Come scrivere un post ottimizzato SEO: guida utile

July 2 2018
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Scrivere in ottica SEO significa redigere contenuti di qualità in modo chiaro, ma significa anche prestare la massima attenzione alle regole ottimali per conseguire il migliore posizionamento sui motori di ricerca.

Perché è importante scrivere un articolo o un post ottimizzato in ottica SEO?

Questa strategia di copywriting persuasivo e strategico, permette di creare contenuti editoriali e testuali che possono risultare interessanti per i lettori, in quanto soddisfano e stimolano le loro curiosità e assolvono alle esigenze informative ricercate. Scrivere in ottica SEO significa redigere contenuti di qualità in modo chiaro, ma significa anche prestare la massima attenzione alle regole per conseguire il migliore posizionamento sui motori di ricerca.

Perché è importante la SEO per scrivere un post ottimizzato?

La scrittura in ottica SEO parte da un'attenta analisi delle esigenze del pubblico: si deve prendere in considerazione quelle che sono considerate le parole chiave o keyword utilizzate dagli utenti, i quali ricercano determinate informazioni. Grazie a questa strategia, è possibile comprendere ciò che deve essere ottimizzato per soddisfare le esigenze informative degli utenti. Per poter individuare le parole chiave è possibile utilizzare dei Tool specifici per la SEO, come ad esempio SEOZoom, Keyword Planner, Google Trends: tutti questi strumenti ci consentono di sapere quante volte gli utenti hanno ricercato una determinata parola chiave. Si tratta, quindi, di un punto di partenza molto importante che, però, da solo non è sufficiente; infatti, è importante tenere in considerazione anche il tipo di ricerca che viene effettuata. Gli user possono effettuare ricerche con motivazioni diverse: di tipo informativo, commerciale oppure navigazionale (ad esempio quando si ricerca un brand o un sito specifico, l’utente sa già dove visualizzare le informazioni utili).

Title tag per l’ottimizzazione SEO

Occorre prestare molta attenzione al modo in cui viene creato il titolo della pagina o dell'articolo, detto anche title tag, il quale deve essere presentato in modo tale da riassumere l'argomento trattato e deve contenere sicuramente la parola chiave principale, più eventuali altre parole chiave più secondarie. Per quello che riguarda la lunghezza del titolo, invece, non esistono delle regole specifiche: in generale, però, è possibile affermare che la lunghezza del titolo dovrebbe essere compresa tra i 42 ed i 68 caratteri spazi inclusi.

Description tag per l'ottimizzazione SEO

La description tag deve essere esaustiva e deve presentare le parole chiave che sono state scelte per l'ottimizzazione della pagina. In generale, la lunghezza media della description deve essere intorno ai 160 caratteri e le parole chiave sono uguali o similari a quelle utilizzate nel titolo. Il title tag e la description tag sono i parametri che google prende maggiormente in considerazione quando deve indicizzare una nuova pagina ed è per questo che rappresentano degli elementi molto importanti ai quali prestare particolare attenzione.

Headings per l'ottimizzazione SEO

Con il termine headings tags si fa riferimento al titolo principale del testo (h1) e ai titoletti dei vari paragrafi (h2, h3, h4): per i lettori il titolo della pagina dell'articolo non è rappresentato dalla title tag, ma dall’h1 anche se su alcuni siti come ad esempio Wordpress i due elementi coincidono. L’h1 permette ai lettori di comprendere il tema trattato nella pagina e di valutare se corrisponde alle proprie aspettative: per poter stimolare l’interesse, quindi, deve contenere la parola chiave, essere chiaro e non troppo lungo. La suddivisione del testo in paragrafi, così come l’uso del grassetto o degli elenchi, consente di non appesantire la lettura e di mantenere sempre vivo l'interesse dei lettori e dei visitatori del sito.

Licenza di distribuzione:
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere