Home articoli Varie Articolo

Come disinfettare l’auto in Car Sharing

June 9 2020
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Seguendo le indicazioni dell'ISS abbiamo individuato in pochi punti le azioni necessarie per disinfettare l'auto in Car Sharing.

Con la riapertura delle attività è ripartito anche il Car Sharing. I dubbi degli utilizzatori sono rivolti all’igiene dell’abitacolo e quindi su come devono comportarsi. In mancanza di un soggetto terzo che si occupi della disinfezione del veicolo come accade nel noleggio, è l’utente stesso che dovrà occuparsi di farlo. Non è un’operazione complicata ed è sufficiente prendere pochi e semplici accorgimenti per disinfettare l’auto in Car Sharing e guidare in totale sicurezza.


Igienizzazione, sanificazione e disinfezione

Prima di procedere è bene però chiarire tre concetti chiave su cui spesso si fa confusione. Parliamo di: igienizzazione, disinfezione e sanificazione. Spesso pensiamo che siano la stessa cosa, ma non è così.

Igienizzazione: sono tutte quelle azioni svolte al fine di rimuovere polveri, materiale non desiderato o sporcizia da superfici, oggetti, ambienti confinati ed aree di pertinenza. I prodotti chimici atti a svolgere l’igienizzazione sono i detergenti.

Disinfezione: sono tutte le operazioni svolte al fine di distruggere o rendere inattivi i microrganismi patogeni. I prodotti chimici atti a svolgere la disinfezione sono i disinfettanti e sono prodotti autorizzati del Ministero della Salute e catalogati come presidi medico-chirurgici.

Sanificazione: son tutte quelle operazioni di pulizia, disinfenzione o disinfestazione atti a rendere sano un ambiente. Si tratta, quindi, di azioni molto più complesse e ampie delle precedenti e che richiedono l’eliminazione totale di virus e batteri per rendere sano un ambiente. Vengono usati prodotti o macchinari specifici.


Come disinfettare l’auto in Car Sharing

Per l’utilizzo del Car Sharing non parliamo, quindi, di sanificazione ma di un’operazione che è posizionata fra l’igienizzazione e la disinfezione. In altre parole non ci si limita a passare uno straccio per togliere la sola polvere, ma nemmeno procediamo con una disinfezione totale dell’abitacolo, dai sedili alle prese dell’aria, tramite prodotti chimici. Seguendo le indicazioni dell’ISS abbiamo individuato in pochi punti le azioni necessarie per disinfettare l’auto in Car Sharing:

panno di carta assorbente
disinfettante a base di alcool o cloro. Sconsigliati prodotti troppo aggressivi possono danneggiare la pelle e le plastiche dell’abitacolo. Ricordatevi che il veicolo non è vostro, quindi occorre maggiore sensibilità sui prodotti usati.
strofinare con panno e disinfettante le parti sensibili quindi: volante, maniglie, leva del freno a mano, leva del cambio, leve tergicristalli e luci, cinture di sicurezza. Al termine, buttare il panno di carta assorbente in un sacchetto della spazzatura.
l’uso della mascherina è consigliato
l’uso dei guanti è consigliato ma in ogni caso bisogna stare attenti a non strofinarsi gli occhi ed è comunque necessario lavarsi le mani o usare gli appositi gel dopo l’utilizzo dell’auto.
Si può viaggiare al massimo in due persone e il passeggero deve sedere sul sedile posteriore.


Non si tratta di un’opera di pulizia o disinfezione complessa e lunga. Mediamente si impiega dieci minuti a disinfettare le parti sensibili. Potremmo dire che si tratta di azioni alla portata di tutti e che il buon senso stesso ci detterebbe di fare.



POTREBBE INTERESSARTI
Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere