Home articoli Hi-tech Articolo

Intelligenza Artificiale: una rivoluzione per l'agricoltura

January 8 2020
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Anno dopo anno, sono sempre in aumento le innovazioni e le tecnologie che possono essere applicate in agricoltura per rendere le varie coltivazioni più efficaci ed efficienti. Tra queste, c'è una in particolare che è pronta a rivoluzionare il mondo dell'agricoltura di precisione: l'Intelligenza Artificiale.

In alcuni paesi, come l'Italia, quando si parla di agricoltura di precisione spesso c'è scetticismo. Tra le cause: la sfiducia da parte degli agricoltori, del gap tecnologico/digitale (digital divide) che c'è tra la varie generazioni e dalla mancanza di formazione in materia. Nonostante ciò, anno dopo anno, assistiamo all'avanzamento tecnologico del settore. E, negli ultimi periodi, l'innovazione che sta prendendo sempre più piede è l'Intelligenza Artificiale (IA). Questa innovazione, promette di rivoluzionare la situazione anche in agricoltura, e lo sta già facendo. Vediamo come.

Un aiuto per l'agricoltura

L'Intelligenza Artificiale è un sistema informatico, integrato in sistemi hardware e software, in grado di automatizzare determinati processi e di prendere scelte in maniera del tutto autonoma, sulla base di determinate variabili. Fondamentale è anche la sua capacità di adattarsi all'ambiente circostante. Risulta quindi essere uno strumento valido per ampliare le capacità dell'agricoltura di precisione. Uno degli obiettivi dell'agricoltura di precisione, o comunque dell'agricoltura 4.0, è garantire l'ottimizzazione delle risorse a disposizione, utilizzando diverse procedure e tecniche di lavoro, con determinati prodotti, al fine di salvaguardare la salute ambientale, nonché quella umana. L'Intelligenza Artificiale cambierà radicalmente il modo di gestire i propri terreni ed ottimizzare le produzioni grazie alla sua capacità di adattarsi ai cambiamenti climatici.
Esistono già diverse applicazioni dell'Intelligenza Artificiale in agricoltura, vediamo quali.

Agricoltura connessa

La cosiddetta agricoltura aumentata, quella connessa che sfrutta le tecnologie dell'Agricoltura 4.0 come l'Internet delle cose (IoT), consente la raccolta automatizzata di dati, sulla quale gestire il processo decisionale e le azioni che vengono poi messe in atto per la diagnosi precoce delle malattie e dei problemi delle colture. Inoltre si vanno ad ottimizzare gli input e i ritorni agricoli sulla base dell’offerta e alla domanda. Un importante passo in avanti per i Sistemi di Supporto Decisionale (DSS), che sono necessari appunto nel momento in cui, sulla base di determinate informazioni, supportano il processo decisionale. L'obiettivo è aumentare l’efficienza delle risorse del settore agricolo, riducendo l’uso di acqua, fertilizzanti e fitofarmaci, e aumentando la capacità di gestire i cambiamenti climatici.

L'Intelligenza artificiale viene utilizzata anche per analizzare in maniera più approfondita le previsioni meteo, ottenendo un quadro completo delle effettive conseguenze del cambiamento climatico. Analizzando simulazioni e dati in tempo reale, di eventi meteorologici o disastri ambientali, è possibile individuare punti deboli, così da intervenire tempestivamente successivamente ad un avviso, migliorando la preparazione. Un'Intelligenza che impara da sé e dal mondo che la circonda, così da migliorarne le condizioni di vita.
Infine un'applicazione integrata per il monitoraggio in tempo reale, la modellizzazione e la gestione di sistemi ambientali in scala fedelissima e in maniera quasi immediata che darebbe la possibilità di prevenire problemi come la deforestazione illegale, l’inquinamento, i disastri ambientali, e affrontare al meglio situazioni come l’estrazione dell’acqua. Tutto ciò grazie alla capacità dell'Intelligenza Artificiale di adattarsi ai cambiamenti climatici.

AI for Earth

E' un programma internazionale messo in atto da Microsoft nel 2017 per sostenere l'introduzione dell'Intelligenza Artificiale nel settore agricolo. Sostiene persone ed organizzazioni nell'affrontare le sfide ambientali globali. L'obiettivo è realizzare progetti basati sull’Intelligenza Artificiale in ambiti quali il clima, l’agricoltura, la biodiversità e le risorse idriche. Secondo i dati messi a disposizione da Microsoft, il programma ha supportato oltre 300 organizzazioni in più di 60 paesi, mettendo a disposizione qualsiasi tipo di strumentazione. Così come corsi di formazione per chi ha bisogno di adeguarsi ed aggiornarsi.

Fondazione Bruno Kessler

Fondazione Kessler è un'associazione italiana che partecipa al programma di Microsoft. Lo scopo principale è sviluppare una soluzione che previene i danni causati dalle ondate di calore. Questo perché le ondate di calore generano impatti significativi nel settore agricolo in termini di siccità, irrigazione insostenibile e diminuzione del rendimento del raccolto. La fondazione ha avuto a disposizione dal programma tutto la strumentazione necessaria a predire e gestire al meglio le ondate di calore nel settore agricolo. La speranza, è di riuscire a proteggere le coltivazioni del territorio italiano. Anno dopo anno, infatti, si dimezzano a causa del caldo e della consequenziale siccità.
Un aiuto, quello dell'Intelligenza Artificiale, che in una situazione climatica e ambientale in cui ci troviamo, è di fondamentale importanza.



POTREBBE INTERESSARTI
Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere