Home articoli Sport Articolo

Una introduzione al Kung Fu

April 26 2017
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Il T’ai Chi Ch’uan. A cura del Maestro Ignazio Cuturello.

INTRODUZIONE AL KUNG FU
(a cura del Maestro Ignazio Cuturello)


COS’E’ IL KUNG FU ?

Il Kung Fu è l’insieme delle Arti Marziali Tradizionali Cinesi.
Letteralmente il termine sta ad indicare un esercizio che richiede uno sforzo costante, energia, dedizione e che viene eseguito con abilità.
Per indicare le arti marziali i cinesi adoperano anche altri nomi, per esempio :
Wu Shu : Arte Marziale.
Kuo Shu : Arte Nazionale.
Chung Kuo Ch’uan: Boxe cinese.
Kung Fu è il nome maggiormente popolare in occidente e ad Hong Kong. A Taiwan si usa più spesso dire Kuo Shu.
In Cina Popolare il termine ufficiale è Wu Shu. Il Kung Fu è costituito da un numero incredibile di stili diversi, i quali sono stati suddivisi in due grandi famiglie denominate Wai Chia e Nei Chia. Wai Chia significa” Sistema esterno “ e comprende i cosiddetti “stili esterni”, chiamati cosi perche in essi si evidenziano soprattutto le caratteristiche “esteriori” di forza e velocità. Il più importante stile esterno è lo Shaolin Classico della Cina del nord.
Il “Sistema Interno” o Nei Chia comprende gli “stili Interni”, chiamati così per l’importanza in essi attribuita alle caratteristiche “interiori” quali per esempio l’energia interna e quella mentale. Il più noto stile interno è il T’ai Chi Ch’uan.

COS’E’ IL T’AI CHI CH’UAN?

Il termine T’ai Chi Ch’uan significa boxe (Ch’uan) della suprema (T’ai) polarità (Chi).
Trattasi di un’arte marziale(boxe) basata sulle leggi che regolano l’interazione di quelli che sono, secondo il pensiero cinese, i due “poli” o principi base dell’universo : il principio positivo, maschile (Yang) , e quello negativo, femminile (Yin). Ma il T’ai Chi Ch’uan può venir anche praticato come una ginnastica morbida meditativa, particolarmente indicata per la salute psicofisica perché stimola e potenzia l’energia vitale dell’uomo quella, che per la medicina tradizionale cinese, scorre nei meridiani energetici, corsie preferenziali che l’energia, il” Chi “, sceglie come emanazione degli organi interni. Ed è soprattutto sotto questa forma che il T’ai Chi ch’uan è stato diffuso fra la popolazione cinese tra la fine dell’ Ottocento e l’inizio del Novecento. Il successo fu enorme e oggi milioni di cinesi, oltre a un numero sempre crescente di occidentali, praticano quotidianamente questo esercizio che in Oriente viene considerato uno dei mezzi migliori per mantenersi in buona salute e diventare longevi.

Licenza di distribuzione:
Maura Capanni
Corrispondente settore cultura - RETERICERCA
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere