I segnali che il nostro pc è infetto da virus

April 2 2019
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Saper riconoscere i segnali che il nostro pc potrebbe essere stato infestato da un virus è importante, soprattutto per evitare che la situazione peggiori e che altri dispositivi della nostra rete siano a loro volta infettati.

Saper riconoscere i segnali di un'infezione da malware o virus sul computer è molto importante per evitare le possibili conseguenze negative che questo può portare e per intervenire tempestivamente con la rimozione.

A volte il computer ha un comportamento anomalo, a volte qualche programma non funziona come ci si aspetterebbe, altre volte, invece, non c'è alcun indizio speciale della presenza di un virus.

Il problema è che oggi i malware sono, ancor più degli anni precedenti, in agguato ovunque e pronti a colpire qualsiasi PC connesso a internet che non ha le adeguate protezioni rappresentate dall'antivirus, dagli aggiornamenti di sistema e dei programmi e dalle impostazioni di sicurezza attive.

Se quindi si riscontra uno o più di questi segnali descritti nel seguito di questo post, è probabile che il computer sia stato infettato da un virus.

Segnalazione dall'antivirus

Il segnale più ovvio della presenza di un virus che ha infettato il computer è l'avviso da parte dell'antivirus che, per fortuna, funziona a dovere.

Il problema in questi casi è capire se questo avviso proviene davvero dal nostro antivirus oppure dal vero malware, che vuole farci installare qualcosa.

Per questo problema saltiamo al prossimo punto. Nel caso di avviso vero dell'antivirus, invece, può esserci il caso che lo stesso avviso appaia una seconda e una terza volta anche dopo aver proceduto con la pulizia, perché significa che l'antivirus non riesce a rimuoverlo e che il malware resiste bene all'azione.

In questi casi è necessario procedere per passi con la rimozione manuale dell’infezione, e la procedura da seguire dipende dal tipo di infezione.

Il computer si blocca all'avvio o non permette di visualizzare alcuni file chiedendo di pagare un riscatto, solitamente in BitCoin

Questo è il segnale netto e inequivocabile di un ransomware, il tipo di virus peggiore che possa colpire un computer, che non permette di accedere ai file personali rendendoli criptati con una password che si recupera soltanto pagando secondo le istruzioni sullo schermo.

Il computer sembra lento o con prestazioni peggiori del giorno precedente

Un segnale meno evidente e tutto da studiare è quello di un calo delle prestazioni del computer.

Non c'è dubbio che alcuni malware possano portare via potenza alla CPU oppure dal fatto che il virus ha collegato il nostro PC a una botnet, ossia una rete di computer usata da un hacker per operazioni di vario tipo come gli attacchi DDos.

Segnali più evidenti possono essere l'accesso negato per il registro di sistema, per il task manager, per le impostazioni di sicurezza nel Pannello di controllo, per le opzioni di Windows Defender.

Comparsa di nuove icone sul desktop relative a giochi o programmi che non abbiamo mai installato

Se si vedono icone di nuovi programmi in esecuzione sull'area di notifica in basso a destra oppure sul desktop, è necessario rimuoverli subito e poi anche fare un controllo antimalware per essere sicuri che tra i vari software indesiderati non c'era anche un virus.

Il browser ha problemi, apre pagine web non richieste, compaiono popup in continuazione e sui siti web compaiono più banner pubblicitari del solito

Se aprendo internet sembra che la pubblicità sia aumentata di parecchio qualsiasi sito si vada a visitare, probabilmente c'è un virus che lavora da adware, che apre pubblicità e popup, che reindirizza le richieste dei siti web mostrandone altri o impedendo l'accesso a quelli abituali.

Altri segnali possono essere la modifica improvvisa del motore di ricerca predefinito, della prima pagina e la comparsa di nuovi pulsanti di estensioni sul browser.

Premesso che se c'è un virus bisogna rimuoverlo nella giusta maniera, contro gli adware e le estensioni pubblicitarie si deve fare una opportuna scansione.

I nostri account di posta elettronica o Facebook inviano messaggi in modo automatico

Questo tipo di comportamento, sempre più frequente, si verifica quando, ad esempio, sul nostro profilo Facebook compaiono post di spam non scritti da noi oppure se nella chat di Facebook partono messaggi indirizzati ai nostri amici.

Più difficile è, oggi, il dirottamento dell'account di posta elettronica se non si utilizza un client di posta elettronica, anche se può ancora capitare.

In questi casi il virus può aver colpito il browser web ed oltre ad un controllo antivirus, può darsi che sia necessario effettuare un intervento più mirato.

In questi casi è anche opportuno cambiare la password di Facebook o del sito che sta inviando spam, perché l'account potrebbe essere stato hackerato.

Inoltre occorre controllare e rimuovere le applicazioni sconosciute insicure sull'account Facebook.

Se l'antivirus non si apre più, non si aggiorna e rimane bloccato

Un segnale abbastanza certo della presenza di virus nel computer è il fatto che l'antivirus non risponde più e non esegue scansioni nemmeno forzate manualmente.

In questi casi non serve nemmeno installare un altro antivirus, perché sarà comunque reso inefficace dal malware, in più avere due antivirus non farebbe altro che rallentare ancor di più il pc in quanto andrebbero in conflitto.

Anche in questo caso è opportuno eseguire un intervento mirato in base al tipo di infezione.

Conclusione

Per finire, ogni volta che c'è uno di questi segnali e si sospetta che il computer è stato infettato da un virus, bisogna procedere immediatamente al fine di evitare che la situazione peggiori.



Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
Alessio Arrigoni
Responsabile pubblicazioni - Alessio Arrigoni
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere