Solo ruoli secondari per Robert De Niro

January 7 2014
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Robert De Niro ha ufficialmente dichiarato che non accetterà più ruoli da protagonista in nessuna pellicola, ma si limiterà a fare da spalla.

Una scelta sofferta quella dell’attore ormai settantenne, che non nasconde essere stata presa proprio per ragioni legate alla sua età.

De Niro è un perfezionista sul lavoro, come assicura chi ha avuto modo di collaborare con lui, e non sorprende dunque la decisione di rinunciare a ruoli eccessivamente impegnativi in cui la sua performance potrebbe risentirne.

Intervistato dal Britain’s Metro, l’attore ha serenamente ammesso che “Vi è un tempo per ogni cosa. Prima si è padri, poi nonni. Ora è il tempo per le nuove generazioni e io sento di dovermi fare da parte”.

In effetti è da tempo che l’attore newyorkese non interpreta un ruolo principale, cosa che comunque non lo ha tenuto lontano dalle telecamere, se si pensa che solo il 2013 lo ha visto partecipare a ben 6 pellicole.

In cantiere al momento ci sono le riprese di “Hand of Stone” di Jonathan Jakubowicz, e “The Irishman” di Martin Scorsese, che lo vedrà recitare al fianco di Al Pacino e Joe Pesci.

L’attore sta valutando anche altre proposte, sottolineando che il cinema di suo interesse non è quello chiassoso degli ultimi anni, fatto per portare in sala le nuove generazioni. De Niro era e rimane affezionato alle pellicole di spessore, quelle interpretate e con ansia attese, dalle vecchie generazioni.

Per questo motivo crediamo che la proposta, ancora non ufficiale, della Borsalino Films potrebbe ingolosire l’attore tanto da convincerlo a tornare sui suoi passi accettando un ruolo da protagonista.

La società ha infatti dichiarato di avere acquisito i diritti del libro autobiografico di Gary Green, Gambling Man, per portare sul grande schermo una pellicola in cui a De Niro verrebbe affidato proprio il ruolo centrale.

Dopo il successo di “Casino” del 1995, tornare a interpretare un magnate del gioco d’azzardo in una Las Vegas del passato, fra corruzione e mafia, potrebbe rivelarsi la carta giusta da giocare per convincere l’attore ad interpretare per un’ultima volta un ruolo da protagonista.

Non resta allora che attendere quella che a breve sarà una proposta ufficiale e incrociare le dita, perché se neanche un progetto simile potrà dissuadere l’attore, allora dovremo rassegnarci, una volta per tutte, ad un Robert De Niro, sempre gustoso, ma di contorno.



POTREBBE INTERESSARTI
Licenza di distribuzione:
Pietro Filati
Responsabile collaborazione esterne - webadteam
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere