Home articoli Turismo Articolo

Siti per affittare case vacanze a stranieri

November 2 2018
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Molti lo considerano un business intelligente quello di investire in una casa vacanza perché assicura una discreta rendita costante, mantenendo e valorizzando la proprietà. Che tu sia il proprietario di una casa vacanza o che ne sei il gestore, il problema di un affitto turistico inferiore a 30 giorni è quello di scegliere la giusta strategia per attirare clienti. Il nostro Paese, grazie alle attrattive storiche, artistiche, culturali, religiose e paesaggistiche è tra quelli che attirano più turisti da tutto il mondo e, proprio in virtù di questo, è necessario commercializzare e pubblicizzare la propria offerta in lingua inglese e non solo. Ecco dei suggerimenti per affidarti con consapevolezza ai migliori siti per affittare case vacanze a stranieri.

Inizia ad esaminare obiettivamente la tua offerta

Tra le tante offerte di case vacanze devi scoprire come si collocherebbe la tua. Una indagine esplorativa è il primo step che devi affrontare ad iniziare dall’analizzare la zona dov’è ubicata la tua casa vacanza.

Per quanto possa apparirti singolare devi sapere che la zona dove si trova la tua casa, può offrirti delle informazioni sulle quali ‘costruire’ la tua proposta. Innanzi tutto devi avere una esatta cognizione dei mezzi di trasporto con i quali è collegata con l’aeroporto, la stazione e l’autostazione dei pullman.
Difficile avere una statistica precisa della nazionalità dei turisti che affittano appartamenti per vacanza presenti nella zona ma, invece, puoi tracciare un elenco dei tuoi competitor per renderti conto di quant’è ampia la concorrenza.
Raccogliere questa informazione risulta alquanto agevole sfruttando le potenzialità della rete e dei vari motori di ricerca che puoi attivare per ottenere le informazioni che cerchi.
Ovviamente una volta completato l’elenco delle case vacanze per stranieri puoi cercare di rintracciare altre notizie relative alle singole offerte e condizioni, in modo da avere una panoramica a 360° di quanto viene commercializzato dai tuoi concorrenti e basarti per decidere la tua politica di prezzi.
Certamente sarebbe interessante conoscere la tipologia dei turisti che solitamente affittano case vacanza nella tua zona in quanto potresti indirizzare il tuo messaggio promozionale con maggior esattezza ma, probabilmente, questi dati statistici saranno parziali o addirittura inesistenti.

Verifica la posizione della casa vacanza di fronte alla legge

Anche per una realtà in proprio, come quella che generalmente interessa i proprietari che decidono di affittare il loro appartamento per periodi al di sotto dei 30, esistono delle regole da rispettare per stare all’interno della normativa case vacanze non imprenditoriale.
È fondamentale, quindi, approfondire quanto è prescritto per la locazione turistica normativa ad iniziare dal come fare per aprire casa vacanze non imprenditoriale. Seguire le regole ti permette di lavorare in tutta serenità a livello legale e fiscale. Non devi prendere sottogamba tutte quelle (poche o tante, poco importa) incombenze che devi espletare per non correre alcun rischio di vedere i tuoi sforzi, infrangersi contro multe, penali o situazioni spiacevoli da affrontare.

Scegli con coerenza i tuoi veicoli per il web

L’utenza straniera alla quale ti stai rivolgendo deve poter comprendere pienamente il messaggio che, attraverso la rete, gli stai indirizzando e per questa ragione devi prevedere di realizzare un sito multilingue.
Si sa che la lingua universale è l’inglese ma, laddove volessi indirizzarti in modo specifico verso certi mercati, sarebbe il caso di presentarti anche con quell’idioma. Importantissimo è ricordarsi di considerare come fondamentale investimento il sito web che deve risultare perfettamente navigabile con tutti i device e non solo con i computer e deve essere ottimamente indicizzato per risultare ai primi posti dei risultati elaborati dai vari motori di ricerca.
Quindi i testi devono essere oltre che accattivanti, anche tecnicamente realizzati seguendo le regole SEM e SEO. Ovviamente scegli delle immagini d’effetto soprattutto originali e, implementa il sito statico con delle possibili interazioni social.
Infatti tutti i social (da Facebook ad Istagram passando per G+ e Twitter, senza dimenticare YouTube) conquistano costantemente una utenza che si rivolge alla rete per socializzare, informarsi, fare acquisti.
Il solo sito risulterebbe essere limitato al solo mondo del web mentre i vari social permettono di accedere all’intero universo della rete. Il suggerimento è quello di affidarsi – laddove non se ne avessero le capacità – ad un’agenzia di comunicazione e marketing per pianificare una idonea campagna promozionale avente l’obiettivo di presentare la propria casa vacanza per stranieri nel migliore dei modi e acquisire una visibilità atta a raggiungere un’ampia platea di potenziali ospiti.
Puoi anche pensare di far inserire una piattaforma abilitata a ricevere pagamenti (le caparre indispensabili per confermare le prenotazioni inviate dai clienti) attraverso carte di credito o versamenti Paypal.
Da non dimenticare di dare l’opportunità a chi ha già soggiornato presso la struttura, di poter pubblicare il suo feedback attraverso la somma dei quali, la tua casa vacanza potrà creare la sua reputazione.

Personalizza la tua casa attraverso dei servizi appositamente dedicati ai tuoi ospiti stranieri

Quando decidi di rivolgerti in modo specifico ad un tipo di clientela estera, devi pensare al loro stile di vita e a cosa piacerebbe trovare all’interno di una casa dove soggiorneranno per un certo periodo di tempo. A quelli che sono i comfort di base, puoi dimostrare la tua ospitalità equipaggiando la casa vacanza con accessori che all’estero sono sicuramente più utilizzati che non da noi.
Un esempio può essere dato da quei bollitori dove l’ospite può preparare il caffè all’americana o da tutta una serie di filtri di tè e tisane che fuori dai nostri confini sono più che apprezzati.
Anche comporre una piccola biblioteca con libri editi in varie lingue è una cosa molto gradita da turisti che si trovano all’estero e che, magari, vogliono leggere qualche pagina di un romanzo o di una rivista.
Si tratta di piccoli particolari certamente non vitali ma che lasciano il segno di una sensibilità che il gestore della casa, dimostra di avere e che merita ottenere dei feedback che risulteranno più che utili ai fini dell’immagine della struttura stessa.

L'immagine passa anche dalle foto


La gestione di una casa vacanza non può non toccare l’aspetto fondamentale della sua commercializzazione per avere clienti. Questo determina il fatto che deve essere opportunamente tenuto in debito conto l’aspetto dell’immagine che si vuole presentare ai potenziali interessati. Oltre che dettagliare le caratteristiche della struttura e spiegare il regolamento casa vacanze che chiarisce in modo chiaro, quali siano le regole da seguire una volta diventati ospiti della stessa, il sito istituzionale che si andrà a realizzare deve essere corredato di fotografie che devono alimentare, da parte del possibile futuro ospite, il desiderio di poter visitare quei luoghi e di soggiornare proprio nella tua casa vacanza.
Per questo è preferibile rivolgersi ad un fotografo professionista o, tuttavia, ad un vero appassionato che abbia maturato quella necessaria esperienza per realizzare un vero servizio fotografico che rappresenti al meglio la tua struttura.
Come corollario delle immagini della casa vacanza è suggeribile implementare la gallery con foto delle più note attrazioni turistiche che sono presenti nel territorio, sia per valorizzare i contenuti grafici dello spazio web che per stimolare e aumentare l’interesse di coloro che visioneranno il tuo sito web. A tal proposito è bene verificare l’opportunità di promuovere degli annunci all’interno di tutti quei siti per affittare case vacanze gratis magari cercando di trovare il miglior sito per affittare casa vacanza sul quale puntare che può essere un portale totalmente indirizzato a questo segmento di turismo ricettivo o anche ad un portale turistico dove proporre le proprie offerte.
Praticamente dovete prestare attenzione a quei particolari che, pur se possono apparire insignificanti, sono tenuti in considerazione da potenziali clienti che sono alla ricerca di una casa da affittare per la propria vacanza.

Identikit dei tuoi ospiti stranieri

Una risorsa che risulta preziosa è relativa allo storico dei tuoi clienti. Magari non ci hai mai pensato ma se codifichi il loro identikit secondo un certo schema, puoi statisticizzare le caratteristiche della tua clientela con il fine di trarne utili informazioni che ti porteranno a rendere più precisi i tuoi interventi commerciali. Immagina di creare, attraverso i dati in tuo possesso, un database che ti offre indicazioni del tipo:

nazionalità dei clienti


  • mezzo di trasporto utilizzato (aereo/treno/auto/pullman/nave)

  • epoca del soggiorno e data della prenotazione web

  • come hanno scoperto il sito/social che li hanno portati a te

  • feedback

  • suggerimenti


Con una banca dati del genere puoi conoscere cosa i clienti pensano del loro soggiorno ed eventuali consigli che ti hanno indirizzato per migliorarlo. Puoi avere la precisa idea di quali sono stati i mercati che meglio hanno reagito alle tue offerte e quali, al contrario, non hanno provocato alcun esito e in virtù di questi dati, sviluppare delle campagne appropriate per aumentare la clientela. Altresì avrai la possibilità di valutare possibili inserimenti pubblicitari in quei siti per affittare case vacanze agli stranieri ma anche in qualche portale turistico della nazione dove ti interessa consolidare la tua posizione.

Ottimizza la gestione della tua casa vacanze con il giusto sito per affittare la tua casa vacanza a stranieri
Nell’epoca dove l’informatica è presente in modo determinante, non puoi pensare di istruire un booking come usavano i tour operator di un tempo, abituati a servirsi di strumenti cartacei dove segnare opzioni e prenotazioni. Oggi è possibile avvalersi di software che ti consentono di avere tutto sempre sotto controllo e che puoi usufruire anche da un qualsiasi tablet o smartphone anche quando ti trovi fuori sede.

Ecco un elenco con i migliori siti per affittare la tua casa vacanze a stranieri:


  1. Booking.com

  2. Airbnb.com

  3. Homeaway.com

  4. Atraveo.com

  5. Casamundo.com

  6. Edreams.com

  7. Tripadvisor.com

  8. Hometogo.com

  9. Homelidays.com

  10. Casavacanza.it

  11. Holiway.eu

  12. Belvilla.com

  13. Expedia.com

  14. Hrs.com

  15. 9flat.com

  16. Flipkey.com

  17. Housetrip.com

  18. Wimdu.com

  19. Trivago.com

  20. Kayak.com

  21. Bed-and-breakfast.com



Ne esistono moltissimi di siti per affittare la tua casa vacanze a stranieri, ma non è più sufficiente essere presenti solo su una piattaforma, ma bensì bisogna essere presenti praticamente su tutti i siti per avere maggiore probabilità di avere una buona stagione.

Vogliamo ancora sottolineare il fatto che pur se non a livello imprenditoriale, il proprietario che ha deciso questo tipo di investimento lo ha scelto per mettere a reddito la sua proprietà, gestendo in proprio il business e tenendolo al di fuori di rischi derivanti da affittuari che possono divenire inadempienti da un momento all’altro. Come tutti gli investimenti anche quello relativo alle case vacanze per stranieri implica una certa dose di rischio che, però, si limita al budget che si decide di dedicare alla promozione dell’offerta presso quei mercati esteri da dove, si auspica, giungano copiose le prenotazioni.

Abbiamo già accennato alla necessità di creare un sito e di aprire canali social come Twitter, Facebook, G+, Istagram, Youtube ect. per creare quegli strumenti indispensabili che consentono di accedere a quel panorama relativo alle offerte del mercato ricettivo del quale si fa parte, per far conoscere la propria. Questo passaggio inevitabile deve essere accompagnato dall’essere inseriti in più siti per affittare case vacanze a stranieri soprattutto all’inizio della propria attività, ossia proprio quando occorre essere incisivi per guadagnare quella visibilità che ancora non si è maturata.

Questo comporta impegnare un certo budget per pubblicare degli annunci atti a farsi conoscere. La raccomandazione in quel caso, è quella di concentrare l’impegno su di un unico veicolo (magari il portale turistico più famoso) e non disperdere le risorse in estemporanei e scollegati interventi una-tantum che lasciano il tempo che trovano e che non sono apportatori di alcun ritorno economico.

Dare continuità al messaggio è certamente più efficace e produttivo per far si che la propria presenza venga notata e, successivamente, assimilata dalla potenziale clientela. Anche in questo caso, promuovere la propria casa vacanza con un messaggio originale che si faccia notare, è valorizzare al massimo l’investimento pubblicitario. Serve, quindi, un’idea creativa che evidenzi in qualsiasi modo, la struttura che si sta promuovendo e rivolgersi ad un’agenzia di comunicazione, parrebbe essere il giusto percorso da intraprendere.

Questa breve nota, come avrai letto, non parla affatto di come accogliere l’ospite e come rapportarsi con lui sin dal primo momento, ossia dal contatto iniziale. Diamo per scontato il fatto che la professionalità, la gentilezza e la disponibilità siano tutti elementi ben presenti nella persona che gestisce la casa vacanza e, quindi, non occorra sottolineare null’altro a tal proposito.



© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere