Voglie e desideri irrefrenabili? È il tuo microbiota

May 12 2020
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Gli scienziati sottolineano che i nostri microbi intestinali, cioè il microbiota, hanno un ruolo importante in ciò che desideriamo. Come è possibile?

Se sei come tantissime persone che stanno cercando di perdere peso e ciononostante desiderano cibi come i dolci, formaggio o salumi, questo è un articolo che dovrai sempre conservare. In natura ci sono alcuni esempi. Generalmente i topi scappano quando sentono l’odore dell’urina di gatto, ma se i topi hanno un parassita che si chiama toxoplasma, alterando questo meccanismo di difesa, questi cominciano a desiderare la pipi del gatto. Certamente è un meccanismo per la sopravvivenza, però tipico del gatto.

Lo stesso meccanismo accade quando veniamo attratti dai profumi ammalianti dei vari cibi. La differenza è che qui non si rischia subito la morte, ma si va incontro a patologie molto gravi, tra cui l’obesità o il diabete. Ed ecco le scoperte: i topi privi di germi, cioè senza un microbiota nel loro intestino, hanno alterati i recettori del gusto nel loro palato. Quando invece viene somministrato un microbiota, questi recettori cambiano e i topi mutano le loro preferenze e scelte alimentari. E nell’uomo? La gravidanza, ad esempio, è famosa per le voglie pazze. I cambiamenti ormonali che guidano la gravidanza influenzano la composizione del microbiota della madre. Modificando i microbi intestinali ecco che si instaura un meccanismo incredibile: alcuni microbi dell’intestino, specialmente le loro attività, possono essere modificate dal tipo di cibo o viceversa. Se l’ingestione di quel cibo è stato predominante per un lungo periodo ma ad un tratto si esaurisce, ecco che alcuni microbi permangono, saranno dominanti nell’intestino e andranno sempre alla ricerca di quel alimento anche se presente in piccolissime quantità in quello che ingeriamo (assimilazione differenziale). Ognuno di questi microbi ha i propri appetiti (desideri): i lieviti bramano lo zucchero i Bacteroidetes amano il grasso, le Prevotelle i carboidrati, mentre, attenzione attenzione, i Bifidobatteri sono amici delle fibre alimentari. Mai a non fare prevalere quelli che amano i cibi zuccherati o grassi, perché saranno loro a determinare i tuoi desideri.



POTREBBE INTERESSARTI
Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere