Le impostazioni di sicurezza dei browser web

July 25 2017
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Il browser web è la nostra porta su internet, è lo strumento attraverso il quale beneficiamo di tutti i servizi che la rete ci mette a disposizione. É anche quindi la porta d'ingresso per chi voglia tentare di accedere furtivamente alle nostre informazioni. Vediamo in questo breve articolo come proteggerci.

Sicurezza ed usabilità del browser web sono due caratteristiche che ogni utente deve "tarare" in base alle proprie necessità e desiderio di navigare in sicurezza.

Come conciliare sicurezza e usabilità?

Il browser web è lo strumento primario per l'utilizzo dei servizi offerti da internet. I siti web, rispetto al passato, si sono arricchiti di innumerevoli funzionalità e servizi interattivi che richiedono l'esecuzione di codice all'interno del browser che può essere fonte di molti rischi per la sicurezza. Come sempre la miglior politica di sicurezza è quella di disabilitare tutte le funzionalità e i servizi non strettamente necessari. Il miglior sistema per mantenere l'usabilità del sistema è quello di inserire nell'apposita lista del browser i siti che consideriamo come attendibili, in modo da abilitare temporaneamente quelle funzionalità che di solito sono bloccate.

Dove possiamo trovare le impostazioni di sicurezza?

Ogni browser web è differente. Per esempio, in Internet Explorer possiamo trovare le impostazioni di sicurezza sotto la voce Strumenti della barra dei menu, selezionando Opzioni Internet, scegliendo la linguetta Protezione e cliccando il tasto “livello personalizzato” di una delle quattro aree di sicurezza predefinite. Anche le opzioni di sicurezza sono differenti a seconda del browser, è quindi necessario familiarizzare con il menù delle opzioni e aiutarsi con l'help in linea o far riferimento al sito web del fornitore.

Come scegliere le impostazioni?

Come consiglio generale, scegliere il livello di sicurezza più elevato possibile. Tuttavia, restringendo certe caratteristiche si possono limitare il caricamento di alcune pagine Web o il loro corretto funzionamento. Il metodo migliore è quello di adottare il livello più elevato di sicurezza e abilitare le caratteristiche specifiche soltanto quando queste sono richieste da siti che consideriamo non pericolosi.

Un po' di terminologia

La terminologia di sicurezza varia a seconda del browser adottato, di seguito vi sono alcuni termini e opzioni che possiamo trovare:
• Zone o Aree. É la metodologia usata per raggruppare i siti web in base al livello di fiducia assegnato loro in modo da permetterci di definire differenti configurazioni di sicurezza per ogni gruppo.
Per esempio, Internet Explorer identifica le seguenti aree: ◦ Internet. É la categoria che raccoglie tutti i siti Web Internet. Le impostazioni di sicurezza consigliate per questa zona sono generalmente di livello medio/alto.
◦ Intranet locale. Se si è connessi ad una Intranet aziendale, quest'area contiene i siti web d'ufficio che in quanto tali sono da considerarsi non pericolosi. Il livello di sicurezza consigliato è medio-basso.
◦ Siti attendibili. In questa zona possono essere inseriti, cliccando sul tasto siti, quei siti web che consideriamo affidabili. Il livello di sicurezza consigliato è medio-basso.
◦ Siti con restrizioni. Contiene l'elenco dei siti considerati potenzialmente pericolosi e a cui sono assegnate le impostazioni di sicurezza più alte.

• Script ActiveX e Applet Java. Sono componenti di programmazione necessari per fornire animazione ed interattività al sito web, sono però fonti di rischio in quanto usati di sovente per effettuare degli attacchi.
• Plug-in. A volte i browser richiedono l'installazione di software supplementare conosciuto come Plug-in per fornire ulteriori funzionalità. Come per i controlli ActiveX e Java, i Plug-in possono anch'essi essere usati per attività malevole. Prima di installarli, assicuriamoci che siano effettivamente necessari e che il sito da dove li scarichiamo sia affidabile.
• Cookie. Possiamo disabilitare, limitare, o permettere i cookie agendo sulle opzioni della linguetta Privacy del browser. Generalmente, è meglio disabilitare i cookies e poi abilitarli quando ci viene fatta la richiesta da un sito di cui ci fidiamo. Comunque a partire dal 2 giugno 2015 è obbligatorio segnalare da parte dei siti internet l’eventuale utilizzo di Cookie.
• Blocco popup. Questa opzione si trova anch'essa nella linguetta Privacy e generalmente per impostazione predefinita di tutti i browser è abilitato il blocco.



Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
Alessio Arrigoni
Responsabile pubblicazioni - Alessio Arrigoni
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere