Social tv: i programmi televisivi più famosi del web

April 18 2013
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

I programmi tv che hanno avuto più seguito sul web nei primi tre mesi del 2013.

È di Blogmeter l'indagine presentata all'interno di un workshop al World Communication Forum che riguarda appunto l'audience che hanno avuto nel web, soprattutto su twitter e Facebook, alcuni tra i più seguiti social tv.

La ricerca ha analizzato circa 11 milioni di conversazioni e interazioni avvenute in rete e si è notato che a farla da padrone, in questi primi tre mesi analizzati, è stato sicuramente il Festival di Sanremo, che ha registrato 1.476.114 menzioni con una media quasi di 300.000 messaggi a puntata. A parte il Festival di Sanremo che è un caso a sé per la sua unicità, la trasmissione più chiacchierata su Twitter con oltre 686.488 menzioni è stata Servizio Pubblico, dovuto soprattutto alla puntata con ospite Berlusconi che in quella sola serata ha ottenuto oltre 200.000 commenti. A seguire ci sono Ballarò con 268.179 e i talent show The voice of Italy e Italia's got talent. Menzioni a parte meritano il programma comico Crozza nel paese delle meraviglie con 165.077 citazioni di La7 e Mistero con circa 134.875 commenti di Italia1.

Se si guardano però le sole menzioni degli account specifici delle trasmissioni su Twitter (ad es: @raiballarò e non Ballarò) si nota che i talk politici hanno la meglio e Servizio Pubblico e Ballarò occupano i primi due posti, mentre Piazza Pulita e Agorà sono riusciti a scalare la classifica coinvolgendo il pubblico durante la messa in onda. Il social media strategist di Blogmeter – Vincenzo Cosenza – ha spiegato che questo è potuto accadere perché vengono premiati gli show capaci di innescare un circuito onair/online.

La trasmissione Le Iene non solo è tra le pagine italiane Facebook che hanno guadagnato più fan 2.145.458, ma è anche quella col maggior numero di interazioni, ben 1.362.234. A seguire i talk di Maria De Filippi, Amici e Uomini e donne e la Prova del cuoco, Mistero e Zelig, show che creano un forte senso di community che tende ad estendere l'esperienza del pubblico attraverso attività di teasing, la realizzazione di speciali come il dietro le quinte, e l'inserimento di contenuti inediti. Sempre a detta di Vincenzo Cosenza, ogni programma deve costruire un rapporto continuativo con le proprie audience, di conseguenza necessita affiancare alle metriche tradizionali nuovi indicatori capaci di far emergere informazioni utili a migliorare le performance.



Licenza di distribuzione:
Loredana Pistritto
Responsabile pubblicazioni - Loredana Pistritto
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere