Home articoli Varie Articolo

Come Gestire Lo Stress Di Lavorare Da Casa

April 16 2020
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Mentre molte persone considerano il lavoro da casa come un obiettivo per l’ equilibrio tra lavoro e vita privata , coloroche si trovano effettivamente a svolgere il proprio lavoro da casa riportano livelli di stress più elevati.

Cosa c’è di stress nel lavorare da casa?
Molte persone sono sorprese dallo stress che provano quando la novità del lavoro da casa svanisce e lo stress delle sue sfide diventa più evidente. Mentre questi fattori di stress potrebbero non essere gli stessi di lunghi tempi di pendolarismo, interazioni tossiche tra colleghi o la sensazione di non essere mai soli, continuano a dare un tributo. Ecco alcune delle fonti comuni di stress che devono affrontare molti lavoratori a domicilio.

Mancanza di struttura
Sentire una mancanza di confini quando è necessario iniziare a lavorare (e fermarsi!), Quando è necessario alzarsi e dormire, quando disconnettersi dai social media e altro ancora può sembrare vera liberazione. Questa sensazione, tuttavia, può gradualmente trasformarsi in una sensazione di fuori controllo per molti che non se lo aspettano.

Le ore di lavoro flessibili possono diventare ore di lavoro troppo lunghe mentre lottate per combattere le distrazioni e portare a termine tutto il vostro lavoro, oppure possono essere ore di lavoro troppo brevi in quanto gli altri si sentono autorizzati al nostro tempo perché non riconoscono che stanno interrompendo “orario di lavoro” per noi.

Le ore di sonno successive possono scivolare in orari di sonno meno salutari. E i social media possono drenare ore di produttività quando sappiamo che c’è poco rischio che altri vengano nel nostro spazio di lavoro e chiedano perché siamo ancora su Facebook o Twitter.

Per molte persone, quella struttura che una volta sembrava soffocare può sembrare un’impalcatura su cui possiamo strutturare le nostre vite. Può essere difficile creare questa stessa struttura se non ci rendiamo conto che deve essere autoimposto. Può anche essere più difficile funzionare in modo efficiente senza di essa.

Troppe distrazioni
Come accennato, molte persone dimenticano che coloro che lavorano a casa hanno ancora bisogno di lavorare, incluso, a volte, quelli che dovrebbero effettivamente fare il lavoro! Ciò significa che le persone possono chiamare a tutte le ore del giorno e potrebbero non capire che “Mi dispiace, devo lavorare adesso” è valido quanto “Mi dispiace, ti chiamo quando sono fuori lavoro “, quando sanno che hai impostato le tue ore.

Il problema è che possono esserci interruzioni tutto il giorno e le ore di lavoro devono essere ore e non una successione di cluster interrotti di pochi minuti alla volta, poiché pochi di noi lavorano in modo efficiente in questo modo.

Ciò può anche significare che gli ospiti durante la notte potrebbero non capire che le persone che lavorano da casa potrebbero aver bisogno di alzarsi e lavorare al mattino invece di prendere un brunch piacevole, oppure potrebbero aver bisogno di uno spazio solitario per concentrarsi o non possono lavorare in modo efficiente quando iniziano a concentrarsi sulle loro responsabilità lavorative.

I familiari (in particolare i bambini), gli amici ben intenzionati e i vicini possono fornire distrazioni durante il giorno, ma ciò non pone fine all’elenco delle potenziali distrazioni.

La posta elettronica, la televisione e la canzone della sirena dei social media possono farci esplodere poiché può sembrare semplice indulgere in pochi minuti, ma è molto possibile essere distratti per ore da queste cose. I social media possono fornire una quantità apparentemente infinita di foraggi su cui concentrarsi. Una volta alzato lo sguardo, può essere sorprendente ma del tutto possibile vedere che le ore sono passate con poca o nessuna produttività, mettendo più stress nel resto della giornata.

Difficoltà di impostazione dei confini
Stabilire i confini – creare una struttura nella relazione e nei programmi e assicurarsi di non confondere i confini tra produttività e tempo libero, tra tempo di socializzazione e orario di lavoro – diventa vitale quando lavori da casa. Questo, tuttavia, può essere più impegnativo di quanto molte persone si aspettino.

Definire i confini con gli altri , come detto, può essere difficile quando le persone si aspettano che tu abbia il tempo di parlare quando lo fanno. Definire i confini con te stesso può essere ancora più difficile quando senti una mancanza di motivazione.

Quando lavori da casa in modo che tu possa prenderti cura dei tuoi figli durante il giorno o il pomeriggio, può essere ancora più impegnativo in quanto potresti sentirti tirato tra lealtà concorrenti e sopraffatto dalle responsabilità dei tuoi vari ruoli. Ancora una volta, può essere difficile stabilire dei limiti in queste situazioni e tali limiti possono essere costantemente sfidati.

Isolamento sociale
Chi lavora a casa può scoprire che la solitudine può essere un’arma a doppio taglio. Ovviamente, è più facile concentrarsi quando sei a casa tua senza colleghi che arrivano dalla tua scrivania per chattare in orari casuali. Ma mentre questa solitudine può sembrare felice a volte, quando non abbiamo un mandato per l’interazione sociale durante la giornata lavorativa, quando non incontriamo automaticamente persone al di fuori di quelle con cui viviamo, possiamo sentirci soli prima di rendercene conto.

I social media possono sembrare un’ancora di salvezza per gli altri, ma a volte questo tipo di interazione può anche sentirsi isolante, poiché queste interazioni possono sembrare meno personali degli incontri e delle conversazioni faccia a faccia. Mentre potremmo non dover ricorrere a dipingere un viso su una pallavolo e parlarci, i sentimenti di isolamento possono insinuarsi e possiamo sentirci più soli di quanto ci aspettiamo.

Mancanza di concentrazione
Mentre molte persone che lavorano da casa sono lavoratori autonomi, può essere paradossalmente difficile rimanere fedeli ai propri obiettivi personali quando si hanno così tante distrazioni e scarichi energetici . Mantenere un focus sul futuro è vitale se si hanno obiettivi per i cambiamenti che si desidera apportare, ma rimanere motivati quando si destreggiano tra molti ruoli può essere una sfida in sé. Se trovi l’indebolimento della tua risoluzione, puoi iniziare a perdere la speranza di raggiungere gli obiettivi che ti sei prefissato.

Lo stress associato ai dispositivi mobili
Mentre tutte queste fonti di stress sono significative, lo studio ha rilevato che lavorare da casa in sé e per sé potrebbe non essere intrinsecamente più stressante di lavorare in loco, ma lo stress aggiuntivo derivante dall’uso frequente di dispositivi mobili sembrava essere una fonte significativa di stress aggiunto. Parte del motivo è che coloro che usano i dispositivi mobili a tarda notte, come quelli che lavorano da casa possono essere più inclini a fare, possono danneggiare il loro programma di sonno.

In effetti, questo studio ha scoperto che era collegato a frequenti risvegli notturni: il 42 percento di coloro che lavorano da casa riferisce frequenti risvegli notturni mentre solo il 29 percento degli impiegati ha riferito lo stesso. Ciò è notevole perché il sonno scarso può creare stress significativi durante il giorno per diversi motivi. L’uso dei social media può anche portare a stress a causa del maggiore confronto sociale .

Un altro fattore che sembrava decisivo era l’intensità del lavoro; Coloro che lavoravano da casa tendevano ad avere lavori più intensi ed esigenti. Questo può essere parte del motivo per cui coloro che lavorano in loco possono essere meno stressati, forse il loro lavoro è meno intenso. Indipendentemente da ciò, questa costellazione di fattori di stress prende il suo pedaggio.

Suggerimenti per la gestione dello stress del lavoro a casa
Fortunatamente, ci sono molti strumenti a tua disposizione e non sei il solo a sperimentare lo stress dal lavoro a casa. Mentre le persone che lavorano insieme possono raccogliere e discutere le sfide del lavoro nel loro ambiente di ufficio, quelle che lavorano da casa potrebbero aver bisogno di essere più proattive nel trovare un luogo per dare e ricevere supporto e per discutere delle sfide che devono affrontare. Può essere più impegnativo rendersi conto che non sei solo in ciò con cui hai a che fare.

Ora che sai quanto sono comuni alcuni di questi fattori di stress, potresti sentirti meno isolato in ciò che affronti. Potresti anche sentirti più energico nell’affrontare queste sfide frontalmente e minimizzare parte dello stress che ne deriva. Ecco alcune strategie comprovate per ridurre al minimo lo stress del lavoro da casa.

Imposta un programma
Mentre è meravigliosamente liberatorio impostare il tuo programma, è fondamentale che tu stabilisca un programma piuttosto che lavorare quando trovi il tempo. Se aspetti fino a quando non hai voglia di lavorare, le distrazioni arriveranno da tutte le parti e inghiottiranno il tuo tempo, quindi impostare un programma e attenersi ad esso è una componente vitale del lavoro da casa per la maggior parte delle persone. Esistono diversi trucchi utili per farlo, tuttavia, dai calendari e dalle app agli elenchi di cose da fare dettagliati.

Ecco alcune cose da tenere a mente quando si determina quando si lavora:

Lavora quando lavori meglio. Molte persone trovano che lavorare al mattino quando si sentono riposati può offrire un’esperienza più produttiva rispetto all’inizio del lavoro a metà giornata dopo la pulizia della casa e altre attività non legate al lavoro. Questo non è vero in tutti i casi, quindi sentiti libero di sperimentare se questo consiglio non sembra vero per te.
Dai la priorità ai compiti difficili prima. Piuttosto che lasciare che compiti spiacevoli o difficili ti pendano in testa e creare stress quando ci pensi, spingerti per ottenere i lavori più difficili prima può aiutarti a liberare il piatto da quei compiti meno emozionanti e sentirai un senso di realizzazione e maggiore energia e soddisfazione durante il giorno.
Usa la tecnologia. Esistono app che possono aiutarti a tenere traccia dell’utilizzo dei social media (per aiutarti a usarlo meno), a ricordarti di lavorare quando rimani distratto per troppo tempo, a creare elenchi di cose da fare e altro ancora. Scopri cosa è disponibile e usa questi strumenti a tuo vantaggio.

Resta connesso
Quando ti senti isolato, può essere difficile avere quanta energia per essere produttivo. Inoltre, può essere molto spiacevole e difficile da sostenere per la vita della tua carriera. Se lavori da casa e ti senti un po ‘troppo solo, è importante assumersi la responsabilità della propria vita sociale.

Puoi creare la tua rete di colleghi di supporto, compagni di lavoro a domicilio o persone affini in modo relativamente semplice attraverso gruppi di social media, incontri programmati o persino gruppi di chat di testo. Puoi anche trovare gruppi già stabiliti attraverso i social media o online.

Il punto è identificare le persone che condividono le tue esigenze o prospettive, riunirle in un gruppo e trarne beneficio! Questo gruppo può sembrare un’ancora di salvezza quando hai bisogno di qualcuno che capisca o voglia sentirsi parte di una comunità solidale. Il resto sta a voi.

Premiati
Per mantenere alta la tua motivazione, è fondamentale creare i tuoi premi personali. In realtà, facendo un passo indietro, è un’ottima idea suddividere le attività in passaggi più piccoli e realizzabili. Tuttavia, il punto è che spetta a te rendere piacevole la tua esperienza di lavoro, per farti sentire apprezzato (anche se tu stesso sei l’unico che ti apprezza) e rendere lo slancio in avanti una parte regolare della tua vita.

Puoi farlo suddividendo i tuoi compiti in obiettivi più piccoli e poi ricompensandoti per fare ogni passo. Ciò mantiene le persone motivate ed entusiaste di lasciar andare il conforto e muoversi verso la vita che vogliono veramente, anche se ci vuole uno sforzo sostenuto per arrivarci. (Suggerimento: i premi non devono necessariamente essere basati sul cibo per essere gratificanti!)

Mettiti comodo dicendo di no
Dovrai affrontare molte richieste, la maggior parte delle quali devi rifiutare se vuoi avere abbastanza tempo per fare tutto. Può essere sorprendentemente difficile dire di no a persone alle quali non si deve veramente il proprio tempo, semplicemente perché la maggior parte di noi può trovare ragioni per cui un “sì” è una risposta perfettamente ragionevole.

Potremmo pensare ai loro bisogni e vedere noi stessi come un’ottima risposta per loro, e non renderci conto che dire loro sì significa dire no a noi stessi. Potremmo avere i nostri ego coinvolti. Qualunque sia la sfida, renditi conto che dire no al tempo che non hai pianificato spesso significa dire sì alla vita che vuoi veramente, un passo alla volta.

Proteggi il tuo sonno e non utilizzare i dispositivi mobili a tarda notte
Potresti già sapere che questo è un no-no ma fallo comunque, o potresti non esserne ancora consapevole, ma l’uso di schermi a tarda notte può alterare i tuoi schemi di sonno e rendere difficile dormire. Può anche renderti più sveglio durante la notte.

Poiché un sonno sano è vitale per la tua produttività, fai ciò che devi fare per proteggere il tuo sonno. (Ciò include l’impostazione di coricarsi per te stesso e attenersi ad esso.) Questo può essere piuttosto impegnativo, ma vale la pena.



POTREBBE INTERESSARTI
Licenza di distribuzione:
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere