Home articoli Societa Articolo

Crisi di Coppia- Cosa fare?

January 19 2021
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Crisi di coppia, che fare? Qual è il motivo che impedisce di vivere appieno la relazione col partner? In questo articolo vedremo insieme, quali sono i segnali più importanti che indicano una crisi di coppia, quali sono le cause profonde che inducono malessere nella relazione e cosa fare per intervenire subito.

Il rapporto di coppia è un particolare universo e si evolve continuamente… Muta così in fretta che ci si può ritrovare facilmente a vivere situazioni di tensione e incomprensione, tali da rendere la relazione difficile.

In questo articolo vedremo insieme, quali sono i segnali più importanti che indicano una crisi di coppia, quali sono le cause profonde che inducono malessere nella relazione e cosa fare per intervenire subito.
Generalmente, la crisi di coppia si verifica quando una insolita quantità di stress o di conflitto irrisolto causano un livello di ansia troppo intensa da poterla gestire.

Il risultato nella crisi di coppia, è che la rabbia, il risentimento, l’insoddisfazione e la frustrazione prendono il sopravvento. A questo punto inizia il conflitto e la comunicazione diventa difficile… Così gradualmente il rapporto inizia a spegnersi.

Tutte le coppie passano attraverso periodi di vari malesseri nella coppia e si trovano a dover fare una scelta: separarsi o cercare di risolvere il problema per continuare a stare insieme.

Spesso, quello che era iniziato come un flusso di amore può lasciare il posto alla stanchezza, al conflitto, a silenzi e difficoltà di comunicazione.

La separazione e il divorzio sono spesso il risultato della crisi che in sé porta ad una ulteriore crisi.

Cos’è una coppia?
La coppia è la manifestazione dell’ unione affettiva tra due individui basata su un progetto esistenziale che si presume di lunga durata.

Se è vero che la coppia è formata da due individui è anche vero che ci sono molte motivazioni, consce e inconsce, che portano a strutturare la relazione di coppia con determinate caratteristiche.

Infatti, una relazione di coppia mette in gioco una serie di processi fondamentali come quello della sicurezza e quello del riconoscere anche sé stessi come soggetti nel perseguire bisogni e desideri comuni.

Così, come la disposizione dei ruoli, la distribuzione di potere e di forza, la pressione economica.

Ma, anche la scelta del partner in genere non è mai casuale.
Possono infatti esserci motivazioni psicologiche più o meno profonde nella scelta del partner.

E anche le motivazioni alla scelta sono importanti per capire i motivi di una crisi nella coppia.

4 SEGNALI CHE INDICANO UNA CRISI DI COPPIA
Quando inizia una crisi di coppia le cose non vanno molto bene e possiamo sentire dei campanellini d’allarme:

1. La coppia comincia a perdere di calore emozionale, le prime crepe possono comparire con la nascita dei figli quando gli obiettivi si cominciano a spostare verso la cura di questi. Ma il distanziamento può avvenire anche per condizioni dinamiche diverse.

2. Possono registrarsi i primi e significativi limiti emotivi accompagnati da cambiamenti comportamentali con la perdita di un progetto di vita in comune.

3. Sorgono i primi malcontenti e conflitti che spingono verso l’esterno uno dei due partner o anche entrambi. Così compare il desiderio di voler sperimentare qualcosa di diverso per evadere dal conflitto e cercare un nuovo equilibrio.

4. Gli obiettivi comuni si distanziano e sopravviene una perdita degli ideali.

Fra i motivi fondamentali della crisi di coppia troviamo anche il senso di frustrazione e delusione per progetti rinviati o rinunce che si sono dovute fare.

Possono subentrare momenti di Depressione e Ansia a causa del conflitto e la lotta interna per ciò che si sarebbe voluto fare e quanto si è dovuto rinunciare.

Si comincia a sentire la stanchezza nella coppia anche a causa delle responsabilità, così comincia a comparire un atteggiamento apatico verso la sessualità, iniziano a diminuire i momenti di condivisione e aumenta il distanziamento fra i partner.

LE CAUSE PROFONDE DELLA CRISI DI COPPIA
Il buon funzionamento della coppia dipende da una giusta condivisione dei progetti in comune.

Il rapporto di coppia è un percorso in continua crescita assieme.

Possono esserci momenti positivi o negativi che nel loro superamento danno la possibilità di evolversi e acquisire solidità.

Chi considera il rapporto dal punto di vista del sé è fuori strada, perché questo è uno dei motivi più ricorrenti delle cause di fallimento nella coppia.

Molto spesso infatti il pensiero è incentrato su sé stessi, sul come trarne vantaggio, piuttosto che su ciò che si può dare.

Il partire con una forma di idealizzazione può causare una perdita di autenticità portando ad eccessive aspettative e alla richiesta della perfezione.

Anche la mancanza di condivisione può essere una delle cause, là dove non si riesce a trovare il tempo per stare insieme.

MALESSERE NELLA COPPIA - LE CONSEGUENZE DELLA CRISI DI COPPIA
Quando il punto di partenza è l’ IO, piuttosto che il NOI, le conseguenze possono essere:

Incentrarsi sul cattivo carattere dell’altro sminuendone i punti di forza.
Evitare di mettere in discussione sé stessi o non voler riconoscere aspetti caratteriali propri che inducono al conflitto.

Mancanza di comunicazione
Perdita dell’interesse sessuale
Routine

Vi è una credenza tanto diffusa, quanto errata, secondo la quale quando è presente l’amore non dovrebbero esserci difficoltà e ostacoli. Così, al contrario, quando c’è conflitto non c’è l’amore.

Ma, in realtà, il conflitto potrebbe anche essere inteso come una necessità di miglioramento e crescita nel rapporto.

Un periodo di crisi nella coppia può portare a una perdita di slancio che toglie forza o potrebbe segnare l’inizio di un percorso che porta a prendere maggiore consapevolezza, per dare energia alla coppia e fare acquisire maggiore vitalità all’unione.

IN CONCLUSIONE
E’ naturale dunque che la riuscita o il fallimento di una coppia è legato il più delle volte al funzionamento o meno di regole di collaborazione che devono essere formulate tenendo in considerazione quelle che sono le necessarie differenze e somiglianze tra i partners.

All’interno del rapporto di coppia è fondamentale darsi delle regole relazionali che tengano conto della funzionalità del rapporto stesso anche nel tempo.

Questo è un processo molto importante che porta alla costituzione di una realtà condivisa e alla costruzione dei ruoli fondamentali per il benessere della coppia.

Questo processo deve essere modellato gradualmente e assieme.

Man mano si può rinforzare con l’apporto dell’esperienza e delle differenze individuali, per costruire delle credenze condivise che sono indispensabili per il buon funzionamento della coppia.

COSA FARE PER MIGLIORARE LA RELAZIONE NELLA COPPIA
E’ fondamentale sapere che il divorzio o la separazione nella maggior parte dei casi non risolve alcuna crisi, anche se a volte viene consigliato.

Cominciamo col migliorare il dialogo mettendoci tutta l’energia possibile.

Assumiamoci le nostre responsabilità per i nostri comportamenti, bisogni e sensazioni, che pretendiamo vengano appagate dal partner. La nostra realizzazione dipende da noi stessi, così come il nostro appagamento e non dal nostro partner.

E ricordiamo che in questo processo per risolvere i problemi che sorgono la risorsa primaria è sempre la comunicazione.

Può essere utile intraprendere un percorso di Psicoterapia di coppia per imparare a relazionarsi nella coppia in modo equilibrato.



POTREBBE INTERESSARTI
Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
Dott.ssa Pisanello
Psicologa Psicoterapeuta - Dott.ssa Anna Maria Pisanello Psicologo Psicoterapeuta
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere