Home news Gastronomia Comunicato

“Ciak! Si mangia!” E' la nuova web serie prodotta dall’Istituto Culturale Coreano per scoprire la cucina coreana attraverso le ricette dei film e dei k-drama

September 20 2021
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Gnocchi di riso, noodles e pollo piccante, come comporre un menu con le ricette di 5 film e K-Drama Coreani più visti di Netflix

I gnocchi di riso di Vincenzo, i noodles di Parasite o il pollo piccante di Crash landing on you. Queste alcune delle iconiche ricette tratte da film e dai k-drama coreani più visti di Netflix al centro della nuova serie YouTube, realizzata dall’Istituto Culturale Coreano, “Ciak! Si mangia!” cinque episodi dove si parla di cucina coreana, di cinema e di k-drama.

Ogni martedì, sarà pubblicato sul canale YouTube dell’Istituto un episodio, inoltre, ci sarà il prossimo 28 settembre un barbecue coreano in live streaming con i conduttori di questa web-serie Yong e Poli.

Per cimentarsi ai fornelli e provare a riprodurre le ricette proposte in “Ciak! Si mangia!” è sufficiente andare in un negozio di alimentari etnici, meglio se specializzato in cucina asiatica, recuperare qualche ingrediente e seguire le ricette proposte.

Jjappaguri (ram-don) dal film Parasite
Mix di noodles instantanei con manzo

E’ la ricetta dell’iconico film coreano vincitore di 4 Oscar nel 2020, dove Chung-sook, la madre di Ki-woo, deve preparare a Yeon-kyo in appena 8 minuti il Jjappaguri, mentre questa sta tornando in anticipo da un weekend in campeggio col resto della famiglia. Una ricetta molto semplice che nel film è arricchita dadi di Hanwoo, una razza di piccoli bovini dalla carne particolarmente grassa, qui sostituita dal controfiletto.

Ingredienti:
1 Confezione di Noguri
1 Confezione di Chappaghetti
170 g Controfiletto di manzo
Olio
Sale

1. In una padella scottare a fiamma alta il controfiletto tagliato a cubetti e lasciare da parte.
2. In una casseruola portare l'acqua a ebollizione, aggiungere metà della polvere liofilizzata del Noguri, insieme ai flake di entrambi i noodle.
3. Cuocere i due noodle.
4. Quando iniziano a staccarsi tra loro, scolare l'acqua lasciandone circa 1/5 nella pentola.
5. Aggiungere le polveri rimanenti del Chappaghetti e del Noguri, e mescolare a fiamma bassa.
6. Concludere aggiungendo l'olio del Chappaghetti e la carne.
7. Servire caldo.

Tteokbokki dal k-drama Vincenzo
Gnocchi di riso con salsa piccante

Vicenzo è forse il K-Drama più visto su Netflix e il Tteokbokki è una delle ricette più cercate su Google e replicate tra i fan di K drama, il tteokbokki è un tipico street food coreano a base di gnocchetti di riso e eomug (tortino di pesce) inzuppate in un'abbondante salsa dolce-piccante.

Ingredienti per il Tteokbokki:
250 g di 떡(tteok) Gnocchi di riso
80 g di Cavolo bianco
80 g di Cipollotto
80 g di 어묵(eomug) Tortini di pesce
400 ml Acqua
2 Uova sode

Ingredienti per la salsa:
35 g di 고추장 Gochujang (Pasta di peperoncino)
25 ml di 간장 Ganjang (Salsa di soia)
15 g di 고춧가루 Gochugaru (Peperoncino in polvere)
25 g di Zucchero semolato
1 Pizzico di pepe

1. Tritare finemente la parte bianca del cipollotto e tenere da parte la verde.
2. In una padella soffriggere con dell'olio il cipollotto e il cavolo bianco.
3. Aggiungere l'acqua, la pasta di peperoncino, il peperoncino tritato, lo zucchero, la salsa di soia e il pepe.
4. Una volta miscelati gli ingredienti, aggiungere i tortini di pesce e gli gnocchi di riso.
5. Cuocere minimo 10 minuti e aspettare che la salsa aderisca sugli gnocchi.
6. Abbassare la fiamma, aggiungere la parte verde del cipollotto, le uova sode e concludere con un filo di olio di sesamo.
7. Servire e decorare con semi di sesamo tostato.

Come fare i tortini di pesce a casa:
Tritare del pesce bianco e, se desiderati, i gamberi assieme a varie verdure e uova.
Poi si aggiunge farina sino a ottenere una pasta liscia, sale e pepe per insaporire e si frigge l'impasto dopo averlo tagliato nella forma desiderata.

Sundubu-jjighe dal k-drama Itaewon Class
Stufato piccante di tofu morbido

Itaewon Class è un altro dei K-Drama più visti su Netflix che parla delle vicende di un ex detenuto e i suoi amici che, in un vivace quartiere di Seoul, combattono contro un rivale influente per realizzare l'ambizioso sogno di aprire un bar.
Il Sundubu-jjighe sarebbe uno stufato coreano con appunto il sundubu (tofu morbido), servito nel ristorante-bar del protagonista Park Seroyi.

Ingredienti:
20g Olio di sesamo
60g Macinato di carne di maiale
1 spicchio d'aglio
40g Cipolla
1 Cipollotto intero
8g Polvere di peperoncino
10g Salsa di soia
5g Zucchero

5g Sale
360 ml Acqua
10 Vongole (lupini)
1 Uovo
1 Pacco tofu morbido
1 pizzico di pepe

1. In una casseruola, a fiamma media, versare l'olio di sesamo e soffriggere la carne di maiale.
2. Continuare la cottura aggiungendo aglio, cipolla e cipollotto tritato.
3. Fiamma bassa e aggiungere la polvere di peperoncino e sfumare la salsa di soia.
4. Aggiungere l'acqua, il sale e lo zucchero.
5. Fare bollire e aggiungere le vongole, l'uovo e successivamente il tofu morbido.
6. Servire caldo con una punta di pepe.


Pollo fritto e salsa Yangnyeom dal k-drama Crash landing on you

Sempre Netflix Crash Landing on You è una serie coreana incentrata sulla relazione tra un’imprenditrice di Seoul e un ufficiale della Corea del Nord. Nel drama i soldati nordcoreani si ritrovano a vagare per le strade di Seul affamati e senza soldi sufficienti per comprare una porzione di “chikin” (il pollo fritto coreano – korean fried chicken), sebbene costi poco. Passano davanti a molti ristoranti di pollo fritto e la tentazione di assaggiare quel piatto dall’aspetto così invitante è molto forte e si chiedono “Perchè ci sono così tanti ristoranti di pollo fritto in Corea?”

Ingredienti:

Pollo
6 Cosce di pollo
3 Sovracosce di pollo
Olio di semi di arachidi (q.b. per frittura) circa 2l.
Latte (q.b. per coprire il pollo) circa 500ml
Sale q.b.
Pepe q.b.
Rosmarino tritato q.b.
Arachidi q.b.(decorazione)

Pastella frittura
250 g Mix di farine per pollo fritto oppure 200 g farina '00', 50g maizena, 1 cucchiaino di lievito in polvere, aglio in polvere-sale-pepe q.b.
190 ml Acqua
1 Uovo

Salsa Yangnyeom
1 Spicchio d'aglio
150 g Sciroppo di mais
50 g Ketchup
20g salsa di soia
10 polvere di peperoncino
35 zucchero
30g gochujang
1t cannella in polvere
Olio di cottura q.b.

1.Immergere nel latte il pollo e fare riposare per 3 ore.
2. Filtrare il latte, asciugare il pollo e condirlo con sale pepe e rosmarino.
3. Mescolare le farine e le polveri, e aggiungere l'acqua.
4. Immergere i pezzi di pollo nella pastella, poi nel mix di farine e friggere a 170 C° per circa 10-15 minuti fino a ottenere un colore ben dorato.
5. Per la salsa Yangnyeom soffriggere l'aglio nell'olio e aggiungere tutti gli ingredienti per la salsa.
7. Gli amanti del dolce-piccante possono mescolare il pollo fritto nella salsa, altrimenti si può gustare senza salsa.

Mo-Yakgwa dal film Masquerade
Tortino di riso quadrato

Masquerade è un vero e proprio kolossal storico ambientato nel 17° secolo che vede quale protagonista assoluto una vera e propria star del cinema coreano e internazionale, Byung-hun Lee.
Durante il film si può vedere più volte questo dolcetto tra i vari banchetti e spuntini del re.

1. Portare a ebollizione lo sciroppo con acqua zucchero e miele (per l'impasto).
2. Scaldare sciroppo di riso, cannella, zest di agrumi (o marmellata di agrumi) acqua e zenzero.
3. Setacciare la farina, aggiungere il Soju, lo sciroppo per l'impasto e l'olio di sesamo.
4. Far riposare l'impasto in frigo per 20 minuti.
5. Stendere l'impasto a 0.5mm tagliarlo a metà e sovrapporlo l'un l'altro.
6. Ripetere lo stesso passaggio per 3 volte per creare una stratificazione.
7. Coppare l'impasto in quadrati da 3 cm per lato, per un'altezza di 1 cm.
8. Friggere a 100 C° i quadrati fino a che non salgono in superficie, e continuare la cottura a 150C fino ad una completa doratura.
9. Scolare gli Yakgwa e immergerli nella bagna.
10. Coprire con pellicola a contatto e lasciare riposare un giorno.
11. Il giorno successivo filtrare gli Yakgwa dalla bagna e servire con pinoli o semi di zucca sulla superficie.

Licenza di distribuzione:
Mariella Belloni
Vicecaporedattore - Marketing Journal
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere