Cosa vendere in Internet

March 31 2015
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Spesso ci preoccupiamo di come vendere internet e non di cosa vendere. Ed invece dovremmo preoccuparci di questo perché chi va sul web a comprare sa già cosa vuole e cerca solo l'offerta migliore.

Diciamola tutta è una domanda che non ci siamo mai posti, perché la nostra principale preoccupazione è "come fare a vendere in internet" e non "cosa vendere in internet".

Questo perché?

Perché nella normalità dei casi quando si decide di mettere in piedi un sito di e-commerce è scontato che vogliamo vendere in internet ciò che già vendiamo nella vendita tradizionale.

E invece l'errore sta qui. Perché dovremmo chiederci se sul web il nostro prodotto è vendibile. O meglio chiederci se gli utenti del web sono interessati all'acquisto del nostro prodotto.

Perché dovremmo chiedercelo? Perché sul web a differenza della vendita tradizionale non si rifila niente a nessuno. Chi va in internet ad acquistare ha già deciso a priori cosa vuole comprare, e la bravura sta nel riuscire a far comprare sul nostro sito.

Lo so, che dopo questa affermazione vi avrò confuso le idee, ma analizziamo un secondo il contesto.

Tutti quanti più o meno andiamo qualche volta a fare un giro in centro storico per negozi o al centro commerciale solo per il gusto di fare un giro senza alcun intento di fare acquisti. Però per una qualsiasi ragione potrebbe capitare che entrando in un particolare negozio siamo attratti da un particolare articolo a tal punto che finiamo col comprarlo, anche se le intenzioni quando siamo usciti di casa non erano di fare acquisti.

Vi girio la situazione lato web ponendovi questa domanda: andate mai sul web tanto per fare un giro per negozi on-line? E andando avanti siete mai stati attratti da un prodotto che non pensavate di acquistare on-line e alla fine lo avete comprato?

La risposta evidentemente è no. Nessuno di noi accende il computer e si mette a fare un giro per siti di commercio elettronico tanto per il gusto di farlo.

Al contrario se andiamo per siti di e-commerce è perché a priori sappiamo già cosa vogliamo e stiamo semplicemente cercando l'offerta migliore, cosa che risulta essere più difficile nella vendita tradizionale.

Chiarito il concetto sul "cosa vendere in internet", la domanda che dovremmo porci è se il nostro prodotto è vendibile e come possiamo farlo.

Se non conosciamo il mercato on-line, abbiamo davanti due strade, affidarci ad un consulente del settore oppure più semplicemente provare a vendere mediante siti di e-commerce di terzi come e-bay o amazon.

Con l'ultimo soluzione con un investimento minimo possiamo sondare il mercato prima di fare il vero investimento che sarà il nostro sito di commercio elettronico.

Dopo la lettura di questo articolo avete forse le idee confuse? La verità è che il web è una vera e propria giungla estremamente complessa in cui nulla è scontato.

Link:


Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
Alessio Arrigoni
Responsabile pubblicazioni - Alessio Arrigoni
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere