Titoli azionari: come investire correttamente

January 13 2021
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

I consulenti finanziari si astengono dal consigliare investimenti in singoli titoli, perché questo potrebbe aumentare notevolmente il rischio. Nessuno può sapere con certezza il destino di ogni singola azienda, ecco che dunque corrono in nostro aiuto le OIRC. In quanto consulente finanziario, e in base alla mia esperienza, oggi condivido quelli che reputo 3 punti fondamentali da considerare prima di investire in azioni.

1) INVESTI CON GRADUALITÀ

Nessuno è in grado di prevedere con certezza l’andamento di un mercato. Laddove esistesse, non sarebbe di certo a lavoro ma riposerebbe sul suo panfilo ormeggiato ai Caraibi.

Una strategia evergreen per ovviare a questa difficoltà previsionale, è quella di non investire l’intero patrimonio in una unica soluzione, ma pianificare delle entrate sul mercato periodiche. A parità di liquidità investita, in caso di fasi di mercati al ribasso, si potrà acquistare un numero maggiore di quote e sarà sufficiente attendere i recuperi che sicuramente in un momento futuro si concretizzeranno.

Un po' come approfittare di temporanee offerte speciali.

Nel caso più fortunato di mercati già da subito in andamento favorevole, basterà accomodarsi e godersi lo spettacolo.




2) EVITA DI CONCENTRARE IL RISCHIO

Uno dei vecchi adagi che i nostri nonni ci raccomandavano sempre era quello di non mettere tutte le uova nello stesso paniere, ecco svelato il motivo per cui noi consulenti finanziari preferiamo gli strumenti di risparmio gestito (OICR). Non consigliamo mai ai nostri clienti di investire in azioni singole.
Così facendo, otteniamo il duplice beneficio:

diversificazione su un numero significativo di aziende;
delega quotidiana a gestori – professionisti di elevata preparazione e dotati di sofisticati strumenti tecnologici – per la gestione attiva degli acquisti e delle vendite sulle singole aziende.




3) INVESTI IL GIUSTO

Questo è molto soggettivo, ed ecco spiegata la necessità di un’accurata personalizzazione.

È necessario che tu abbia piena consapevolezza dei tuoi obiettivi e del modo in cui intendi impiegare le tue risorse finanziarie, evitando il rischio di investire cifre che in realtà potrebbero tornarti utili nel breve periodo.

Insomma, se tua figlia deve sposarsi tra poco, non investire tutto quello che hai messo da parte per farle il matrimonio!

Il motivo? Potresti essere poi costretto a svendere ciò che hai acquistato. Ecco perché il suggerimento prezioso è di investire quella parte del tuo patrimonio che puoi immaginare di tenere vincolato per il giusto orizzonte temporale. Potremmo definirlo come il numero di anni nei quali quella specifica tipologia di operazione di investimento massimizza il suo risultato.




Ti sembra complesso? Lo capisco, ma sappi che io sono qui per aiutarti a chiarire le idee. 

Fabrizio Oliva
Consulente finanziario



POTREBBE INTERESSARTI
Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
Fabrizio Oliva
Autore del blog - 4 passi nella finanza
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere