App di incontri: gli esperti di Avast spiegano come proteggere la propria privacy

August 10 2020
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Recentemente sono trapelate le informazioni relative a cinque diversi siti di incontri che hanno esposto milioni di dati privati dei loro utenti, residenti principalmente negli Stati Uniti, Corea e Giappone

A maggio molte altre app di appuntamenti di nicchia come CougarD e 3Somes hanno subito violazioni dei dati che hanno esposto centinaia di migliaia di informazioni degli utenti, tra cui foto e registrazioni audio. Quest’ultimo evento si è verificato grazie a un bucket di archiviazione Amazon S3 non configurato correttamente. Per fortuna, dopo le segnalazioni di diversi esperti di sicurezza il proprietario dell’account si è rapidamente impegnato per proteggerlo correttamente. Non si era più sentito parlare di violazioni di siti di incontri da quando i dati privati di circa 30 milioni di utenti Ashley Madison furono pubblicati online nel 2015. Queste violazioni dei dati hanno riportato i siti di incontri online sotto i riflettori, ma proprio questi siti hanno anche altri problemi di sicurezza, e sono ormai bersaglio dei truffatori. L’FBI riferisce che la frode sentimentale è la settima truffa più popolare in termini di perdite economiche per le vittime. La FTC ha riferito che lo scorso anno sono state segnalate perdite per oltre 200 milioni di dollari a causa di queste truffe. In questa guida gli esperti di Avast spiegano come individuare ed evitare truffe relative agli appuntamenti online. Una serie di truffe è stata recentemente al centro dell’attenzione e riguarda l’uso dell’intelligenza artificiale (AI) e di altri moderni strumenti di automazione per sfruttare gli algoritmi per gli appuntamenti. E’ stato anche descritto l’utilizzo degli strumenti di intelligenza artificiale per creare immagini deepfake che vengono pubblicate su app di appuntamenti.

I suggerimenti di Avast sulla configurazione dei profili dei siti di appuntamenti e social media
Ognuno ha aspettative diverse sulla propria privacy. Alcuni di noi potrebbero sentirsi più vulnerabili o a rischio e vogliono proteggere le proprie informazioni e mantenere i propri numeri di telefono e altri dettagli personali protetti dagli estranei. Se ti trovi in questa categoria, il momento più critico per mantenere privata la tua vita personale è quando ti iscrivi per la prima volta a un’app di appuntamenti e configuri il tuo profilo. Il trucco è che se desideri il massimo livello di privacy, dovrai impegnarti a fondo per mantenere il tuo profilo di appuntamenti separato da tutte le altre attività online ed essere consapevole di ciò che stai facendo e pubblicando per tutto il tempo in cui utilizzi i tuoi dispositivi. Questa potrebbe essere una sfida, in particolare se sei stato prolifico nel condividere la tua vita sui social media o se il tuo lavoro prevede la pubblicazione di molti contenuti online a tuo nome. Il primo suggerimento è verificare su Google e capire cosa gli altri possono facilmente scoprire su di te. Ciò fornirà un contesto per i suggerimenti e su come proteggere le informazioni private che seguono.

• Crea un numero di telefono Google Voice specifico solo per i tuoi contatti di appuntamenti e inoltralo al tuo numero di telefono effettivo. Se devi interrompere il contatto, puoi bloccare più facilmente qualcuno se non conosce il tuo numero effettivo. Utilizza anche un’app di messaggistica anonima per proteggere quel canale di comunicazione.

• Non utilizzare un nome utente che contenga il tuo nome reale e non riutilizzare un nome utente che hai utilizzato su un account di social media. Per essere più cauti, potresti scegliere una raccolta casuale di lettere che ricordi.

• Crea un account e-mail separato solo per appuntamenti e assicurati che il nome di questo account non abbia indizi personali su quello reale o sulla tua posizione. Questi aspetti sono fondamentali, perché alcune scelte potrebbero avere altre implicazioni.

• Inizialmente non indicare la tua data di nascita. Puoi sempre rivelarla nel caso in cui la relazione abbia un seguito. I truffatori possono usare il tuo compleanno per creare phishing e altre trappole con queste informazioni. Questo significa anche controllare i tuoi social media alla ricerca delle foto pubblicate nel giorno del compleanno.

• Usa un selfie unico e finora non pubblicato per il tuo profilo. È molto facile fare ricerche inverse di immagini per rintracciarti su quelle foto che hai già pubblicato sui tuoi account social media.

• Presta attenzione alle impostazioni geografiche quando imposti il tuo profilo e chi ha accesso alla tua posizione specifica. Controlla se le tue foto contengono indizi geografici su dove vivi o metadati con la posizione; in questo caso dovresti eliminarle o modificarle. Questo è molto lavoro extra, ma necessario. Come parte di questa “revisione geografica”, non pubblicare o fornire immediatamente i nomi dei luoghi che visiti normalmente, le posizioni dei tuoi familiari o altre informazioni personali ai potenziali partner di appuntamenti.



POTREBBE INTERESSARTI
Licenza di distribuzione:
Elisabetta Giuliano
Responsabile pubblicazioni - Elisabetta Giuliano
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere