Ricette facili gastronomia italiana

February 14 2017
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Le ricette facili della gastronomia italiana, rappresentano un biglietto da visita con il compito di stuzzicare l’appetito, nella maggior parte dei casi senza saziare e togliere così il gusto di quanto avverrà in seguito.

Le ricette facili della gastronomia italiana, rappresentano un biglietto da visita con il compito di stuzzicare l’appetito, nella maggior parte dei casi senza saziare e togliere così il gusto di quanto avverrà in seguito. Nella struttura del pasto all’italiana, il concetto delle ricette facili spesso viene associato a quello degli antipasti ed è una pratica che deriva dall’Ottocento quando, dal cosiddetto “Servizio alla francese” – in cui ricalcando i banchetti rinascimentali e barocchi, tutte le vivande erano a disposizione dei commensali che potevano attingere al buffet liberamente – si passò in seguito al più elegante e raffinato “Servizio alla russa” che attualmente è ancora in uso soprattutto in Italia, nel quale le varie pietanze vengono servite in tavola l’una dopo l’altra, secondo un preciso ordine.

Le ricette facili all’italiana sono tradizionalmente costituite da un piatto di salumi misti (ogni regione ne ha di squisiti), serviti con verdure sotto-olio e sotto-aceto, talvolta arricchiti con ricci di burro fresco o frutta (come il prosciutto di Parma con melone, fichi o uva per esempio). La tradizione culinaria del Bel Paese nelle ricette facili include sia quelle fredde che quelle calde, come l’insalata di carne cruda battuta al coltello oppure la torta fritta con la spalla cotta (un classico della cucina della Bassa Parmense, terra di nebbie dense e sapori antichi). Vi sono anche portate di una semplicità speciale con un solo ingrediente madre come qualche scaglia di Parmigiano Reggiano impreziosita da un filo di aceto balsamico tradizionale di Modena o altri composti, dati cioè dall’insieme di più preparazioni, come una terrina di pesci di lago per esempio.

Se le ricette facili sono a base di carne, come il famoso vitello tonnato, i pasti si definiscono “di terra”, se invece sono imperniati sul pesce, come l’anguilla marinata, si definiscono “di mare”. Potrebbero invece chiamarsi “dell’orto” quelli realizzati con le verdure, come la bagna caoda piemontese o le olive all’ascolana. Anche torte salate e focacce, dalla cecina all’erbazzone, dalla pizza alla torta pasqualina, sono l’ideale per andare nell’elenco delle facili ricette, in quanto sono adatte se presentate a piccoli pezzi, soprattutto quando il pranzo o la cena hanno un tono informale e non contemplano tutta una serie di portate elaborate previste dalla tradizione italiana che sì, è composta principalmente di ingredienti semplici ma all’occorrenza anche sapientemente lavorati per portate di una certa raffinatezza.

Nell’attuale organizzazione del pasto italiano, che tende a snellirsi in risposta alle nuove esigenze nutrizionali e ai nuovi ritmi di vita, le ricette semplici usano sempre di più mentre i piatti elaborati sempre meno, se non all’interno di banchetti importanti o ricevimenti ufficiali. Al momento dell’aperitivo poi, durante buffet o cocktail party, le ricette semplici sono diventate le vere protagoniste dello stare insieme, sotto forma di tanti, piccoli o medi ma comunque svariati stuzzichini accompagnati da un buon bicchiere di vino. Minute o grandi prelibatezze veloci e semplici da preparare che non si limitano ad avviare la cena o costituire una portata unica, ma soddisfano i commensali pienamente con leggerezza e genuinità, con il piacere di condividere il proprio tempo mangiando in compagnia e questo, costituisce una pratica tipicamente italiana.



Licenza di distribuzione:
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere