Macula all'occhio: differenza tra retinica e essudativa

February 16 2018
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

La degenerazione maculare è dovuta nella maggior parte dei casi al processo di invecchiamento dell’occhio ed è la causa più frequente causa della perdita della visita dopo i 50 anni.

La degenerazione maculare è dovuta nella maggior parte dei casi al processo di invecchiamento dell’occhio ed è la causa più frequente causa della perdita della visita dopo i 50 anni. La macula occhio, situata al centro nella parte posteriore del globo oculare, è solo una piccola parte della retina e si trova e rappresenta quella struttura che formare la parte più nitida della visione. Il resto della retina riguarda la parte meno dettagliata dell’immagine. Il danno maculare, che comporta la morte delle cellule retiniche, causa un’alterazione dei colori e la sensazione della scomparsa di una zona dell’immagine e nei casi più gravi si percepisce una macchia nera. La malattia può colpire solo un occhio o entrambi.

Maculopatia retinica

La maculopatia retinica, detta anche secca o atrofica, è caratterizzata da un assottigliamento progressivo della retina centrale, che non riceve nutrimento dai capillari e quindi, di conseguenza, si atrofizza. In pratica, le cellule nervose fotosensibili muoiono e si verifica la formazione di una cicatrice in sede maculare con un aspetto atrofizzato.
Questa forma di degenerazione maculare è la più comune e può manifestarsi in seguito ad una lesione o al fisiologico processo di invecchiamento dell’epitelio pigmentato. Pur non disponendo di una cura risolutiva, viene trattata con una terapia preventiva sperimentale a base di vitamina C ed E, betacarotene, omega-3, luteina, zeaxantina e zinco.

Maculopatia essudativa

La maculopatia essudativa, detta anche umida è la forma più grave della degenerazione maculare e, a differenza di quella retinica, anche quella a più rapida evoluzione. In questa forma la malattia risulta più complicata a causa della formazione di nuovi capillari con una parete molto fragile, permeabili al plasma e che possono causare a fuoriuscita di sangue e liquido, fino a provocare un’emorragia retinica.
Le frequenti emorragie e le ripetute riparazioni dei tessuti causano la formazione di una cicatrice centrale a volte anche molto evidente. Si pensa che questa forma di degenerazione maculare sia dovuta ad un ridotto apporto di sostanza nutritive a livello della retina che stimola i cosiddetti fattori di crescita vascolari che danno luogo alla formazione di vasi sanguigni anomali.
Se diagnosticata precocemente la maculopatia essudativa può essere trattata dal laser.



Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
Giuseppe Davì
Titolare - Studio Oculistico Dottor Davì Giuseppe
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere