Dieta Endomorfa: tutto ciò che devi sapere

May 12 2020
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Ognuno è bioindividuale, il che significa che un regime di perdita di peso che funziona per me non funzionerà necessariamente per te. Certo, ci sono alcune verità universali, come il fatto che probabilmente dovrai mangiare un po’ meno e muoverti un po’ di più. Ma oltre a ciò, la ripartizione specifica dei macronutrienti e i tipi di alimenti “ideali” possono variare abbastanza.

Sempre di più, un modo in cui le persone personalizzano il proprio piano nutrizionale è con una dieta endomorfa, creata per coloro che hanno un tipo di corpo endomorfo (si pensi: struttura ossea più grande, percentuale di grasso corporeo più alta, scarsa definizione muscolare). Non è esattamente nuovo, ma recentemente ha guadagnato punti e Google ha recentemente annunciato che è stata la nona dieta più cercata del 2019.

Ma come fai a sapere se sei un endomorfo e il tuo tipo di corpo può davvero dettare le tue esigenze nutrizionali? Ecco cosa devi sapere.

Prima di tutto, cos’è un endomorfo?
Negli anni ’40, lo psicologo William Sheldon classificò le persone in tre categorie (chiamate somatotipi) in base alla composizione corporea e alla corporatura: endomorfi, mesomorfi ed ectomorfi.

Gli ectomorfi tendono ad essere lunghi e magri e possono avere difficoltà a guadagnare grasso o muscoli; i mesomorfi tendono ad essere atletici, forti e possono aumentare o perdere peso facilmente; e gli endomorfi sono descritti come “rotondi e morbidi”, con una percentuale maggiore di grasso corporeo rispetto ai muscoli e una tendenza a trasportare il grasso in eccesso attorno all’addome, alle cosce e alla parte superiore delle braccia. Si dice anche che gli endomorfi abbiano metabolismi più lenti che possono rendere abbastanza difficile la perdita di peso. Tra gli endomorfi ben noti figurano Marilyn Monroe e Beyoncé.

Cos’è la dieta endomorfa?
Non esiste un insieme ufficiale di regole per la dieta endomorfa, ma ci sono molti consigli che girano in Internet e altrove su come mangiare per ogni tipo di corpo.

Gli endomorfi tendono ad avere un certo grado di sensibilità all’insulina o ai carboidrati e sono particolarmente bravi a convertire gli alimenti ricchi di carboidrati in zucchero, che viene quindi immagazzinato come grasso. Questo, a sua volta, si dice che aumenti la percentuale di grasso corporeo insieme al rischio di problemi come il diabete. Per questo motivo, è generalmente raccomandato che gli endomorfi mangino abbastanza proteine e grassi sani e scarichino i carboidrati raffinati trasformati (cereali, pane, cracker, dolciumi, ecc.). I carboidrati da frutta e verdura ricche di fibre e, in misura minore, da cereali non raffinati come la quinoa o il riso, sono considerati una scelta migliore per gli endomorfi.

I sostenitori raccomandano che gli endomorfi consumino una distribuzione abbastanza uniforme dei macronutrienti, con le seguenti percentuali di calorie provenienti da carboidrati, proteine e grassi.

30% di carboidrati
35% di proteine
35% di grassi

Alcuni alimenti comunemente raccomandati per una dieta endomorfa includono:

Verdure non amidacee (verdure a foglia verde, cavoli, cavoletti di Bruxelles, peperoni, fagiolini, cetrioli, asparagi, pomodori, barbabietole)
Verdure amidacee (zucca, patate dolci, carote)
Frutta (mele, bacche, pere, agrumi)
Grassi sani (noci e semi, burro di noci, olio d’oliva, avocado, olio di avocado)
Proteine di qualità (salmone, uova, pollame, manzo)
Latticini (yogurt, formaggio)
Cereali integrali (quinoa, miglio, riso integrale, avena)
Fagioli e lenticchie

Che cosa hanno da dire gli esperti?
La stessa dieta endomorfa potrebbe essere piuttosto salutare, ma la logica alla base è imperfetta. Questo perché non esistono prove scientifiche che dimostrino che alcune diete funzionano per specifici tipi di corpo.

Sul lato positivo, probabilmente non c’è nulla di male nel provare una dieta endomorfa (che, di nuovo, può essere formulata abbastanza simile a una dieta paleo, se lo si desidera).

Ma tieni presente che ogni corpo è diverso e se stai lottando per perdere peso, potresti trarre beneficio da un approccio dietetico più su misura e non dimenticare una routine di allenamento coerente.

Penso che la migliore strategia per chiunque abbia difficoltà a perdere peso e aumentare la massa muscolare sia quella di lavorare con un dietologo che può creare una dieta individualizzata in grado di supportare le tuo esigenze. Inoltre, un piano di esercizi con allenamento cardio e resistenza sarebbe consigliato per aumentare la salute del cuore e migliorare la massa muscolare.

Linea di fondo
Anche se non esiste una vera scienza per sostenere il cibo per il tuo particolare tipo di corpo, una dieta endomorfa è piena di cibi che sarebbero dannatamente sani per quasi tutti, indipendentemente dalla loro forma e dimensione. Quindi, se vuoi provarla, provala mentre la aggiusti per soddisfare le tue esigenze caloriche. Ma tieni a mente, molti fattori sono in gioco quando si tratta di trovare il tuo piano alimentare, quindi se la provi e non funziona, non avere paura di modificare l’ approccio o consultare un dietologo.



POTREBBE INTERESSARTI
Licenza di distribuzione:
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere