Signal: la migliore alternativa a WhatsApp

January 14 2021
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Da qualche anno tutti gli utenti di apparati e applicazioni tecnologiche sono preoccupati della privacy.

La sicurezza digitale dei propri dati sono diventati sempre più importante, visto come operano queste grandi aziende del web.
Attualmente, viste le imminenti modifiche ai termini e condizioni di WhatsApp, migliaia di persone stanno reagendo molto male tanto da cercare valide alternative.
Per questo l'attenzione dei più si sta focalizzando su Signal.
Anche se Signal non sia proprio un servizio nuovo, viene indicato negli ultimi giorni come la migliore alternativa a WhatsApp.

Le modifiche ai termini e alle condizioni di WhatsApp, oltre a migliaia di utenti, hanno anche spinto un'autorità nel mondo della tecnologia come Elon Musk ad esprimere la sua opinione in un tweet che invita ad utilizzare Signal. Opinione sostenuta e rilanciata anche dal co-fondatore di Twitter Jack Dorsey tramite un retweet.

Infatti, in questi giorni è cominciata la migrazione a Signal, fattore che ha spinto l'azienda a potenziare il proprio servizio per riceverli.

Signal è emersa come la migliore alternativa a WhatsApp e anche a Telegram, perché le sue caratteristiche di sicurezza sono superiori ai concorrenti e quindi creano fiducia negli utenti.
Bisogna ricordare che stiamo parlando di un'applicazione open source, quindi non ci sono aree oscure su come funziona. Guardando direttamente alla sicurezza e alla privacy, Signal ha una crittografia end-to-end.

La crittografia end-to-end di Signal garantisce la completa sicurezza del messaggio o dei file condivisi fino al destinatario. Questa crittografia è abilitata anche per le chiamate vocali e video, in tutte le sue forme.

Nemmeno Signal ha accesso ai messaggi inviati attraverso la loro piattaforma. All'interno del suo funzionamento, l'app accumula i messaggi da inviare fino a quando il destinatario non è pronto a riceverli. Ciò impedisce a chiunque di intercettare i dati da ricevere, quindi né gli hacker né le entità governative possono spiarli perchè non memorizza le informazioni sui suoi server

Un'altra grande caratteristica è il fatto che assolutamente nulla delle informazioni è memorizzato sui loro server. A differenza di Telegram, che ha una sorta di cloud interno in cui viene conservato tutto ciò che viene condiviso, Signal evita di essere coinvolto con le informazioni degli utenti.

Quindi, Signal ha tutti gli aspetti di sicurezza che bisogna gestire in tempi come questi. Chi ha a cuore la propria privacy digitale ha in Signal un alleato perfetto per rimanere connessi e protetti. Quindi, se siete tra quelli che non accettaranno i termini e le condizioni di WhatsApp, potete passare a Signal e consigliarlo agli amici per iniziare a chattare su questa piattaforma.

Signal è disponibile, oltre che per iOS e Android anche per Windows, Mac e Linux,



POTREBBE INTERESSARTI
Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere