Il marketplace B-to-B virtuale

October 21 2014
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

e-Platform: promozione, guadagno e risparmio “Non puoi semplicemente chiedere ai consumatori cosa vogliono e poi provare a darglielo. Non appena l’avrai costruito, loro vorranno qualcosa di nuovo” – Steve Jobs

Se si guarda al mercato con occhi esterni rispetto ai processi che muovono il corretto funzionamento dello stesso non si è in grado di capire quale sia il motore che muova questa “perfetta” macchina.

Vi troverete sorpresi nello scoprire che l’elemento intrinseco nel sistema del mercato sia l’approvvigionamento, l’insieme delle fasi che permettono la creazione di prodotti/servizi che le aziende di qualsiasi settore consegneranno poi nei marketplace del mondo.

D’altronde la base di qualsiasi produzione è la ricerca e l’acquisto delle materie prime indispensabili per la stessa, e sempre più importante per le aziende contemporanee è riuscire ad ottimizzare i costi necessari per l’approvvigionamento.

L’argomento trattato riguarda perciò in primis alcune problematiche legate al mondo del mercato Business-to-Business, dove ogni giorno aziende appartenenti a settori differenti si confrontano per stringere accordi in riferimento agli approvvigionamenti di cui hanno bisogno.

Pensiamo un secondo a come potrebbero cambiare le condizioni del mercato degli approvvigionamenti se tutte le piccole e medie aziende del mercato potessero unirsi in grandi gruppi di acquisto per ottenere migliori condizioni per rifornirsi delle materie prime di cui hanno bisogno.

Le parole d’ordine per le aziende che operano nel mercato post moderno divengono quindi minimizzazione dei costi ed efficienza. In questo senso una piattaforma di procurement virtuale (in chiave Cloud) potrebbe rappresentare la soluzione tanto cercata per ridurre i costi legati all’approvvigionamento e di conseguenza rendere l’intero sistema aziendale maggiormente efficiente.

Si pensi alla forza di vendita che potrebbe venir fuori dall’unione delle aziende, sia dal lato fornitori che acquirenti; i vantaggi per le aziende non interessano semplicemente un risparmio in termini di costi e tempi rispetto alle fasi ordinarie dell’apprrovvigionamento ma anche la generazione di tutte le economie di scala e scopo legate alla migliore gestione degli eventi di procurement.

Senza soffermarci troppo su quelli che sono i vantaggi tecnici legati ad un e-Platform B-to-B in modalità Cloud, da sottolineare è la possibilità dello strumento virtuale di trasformarsi in una gratuita vetrina di presentazione per i prodotti delle aziende. Infatti le organizzazioni all’interno della piattaforma possono non solo acquistare materie prime a costi ridotti grazie alla possibilità di creare gruppi di acquisto ma possono anche, indirettamente, promuovere i propri prodotti alle altre compagnie presenti nella piattaforma, senza dover investire grandi quantitativi di denaro.

Ecco che fare business e farlo bene è finalmente possibile grazie a piattaforme di e-Procurement online, attraverso le quali le piccole e medie imprese, del panorama nazionale e non, potranno usufruire dei vantaggi fin ora concessi solamente ai colossi mondiali.

Inutile perciò per le aziende del mercato odierno pianificare promozioni e strategie mirare ad accrescere le vendite se prima di qualsiasi altra cosa non inizieranno a trasformare il loro processo di approvvigionamento in una fase di ottimizzazione e guadagno generale.



Licenza di distribuzione:
Claudia Catino
Responsabile pubblicazioni - Mediana Service - PMI Cloud
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere