagai, Vice Presidente del Japan Italy Economic Federation che ha illustrato lo scopo del Nishinippon Business Forum, da intendere come un vero e proprio ponte per la cooperazione e l’incontro tra aziende straniere e il Giappone. Ha inoltre auspicato che anche nei prossimi decenni Fukuoka e il Kyushu possano mantenere il tradizionale ruolo di accoglienza nei confronti di comunità straniere in Giappone; Hideki Kishida, Senior Economist al Financial & Economic Research Centre – Nomura Securities Co., Ltd., che nel proprio intervento ha ampiamente trattato la situazione economica dell’Italia, da cui ci si attende per il prossimo anno una crescita del 1%, favorita dal “quantitative easing” messo in atto della Banca Centrale Europea. Parte del discorso è stata dedicata ai problemi che attualmente affliggono l’economia Italiana, in particolare la disoccupazione e l’alto rapporto tra debito pubblico e prodotto interno lordo.

Uno spazio è stato dedicato anche a possibili sviluppi futuri sulla scena politica, in cui Kishida si è detto convinto che, successivamente al Referendum costituzionale del 4 Dicembre, qualora ci fosse un cambio dell’esecutivo, ciò non comporterebbe elezioni anticipate ne` instabilita` politica che preoccupi gli investitori; Toshio Kanehira, Vice Presidente di Leonardo-Finmeccanica Japan, che dopo aver brevemente presentato la rinnovata fisionomia e i traguardi raggiunti da Leonardo-Finmeccanica ha dedicato il proprio intervento alla partnership tra Leonardo-Finmeccanica e numerose aziende giapponesi, tra le quali Kawasaki, in particolare nella realizzazione di elicotteri ad uso civile e militare. È stato preso a esempio di questa collaborazione vincente il modello AW 101, tutt’ora in uso nelle Forse di Autodifesa Giapponese, considerate un “successo” dall’amministratore delegato e direttore generale di Leonardo-Finmeccanica Mauro Moretti, molto legato al Giappone.

In parallelo alla conferenza, si sono svolte sessioni di lavoro e incontri riservati tra le aziende di vari settori, in particolare IT e Food Industry, in modo di massimizzare la creazione di scambi e condivisione di idee e strategie.

Il forum ha anche visto la presentazione di due documenti esclusivi realizzati dal Think Tank appositamente per l’evento.
La “Guida al business in Giappone 2016”, documento realizzato per fornire a le conoscenze e gli strumenti adeguati a investire in Giappone per imprese e istituzioni italiane, e il mini-dossier di analisi geopolitica “A new momentum in Russo-Japanese relation?”, che analizza le possibili implicazioni politiche ed economiche della visita del Presidente Russo Vladimir Putin in Giappone il prossimo 15 Dicembre., e contenente considerazioni riguardanti i possibili vantaggi per le aziende italiane.

Per ulteriori informazioni: www.nishinippon-forum.org

Fukuoka, giovedi 1 dicembre 2016



Japan Italy Economic Federation
La Federazione e` stata fondata nel 2015 da Daniele Di Santo e raccoglie molte tra le aziende leader di settore con interessi verso l’Italia.
L’obiettivo dell’organizzazione e` quello di rafforzare il dialogo e la collaborazione tra i due paesi e allo stesso tempo costituire un osservatorio stabile sul territorio sulle dinamiche economiche e politiche della regione asiatica.
Il Nishinippon Business Forum e` il nome della riunione annuale dell’omonimo think tank, fondato dalla Federaziona – di qui il ruolo centrale del binomio Italia-Giappone – con la comunita` d’affari e istituzionale giapponese e quella estesa oltre l’asse Italia-Giappone, includendo i Paesi con interessi nell’area giapponese e sud-asiatica, e fa di quest’ultimo il terreno principale del dibattito che si svolge sul tema dello “scenario e prospettive per nuove sinergie internazionali”, aventi come base il sud-ovest Giappone come nodo centrale degli equilibri politico economici in Asia.



Licenza di distribuzione:
Luca Pacella
Relazioni Istituzionali e Comunicazione - Di Santo Corporation
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere