Home articoli Societa Articolo

Creare un curriculum: come impostare le vostre credenziali

August 21 2019
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Il curriculum è il biglietto da visita con cui ci si presenta ad un "cacciatore di teste" e deve essere impeccabile...

Il curriculum è il biglietto da visita con cui ci si presenta ad un "cacciatore di teste" e deve essere impeccabile. Non per stupire l’esaminatore con effetti speciali, ma per renderlo immediatamente cosciente delle abilità e competenze possedute, rimarcando gli eventuali valori aggiunti che si porterebbero in azienda in caso di assunzione.

Curriculum vitae, i fondamenti


Una premessa: il curriculum perfetto non esiste, ma esistono delle regole generali a cui fare riferimento per scriverne uno eccellente. La "madre di tutte le regole" è essere sintetici. Il C.V. deve essere un concentrato di tutte le informazioni importanti che si vogliono trasmettere a chi seleziona il personale, non deve essere la storia romanzata della propria esistenza lavorativa. Per i particolari, gli approfondimenti e le idee personali ci sarà tempo in sede di colloquio.
Porre attenzione alla forma è un altro modo per dare la giusta impressione. Cura del lessico, eliminazione degli errori grammaticali ed eventuali refusi sono elementi imprescindibili in un corretto curriculum vitae.

Curriculum vitae: i contenuti


Abbiamo già detto che il Curriculum Vitae deve essere sintetico (meglio sarebbe contenere il tutto in 2-3 pagine), ma deve essere anche esaustivo, in modo da rendere l’esatta dimensione della persona che il recruiter si troverà davanti in un ipotetico colloquio.
La struttura di un curriculum, dunque, deve seguire un’impostazione che potremmo definire standard, ma con la consapevolezza che competenze particolari potrebbero richiedere una variazione della sua forma. In linea di massima, un curricula dovrebbe seguire la regola del "4PF" ed esprimere i cinque concetti base che ne compongono l’ossatura, cioè:


  • Presentazione (chi sei)

  • Provenienza (da dove vieni)

  • Professionalità (cosa sai)

  • Passato (cosa hai fatto)

  • Futuro (cosa vorresti fare)



Seguendo questo schema si danno al recruiter le informazioni necessarie perché possa rendersi conto di chi è il candidato; quali sono le esperienze lavorative che ha al suo attivo; quale formazione ha sostenuto; le soft skill che possiede e le sue ambizioni per il futuro. Naturalmente, nella presentazione saranno evidenziati anche tutti i riferimenti (n. di telefono, e-mail, ecc.) utili per contattare il candidato.

Curriculum Vitae: i modelli

Appurati i requisiti generali di un buon curriculum, è chiaro che il tipo di posizione per cui ci si candida può richiedere aggiustamenti della struttura. Se ci si candida per posizioni diverse, poi, potrebbe essere necessario modificare il curriculum nei punti salienti. Ecco che diventano molto comodi i modelli online di curriculum, pronti da scaricare e compilare. Il loro punto di forza è proprio la possibilità di compilarli: in questo modo forniscono, in primis, un utile spunto per la formattazione nei casi in cui non esista un modello adatto e, in seconda battuta, consentono di essere compilati qualora il formato si addica alle proprie esigenze, consentendo un notevole risparmio di tempo.

I siti sono molti e fra questi spicca comefareuncurriculum.net. Un interessante applicazione per curriculum in cui i modelli che il sito mette a disposizione dei candidati, essenzialmente, sono tre: il classico, il moderno e il creativo. Naturalmente, tutti assolvono allo stesso compito: fornire le giuste informazioni ai cacciatori di teste, ma ognuno lo fa con peculiarità sue, più adatte al contesto in cui verrà visualizzato, come vedremo.

Curriculum tradizionale

È il modello adatto a chi possiede una ridotta esperienza lavorativa. Sintetico e semplice, concentra tutte le informazioni in una pagina. Non è banale, né poco interessante, soltanto punta ad una conformazione più snella.

Curriculum moderno

Questo modello è figlio del suo tempo. Si sviluppa su due pagine ed esalta le qualità personali e le skill possedute dal candidato. Un esempio di questa tipologia di curriculum è il formato europeo, in cui classico e moderno si fondono, permettendo al candidato di esprimere al meglio le proprie caratteristiche, pur mantenendo un taglio estetico semi formale. Sicuramente adatto a chi ha già una certa esperienza nel mondo del lavoro, oltre che alle figure senior.

Curriculum creativo

Il termine non deve trarre in inganno, il modello di curriculum creativo non è fatto per inventare niente, ma più precisamente, consente di spiegare per immagini i concetti che negli altri modelli vengono sviluppati con le parole. Il cv download di questo modello è adatto a chi punta ad occupare un posto dove le arti figurative sono in primo piano e a chi vuole presentarsi in un modo al di fuori dai canoni classici...

Qualunque sia il curriculum che sceglierete di presentare ad un esaminatore, ricordatevi di essere voi stessi: il C.V. deve essere il vostro biglietto da visita, "taroccarlo" non serve a nulla.

Licenza di distribuzione:
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere