Perché usare software non contraffatto

September 2 2014
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Usare software contraffatto apparentemente fa risparmiare denaro, perché quello che risparmiamo sulla licenza potremmo spenderlo in seguito per interventi di ripristino del computer o dei dati.

Chi di noi non si è mai posto questa domanda? Ma soprattutto chi di noi non ha o non mai avuto sul proprio computer software craccato o copiato?

Cominciamo col dire che chi utilizza software contraffatto oltre a commettere un reato si espone a numerosi rischi con le conseguenze del caso, soprattutto se i dati contenuti sul computer riguardano la nostra azienda.

Ovvio che se il computer è aziendale o personale, non fa piacere essere esposto a rischi, ma il danno derivante dalla perdita di dati sul computer aziendale è decisamente superiore rispetto a quello privato perché vuol dire fermare l'attività.

L'installazione di software contraffatto o piratato su un computer, lo espone a virus, spyware o trojan, per non dire che potrebbero addirittura essere installati sul nostro computer.

Quindi l'apparente risparmio economico che abbiamo nel non acquisto di una regolare licenza si ripercuote successivamente con spese ben superiori per il ripristino del computer, il recupero dati, tutta una serie di interventi che richiedono personale specializzato.

Ma questo non è tutto, questa è solo una conseguenza che arreca danno a noi direttamente.

L'utilizzo di software piratato arreca danno anche al produttore. Un software al pari di un brano musicale o di un film è una proprietà intellettuale dell'autore.

Quindi quando noi acquistiamo un software ne acquistiamo i diritti di utilizzo. I sorgenti sono una proprietà intellettuale di chi li ha creati perché ci sta dietro il lavoro di anni e anni di studio.

Per aprire una piccola parentesi quando commissionate la realizzazione di un software su misura i soldi che spendete sono per il puro lavoro di sviluppo e per la licenza di utilizzo.

Ben altra cosa sono i sorgenti perché questi fanno parte del bagaglio di chi ha realizzato il software frutto della sua esperienza di anni. Quindi una eventuale cessione dei sorgenti ha un prezzo che ha un ordine di grandezza molto superiore rispetto a quello che avete speso.

In questa categoria possiamo far rientrare tutti gli oggetti informatici, siti internet compresi perché a tutti gli effetti sono dei software, sono oggetti che a richiesta di informazioni forniscono una risposta.

Chiusa parentesi, ritornando all'utilizzo del software contraffatto, oltre ai rischi a cui siamo esposti non possiamo avere l'assistenza e gli aggiornamenti che il produttore potrebbe fornirci. Gli aggiornamenti software sono importanti perché risolvono problemi sulla sicurezza. Un software è un oggetto in continua evoluzione soggetto a migliorie ed a risoluzione di eventuali vulnerabilità che possono sfuggire.

Siete ancora dell'idea di usare software contraffatto e correre tutti questi rischi con tutte le conseguenze del caso solo per non spendere dei soldi nella licenza?

Link:


Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
Alessio Arrigoni
Responsabile pubblicazioni - Alessio Arrigoni
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere