Home articoli Varie Articolo

Limousine: storia di un mito

October 30 2017
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

La Limousine è una tipologia di vettura molto famosa in USA che da sempre è stata simbolo di ricchezza e glamour. Negli ultimi anni l'uso sta cambiando.

La parola limousine era comune in Francia molto tempo prima della creazione dell'automobile che ora porta questo nome.


La parola limousine (derivata dalla regione di Limoges) originariamente era riferita ad un capo incappucciato che i pastori francesi indossavano per proteggersi dal maltempo. Successivamente i conducenti di cavalli e di carri adottarono questo indumento per lo stesso scopo, ovvero per proteggersi dagli elementi atmosferici mentre i loro passeggeri erano seduti in un carrello coperto dietro di loro.
Questo termine fu stato portato avanti fino al ‘900 quando iniziarono le prime corse a pagamento.

Oggi, la "limousine" si riferisce a una vettura, in cui i diversi passeggeri sono ospitati in una grande cabina sul retro del veicolo. Questo tipo di servizio fu inventato in Arkansas nel 1928 dalla società Armbruster, anche se inizialmente non fu associato a occasioni formali come è invece oggi. Al contrario, il veicolo era pensato principalmente per trasportare grandi orchestre in tutta la nazione.

A partire dagli anni trenta il servizio limousine è diventato un simbolo di status. Queste vetture erano comunemente usate per trasportare ospiti di alto profilo da/per alberghi e aeroporti, come anche politici e le stelle di Hollywood. Alla metà del secolo, le limousine a sei porte sono state introdotte nel mercato americano, comunemente utilizzate per il trasporto durante i funerali della famiglia del defunto. Da allora grandi nomi di case costruttrici di automobili americane, come Cadillac e Lincoln, svilupparono limousines sempre più grandi e più lussuose, attirando l’attenzione dei più facoltosi, che videro in questi grandi veicoli fiabeschi il simbolo del proprio status di privilegiato.

Le limousine sono disponibili in varie dimensioni, ma il design tradizionale è stato mantenuto. In teoria una limousine può essere costruita su qualsiasi telaio con una grande varietà di design e configurazioni. La caratteristica che la distingue dagli altri veicoli e dalle altre vetture è la partizione che separa il conducente dai passeggeri. Un concetto replicato dai famosi Cab (cabine nere) di Londra, ad esempio.

Negli ultimi anni la limousine ha visto una ripresa della popolarità, ma questa volta non è limitata a pochi privilegiati: queste vetture enormi, spesso colorate, oggi accompagnano gli sposi alle feste di nozze, le star dall’aeroporto agli hotel, o semplicemente turisti che si godono bevande, spuntini e intrattenimenti cittadini. Da sottolineare che negli USA la divisione dal conducente consente la presenza di alcol all'interno dell'auto nel comparto degli ospiti, alcool che altrimenti sarebbe vietato.

In Italia oggi il servizio di Limousine è coperto dalle autovetture NCC di alto livello che offrono questi servizi di prestigio offerti dai lunghi modelli americani. Alcune tendenze di utilizzo fanno preferire macchine lussuose e accessoriate (Mercedes o BMW, ad esempio) alle lunghe limousine tradizionali persino nel mercato americano: forse uno delle conseguenze della grande crisi economica e una certa sobrietà nei costumi e un utilizzo di questa vettura nelle occasioni di svago e/o di turismo.



Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
Angelo Montini
titolare - Web Strategy di Angelo Montini
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere